Le pericolosissime “Frasi killer”

Oggi sono molto contenta, Repubblica.it, con la sua rivista dedicata alle donne, D, ha finalmente messo on line un’interessante lista di frasi da non dire mai quando si litiga (precisazione necessaria: badate bene, si parla di litigi in un sano rapporto di coppia. Non si fa riferimento a casi di violenza psicologica, nei quali la denigrazione, le frasi offensive e svilenti sono continue ed esulano dal momento circostanziato di un litigio, ma diventano uno stillicidio continuo, perpetrato ai danni della vittima, anche davanti ad altre persone.).

Ma attenzione, sono frasi che solo noi donne non dobbiamo pronunciare. Sono, dice il titolo “Frasi killer”, infatti se le pronunciamo qualcuno muore.

Siccome so che se vengo violentata, è colpa mia che in qualche modo “ho provocato” e che se vengo ammazzata, o picchiata, probabilmente è sempre colpa mia perché ho fatto ingelosire il mio partner, debbo prestare molta attenzione a queste “frasi killer”. Ma sarà la frase che mi ammazza, al pari della minigonna che mi violenta? O sarò io che, pronunciando quella frase, metto in mano un’arma al mio partner?

Mentre mi scervello per capire come, in che modo, una frase possa ammazzare, mi viene il lampo di genio. E se fossi io, con quelle frasi, che ammazzo qualcuno? Sono frasi che ammazzano l’orgoglio del mio compagno?

Abbiamo, finalmente, trovato un esempio di “maschicidio”, il corrispondente maschile del femminicidio? Chissà come sono contenti tutti i mascolinisti che odiano il termine femminicidio, di avere un termine tutto loro da usare per farci le pernacchie!

Bene, allora, care ragazze, vediamo quali sono le cose che non dobbiamo mai dire, per non macchiarci di maschicidio.

1) Con tutti i problemi che ho, ti ci metti anche tu…

2) Dopo tutti i sacrifici che ho fatto per te…

3) Dovevo dar retta alle mie amiche, loro sì che hanno capito chi sei

4) Non ne fai una giusta! Lascia, faccio io…

5) E’ tutta colpa tua

6) Te l’avevo detto

7) Maledetto il giorno che ti ho incontrato

8) Il mio ex era più bravo

9) Lo sapevo che di te non mi dovevo fidare

10) Non hai capito

Ma saranno frasi che feriscono solo gli uomini? Direi di no, anche dette da un uomo ad una donna possono ferire, fare male, ma siamo solo noi donne che dobbiamo stare attente a quello che diciamo, anche durante un banale litigio. Perché mai?

Insomma, mi scoppia la testa! Non capisco nulla di questo articolo! Le frasi killer, chi ammazza chi, le donne devono stare attente a quel che dicono, alla delicata psiche maschile che potrebbe essere compromessa da queste frasi… Mi sorge sempre il dubbio: ma se io ammazzo l’orgoglio maschile con quelle frasi e a lui, ferito e umiliato da me, vecchia strega che lo offendo, viene il famoso “raptus” e mi ammazza?

Accidenti, queste frasi killer mi fanno proprio paura! Sarò meglio che le impari a memoria, così tutelo la mia incolumità e quella del mio compagno.

Comunque, Repubblica ne ha dimenticata una…. la più cattiva di tutte, quella che maggiormente ammazza l’orgoglio del nostro compagno:

“Fatti la tua cazzo di cena”

1939448_10152007514028786_279786668_n

Con questa è fatta.

La frase killer ha colpito ancora. 

Advertisements

18 commenti

  • La frase killer per eccellenza da rivolgere a una donna è, IMHO: “Sembri tua madre”.

    Mi piace

  • io le ho dette tutte… e non mi pento nemmeno un po’!

    Mi piace

  • Pingback: D-avvero Repubblica? | A semi-serious PR student's blog

  • Ma l’ultima frase è killer perché solo l’uomo muore (di fame)? O prima ci uccide e poi muore di fame?

    Mi piace

  • Pingback: Le pericolosissime “Frasi killer” | NUOVA RESISTENZA

  • La frase assolutamente da non dire c’è però. È al punto 4): “lascia, faccio io …”

    Mi piace

  • I commentatori hanno davvero capito il senso di questo articolo. Certe volte mi sorprendo di quanto i (pessimi) risultati del test PISA siano veri.

    Mi piace

  • …Una volta sognavo l’anno 2000 e lo vedevo come il futuro, la svolta… 14 anni dopo il 2000, il “latte alle ginocchia” mi è diventato yogurt…

    Mi piace

  • sandro zagatti

    Ma scusate: dato l’autoritario tenore del post, direi quasi assolutistico, si deduce che tutte le altre frasi, quelle non presenti nell’elenco, sono ottimi corroboranti per un sano e duraturo rapporto di coppia, e siete incoraggiate ad usarle, non essendo affatto frasi killer. Ne propongo alcune nel seguente decalogo delle frasi non-killer.
    1) Hai il cazzo piccolo. 2) Puzzi. 3) A letto ho sempre fatto finta. 4) Da quando stiamo insieme ho scopato con almeno altri trenta. No, almeno quaranta. 5) Sei grasso come un maiale. 6) Quando usciamo mi vergogno di stare vicino a te. 7) Ti vesti come un contadino cieco. 8) Vieni da una famiglia di pezzenti morti di fame e si vede, eccome. 9) Fai schifo a tutti, ti sei chiesto perchè? 10) Prima muori e meglio è, ma almeno intestami la casa, stronzo.

    Sono sicuro che una bella litigata a base di questi ingredienti consoliderà il rapporto in eterno.

    Mi piace

    • stregadellosciliar

      Ma dove e come hai letto che le frasi del tuo decalogo possono essere usate in una sana litigata?
      Il mio post, venato di ironia, era un modo leggero di prendere leggermente in giro un giornale come Repubblica e un articolo come quello di scarsissima, se non nulla importanza.
      Mi spiace, la tua deduzione è pertanto del tutto errata. ;)
      Mi farò un serio esame di coscienza sul mio modo di fare ironia che a me pareva tanto palese….

      Mi piace

      • non l’ho letto, l’ho detto. anche il mio voleva essere un commento ironico ad un articolo che trovo grottesco. il titolo lasciava presagire chissà che cosa e invece ci ho trovato una mole tale di scemenze che non ho resistito.

        Mi piace

      • stregadellosciliar

        Allora scusami. Volevamo dire le stesse cose e non ci siamo capiti. Pardon. :)

        Mi piace

      • :)

        Mi piace

  • Stai tranquilla, l’ironia del tuo articolo è palese ma non è dato a tutti di capirla…
    Grazie per il tuo lavoro

    Mi piace