Scarpe, frutta o night club?

valleverde-copia

Image

Che cosa reclamizza questa immagine?
Sono rimasta perplessa per un bel po’ guardando questo cartellone e cercando di capire che cosa avessero in testa i pubblicitari durante la sua ideazione.
Se il marchio viene oscurato sembra infatti che si stia pubblicizzando un locale erotico per soli uomini.
E invece no. Non si tratta nemmeno di frutta fresca ma di scarpe:

Image

Una nostra lettrice ci ha segnalato questa pubblicità della Valleverde, nota marca italiana di scarpe, nata per un’utenza femminile ma che ora si occupa anche di calzature maschili e per bambini. Noi ce la ricordiamo anche per il famoso spot che vedeva testimonial Raffaella Carrà e per il fatto che è stata per anni sponsor del concorso di bellezza Miss Italia.

Il cartellone in questione è comparso in questi giorni a Catania: una donna senza volto e identità, completamente svestita dalla vita in giù (indossa solo un maglione e le scarpe), se ne sta seduta (su un tavolo?) e si fa scivolare un grappolo d’uva tra le cosce.

Come notiamo il prodotto da vendere rimane nell’angolo in basso a destra mentre la scritta “new collection” campeggia a sinistra sui glutei della ragazza. Il grappolo d’uva tra le gambe della modella risalta col suo verde brillante, riprendendo probabilmente il nome della marca, sullo sfondo grigio.

La cosa che però non è chiara è il significato di questo cartellone. L’unica cosa certa è che per l’ennesima volta il corpo della donna viene usato in modo improprio per pubblicizzare un prodotto che nulla ha a che vedere con la nudità femminile! Al giorno d’oggi sembra quasi che utilizzare corpi di donna privi dei loro volti, quindi spersonalizzati ma con chiare allusioni alle parti intime, sia un hobby per pubblicitari senza idee!

Quale messaggio veicola questa pubblicità? Che cosa sta facendo la ragazza? 

A prescindere dalla risposta non c’è da esitare: chiediamo che Valleverde ritiri immediatamente l’immagine e intanto segnaliamo allo IAP!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: