Nude sì ma solo su richiesta!

856f2vzd81f90ss9znk7nsv2j_19z8c19nb0

Premetto che non nutro simpatia per Sara Tommasi ma vorrei commentare un episodio avvenuto pochi giorni fa a Chiambretti Night, programma non proprio casto per eccellenza. La soubrette che è stata presente durante lo scandalo del Rubygate non lo ha mai negato dal primo momento di fronte a chi voleva criminalizzarla e ha cominciato a mettere in scena una serie di comportamenti provocatori come denudarsi per Alfonso Marra e Scilipoti in favore delle banche.

Giorni fa era ospite per le registrazioni di quell’odioso programma sessista e trash (dove le donne devono stare zitte e spogliarsi) di Chiambreti Piero, presentandosi senza gli slip. La ragazza alza il suo vestito e mostra la sua vulva a tutti e viene cacciata via con il marchio della svergognata dal conduttore in persona che poi non disdegna la compagnia di fanciulle che fanno per lui dei balletti senza veli.

Vi ricordate queste scene? Ragazze si spogliano completamente e si rotolano a terra per soddisfare i pruriti maschili su copione. Sottomissione femminile assicurata. Eppure qui ci  sono delle ragazze quasi completamente nude ma nessuno grida allo scandalo perchè?

Il siparietto è su richiesta?

Le ragazze hanno la vulva  e seno coperti?

Sono nude per copione?

Qui la Tommasi si spoglia ma lo fa in perfetta autonomia, senza sottomissione, con sorriso beffardo e senza copione che ti vuole nuda e si scopre la vulva (organo genitale censurato come lo è la sessualità femminile perchè fa ancora paura) e viene cacciata via dallo studio, allo stesso modo di come potremmo noi essere denunciate per atti osceni in luogo pubblico se ci spogliassimo davanti ad una strada coperta di cartelloni con donne svestite.

Tutti sanno che ormai la tv è diventata un porno ma non è ipocrita scandalizzarsi su una scena simile quando poi su richiesta del conduttore ci sono stuole di ragazze in perizoma e copricapezzoli che ballano durante tutte le pause del programma?

Perché il problema gira attorno alla parola “su richiesta”: ti puoi spogliare ma solo se decidono loro, gli uomini. Ti puoi spogliare ma non devi eccedere e la vulva non la puoi mostrare perchè la sessualità femminile deve essere censurata, mentre puoi invitare Rocco Siffredi a parlare delle sue doti sessuali, dei suoi centimetri del pisello e delle sue arti amatorie, ma una donna no! non può parlare di sessualità nè mostrarla a meno che non sia su richiesta che suona più come un ordine.

Non è la prima volta che succede. Vi ricordate la ragazza che ballando a Controcampo fece vedere un seno? Bene, anche se non era sua intenzione fu cacciata dal programma. E quella concorrente del Grande Fratello che mostra una situazione di burlesque e viene criticata violentemente perchè è madre di famiglia?

E non c’è nulla di strano se accade questo perchè le donne in Italia non hanno alcuna libertà.

Ps: chissà se il gesto provocatorio della Tommasi sarà strumentalizzato e mandato in onda?

Mary

10 commenti

  • donne oggi sono inferocita per l’ultimo femminicidio , Stefania !
    Sono disgustata da tutto questo e nn sono affatto una moralista, continuate il Vs.lavoro con la serietà con cui lo svolgete ! grazie

    Mi piace

    • Capisco la tua rabbia, siamo anche noi molto indignate per l’ennesima donna uccisa, una strage che si poteva evitare semplicemente se il Governo e giustizia fossero più vicini alle esigenze delle donne. Stiamo preparando un post per Stefania e per la sua coetanea rumena di 20 anni uccisa da un diciottenne italiano perchè si è opposta ad un bacio.
      Capisco che non ti sarà piaciuto qeusto articolo ma volevo mettere in evidenza l’ipocrisia della tv italiana che sveste le donne e poi le riveste quando piace a loro.
      Mary

      Mi piace

  • Lo stesso vale se ti vuoi rifare chirurgicamente: rifatta sì, ma solo se lo vuole il partner (e chissà perché, quasi mai vuole, quando si parla delle tette della fidanzata, mentre quelle delle altre ammazza se le guarda!), perché purtroppo questi sono ancora convinti che noi ricorriamo a questi interventi solo per piacere a loro.

    Mi piace

    • Hai ragione. Penso che ci siano tante donne che scelgono di rifarsi esteticamente una zona del corpo esclusivamente per piacere a sè stesse (qustione di narcisismo), non c’è nulla di male solo che tante spesso si rifanno perché bombardate da modelli esteticamente perfetti della tv e riviste. La cosa più vergognosa è che vedo donne che vanno a rifarsi il seno perchè il ragazzo o marito le vorrebbe più sexy e procaci o donne che sono costrette a non rifarsi il seno perchè il proprio ragazzo non vuole, non si sa qual’è peggio. Io per scelta personalemai metterei quelle protesi dentro il mio corpo ma non condanno chi sceglie di farsele mettere per scelta, condanno quei ragazzi che vietano o impongono il seno rifatto.

      Mi piace

      • devo dire che personalmente capisco maggiormente il fidanzato contrario che il fidanzato favorevole: se stai con una ragazza e sei attratto da lei dovrebbe voler dire che ti piace così com’è esteticamente e non solo. Poi una donna col suo corpo ci fa quel che vuole, questo è ovvio

        Mi piace

  • icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Mi piace

  • Se avesse scelto volontariamente di compiere questo gesto, sarebbe un bello smacco per questo tipo di tv. Il punto è se davvero è stata un’improvvisata.

    Mi piace

  • Mary in tv non si possono mostrare parti genitali ne maschili ne femminili , ed in genere neanche i capezzoli femminili , tranne qualche eccezione come il programma con uomini e donne nude(ne belli ne giovani) condotto da Teo mammucari, e non mi pare che nelle pubblicità sessiste venga mostrata la vulva, comunque quello che vuoi dire è perché le donne in tv si possono spogliare(su richiesta) ma non lo possono fare in strada( parere personale le donne per me se vogliono possono anche camminare, andare a fare la spesa ecc.. con i costumi delle showgirl,in topless o in mutandine e reggiseno, poi mi hai fatto pensare ad un post della Zanardo in cui racconta che quando va nelle scuole ad un certo punto dice che deve spogliarsi(deve rimanere in mutandine e reggiseno) inizialmente la assecondano poi la stoppano quasi subito dicendo che ci sono dei bambini e lei risponde ma pure in tv,quindi perché qui no ed in TV si,poi un altra cosa che mi viene in mente è un servizio delle Iene dove, una Iena donna si vesta da showgirl in un posto dove c’ è l’ ordinanza anti prostitute e quindi contro gli abiti sexy, e viene scambiata per una prostitua ed arrestata.
    P.S. lei si è spogliata contro le banche.

    Mi piace

  • Alessio, sorvolando sulla legittimità di quello che dici.. Ma Dio Cristo, metti un punto ogni tanto, non si capisce una sega!

    Mi piace