Molestie e palpeggiamenti, a quando una legge contro questo?

L’altro giorno mi è accaduto un episodio abbastanza  increscioso che mi ha lasciata rabbiosa, anzi incazzata nera per un paio di giorni!

Camminavo con mia mamma in una centralissima via della mia città, quando all’improvviso, un uomo inizia a guardarmi e ad emettere un suono tipo fischio (credevate che non esistessero più certe usanze?). Fin qui oltre a gettargli addosso tutto il mio disgusto con un solo sguardo non potevo fare; ma non si è fermato qui, dopo il fischio, mi si è avvicinato sempre più e ha tentato di, come dire,  palparmi il sedere!

Gli ho spostato con violenza  la mano e gli ho urlato contro e sono rimasta sconvolta per tutta la giornata.

Ora, non racconto questo episodio perché voglio fare la vittima a tutti i costi o l’esagerata, ma secondo voi è normale tutto ciò?

Che diritto ha uno di metterti le mani addosso come se nulla fosse?

Dettaglio da non tralasciare: indossavo una normalissima t-shirt e dei pantaloncini, se avessi messo qualcosa di più ridotto, magari qualcuno avrebbe potuto dire “beh conciata così, te lo dovevi aspettare” (come se una donna poi indossi una scollatura per  farsi toccare a destra e a manca)!

Dove andremo a finire?

Perché quando polemizziamo una locandina politica (come quella del Pd) con gambe di donne e gonne che si alzano, invece di insultarci pesantemente e chiamarci “bachettone femministe o adrittura nazi-femministe” non cercano di capire le nostre ragioni?

Perché non capiscono che quando critichiamo quella locandina o altre insegne pubblicitarie o spot che utilizzano i corpi delle donne in modo svilente e umiliante non capiscono che vorremmo cambiare la mentalità e soprattutto la cultura che le donne non sono oggetti da toccare a proprio piacimento. Le donne non sono oggetti, bambole da palpeggiare, commentare in modo volgare, fischiare o qualsiasi altra cosa di questo tipo!

Perché nel nostro paese quando racconti questi episodi nessuno ti ascolta e  ti guardano in modo rassegnato e impassibile come per dire “stai esagerando, che sarà mai!” ?!

Perché nel nostro paese questi episodi non destano disgusto e stupore? Forse perché sono all’ordine del giorno e la gente ormai non se ne accorge neanche più!?

E’ una cosa gravissima questa del non indignarsi più per molestie che purtroppo accadono un po’ ovunque: per strada, sui mezzi pubblici, al supermercato e addrittura nell’ambito lavorativo. Mi urta molto quando una donna innervosita racconta una cosa del genere e qualcuno dietro le dice “voi donne improntate la vostra vita sull’esagerazione” (vi ricordate Massimo Fini come ci definiva nei suoi pezzi?) .

Non credo che se ciò avvenisse ad un uomo, gli farebbe piacere essere palpato il sedere o gli organi genitali mentre passeggia tranquillamente per strada?

Ritornando al mio abbigliamento, mi piacerebbe molto che anche in Italia organizzassimo uno Slut Walk,  soprattutto per l’impatto che avrebbe in uno paese bigotto,arretrato e maschilista come il nostro.

 Noi donne purtroppo siamo sole, e dovremmo riorganizzarci per riappropriarci dei nostri diritti e della dignità che meritiamo con le unghie e con i denti, come abbiamo sempre fatto sin dagli inizi del ‘900 per ottenere il diritto al voto, fino ad arrivare al recentissimo ’96 affinchè lo stupro non venisse più considerato un danno alla morale ma un gravissimo danno alla persona!

Mandarinameccanica

Advertisements

209 commenti

  • cara mandarina, hai perfettamente ragione ……..mi dispiace tanto, perché anche se ai meno sensibili e ai più ignoranti la cosa potrà sembrare una sciocchezza, anche per un tentativo di palpata in pieno giorno o per uno sguardo morboso di troppo ci si spaventa, ci si sente in pericolo, e non è giusto. Quando avevo 14 anni mi è capitato un episodio che ti sembrerà stupido ma che mi ha segnata profondamente (uno dei tanti ma in qualche modo quello che ricordo mi ha ferita di più); ero in bicicletta, stavo pedalando tranquilla, e in un brevissimo arco di tempo un ragazzo mi ha quasi affiancata con una vespa, praticamente da dietro mi ha palpato una tetta e ha accelerato sparendo all’orizzonte mentre io attonita riuscivo soltanto a gridare “stronzo”. Non so quanto ho pianto dopo, e non oso immaginare come ci si senta dopo aggressioni più invasive. Ero giovane e certe cose non mi erano ancora mai capitate, pensa che fortunata. Sullo slut walk hai ragione, molte città di italia ne avrebbero bisogno. Mi ferisce pensare che episodi come quello accaduto a te siano all’ordine del giorno, ma è vero. continuiamo il nostro lavoro di sensibilizzazione.

    Mi piace

    • Non una stupidaggine, è una cosa sconvolgente, immagino quanto sia stato scioccante. D: Che cretino.

      Mi piace

    • Si immagino che sia stato bruttissimo, purtroppo a me sono successi vari episodi di palpeggiamenti in pieno centro, ma c’è un episodio che mi è rimasto nella mente in modo particolare.
      Dalle mie parti, esiste la “contr’ora” quindi dalle 13.30-14.00 non passa anima viva per strada, io tornavo a casa da scuola proprio verso le 14 e in effetti di gente ce n’era veramente poca, un tizio iniziò a seguirmi e a sospirarmi dietro in modo sempre più pressante, sfiga voleva che avevo lasciato il cellulare a casa quel giorno, io alzavo sempre più il passo ma la strada da fare dalla fermata dell’autobus fino a casa era parecchia, in quel momento il panico mi assaliva, non potevo fermarmi, non potevo disperarmi o piangere perchè magari ne avrebbe approfittato, insomma sono arriavata sotto casa come un cadavere ho citofonato e ho urlato a mia mamma di aprire subito che uno mi seguiva il tizio è fuggito via gridandomi “hai dei bellissimi occhi” cosa assurda visto che mi era stato dietro per oltre un quarto d’ora!

      Mi piace

      • Oddio. D: Anche da me c’è un’ora in cui non c’è nessuno, ma è una via abitata solo da vecchietti e almeno lì non mi sono mai capitate scene del genere, di conseguenza non riesco a immaginare quando debba essere spaventoso. :(

        Mi piace

      • mandarinameccanica mi dispiace per quello che hai dovuto subire.

        Mi piace

  • Complimenti per l’articolo, Mandarina :D

    Mi piace

  • Ti capisco perfettamente e posso solo immaginare la rabbia che avrai provato al momento. Purtroppo ci sono fin troppe persone che si sentono legittimate a comportarsi in questo modo, come hai detto anche tu, è ora di Slut Walk. :)

    Mi piace

  • Che viscido, schifosissimo porco. Come se fosse ovvio, normale, naturale che, un uomo possa infilare le mani dove gli pare solo perché gli prende la voglia di farlo, come se fosse legittimo e giustificabile il suo gesto. Il fatto di riuscire a controllare i propri istinti è uno dei vari motivi che differenzia l’essere umano da tutti gli altri animali… o almeno così dovrebbe essere. Ma poi una non si può neanche vestire come le pare se no correrebbe il rischio di farsi, molestare o, palpare o, stuprare? No, io m’incazzo a morte quando succedono queste cose, perché sì ok, non è uno stupro, ma chi cazzo lo autorizzava a quel verme ad agire come cazzo gli pare? La donna non è un complemento d’arredo, non è un oggetto sessuale che uno può usare e consumare in ogni momento e tutte le volte che vuole. Quella è pur sempre una molestia perché il corpo è tuo e lui l’ha invaso. Spero che dopo pochi minuti i suoi coglioni siano andati in necrosi e le mani anche. Sono insopportabili gli uomini capaci di ragionare solo col pene.

    Ho trovato lo slogan: Mi sa era a New York questa slut walk, ma non son sicura.
    “Non dite a noi come vestirci. Dite agli uomini di non stuprarci”

    Mi piace

    • Bellissimo questo slogan!
      Si Francesca, purtroppo questo genere di persone poi quando comunque reagisci o corrono o neanche si girano!

      La gente non capisce che questi gesti sono gravi, e ti lascio dentro una rabbia e un’amarezza infinita per giorni e giorni.
      Possiamo contare solo su noi stesse e dobbiamo agire prima che inizi ad essere troppo tardi, lotte,lotte,lotte, su internet si ma anche e soprattutto nelle piazze e nelle strade come facevano le femministe decenni fa!

      Mi piace

    • Bellissimo questo articolo, e soprattutto lo slogan!Uff spero si riesca ad organizzare anche in Italia, ne abbiamo proprio bisogno!

      Mi piace

      • Sì, sarebbe un’ottima cosa! Avrei un piccolo aneddoto… in questo caso nessuno ha allungato le mani, ma diciamo che il discorso di fondo vale anche per questo. Una sera ero ai giardini con mia sorella e c’era un gruppo di ragazzi seduti in una panchina poco distante dalla nostra, uno di questi decerebrati, guardava mia sorella con insistenza, era veramente fastidioso… Alla fine quando stavamo andando via, siamo passate lì di fronte a loro e quell’idiota l’ha apostrofata dicendo:”Ciao bella!”. Sì, certo non ha detto niente di offensivo, ma dico anche qui vale lo stesso discorso. Uno (stronzo) solo perché uomo crede di poterti invadere in qualsiasi modo, tu che passi facendoti i cazzi tuoi, sei sempre e comunque una possibile preda, un bersaglio di questi episodi che (nel caso di mia sorella) ci si può limitare a definire patetici. Ma perché? Perché si sentono legittimati a rompere i coglioni sempre e in ogni caso? Capisci non è quello che dicono o che fanno, ma è il modo invadente, arrogante e viscido che hanno di porsi. Però l’epilogo è stato divertente perché mia sorella si è infuriata e gliene ha detto di tutti i colori, lui in tutta risposta… ha abbassato lo sguardo e non ha detto niente restando come un coglione in mezzo al silenzio imbarazzante (per lui) dei suoi amici. Che vigliacco!

        Mi piace

      • francesca non capisco sei arrabiata perche a tua sorella è stato detto da un estraneo ciao bella ,oppure da come è stato detto.

        Mi piace

  • Vorrei raccontare questa mia esperienza, non sono stata palpeggiata, pero’ ho un problema e non so come liberarmene perche’ appunto in questo caso non c’e’ molestia fisica nei miei confronti.
    Sono 4 anni che porto mio figlio a scuola, da quando faceva la prima elementare e ora fa la quarta, e uno dei primi giorni di scuola 4 anni fa mi e’ capitato di sorridere per caso, come ho fatto con molte altre persone (semplicemente sorridere in segno di saluto o di comprensione per un altra persona con un figlio piccolo) ad un uomo, un papa’ che portava il suo di filgio a scuola (tizio che chiamero’ Mr. A).
    Da allora quell’uomo non ha piu’ smesso di indirizzarmi lo sguardo quando mi incontra li’ davanti, e sono passati 4 anni.
    Durante questi 4 anni, io ho avuto un periodo da single, e mi sono trovata a giocare con lo sguardo con un altro uomo che non conoscevo – lo chiamero’ Mr B. – che mi piaceva, anche lui padre e anche lui intento a portare il suo di figlioletto a scuola.
    In questo periodo con Mr B. c’e’ stato un intenso gioco di sguardi, lui mi corrispondeva o sembrava interessato a me, si e’ innescata proprio una storia d’amore platonica, finita pero’ presto, dopo qualche mese, perche’ a un certo punto ho capito che lui era sposato e non single come me.

    Be’ la cosa interessante e’ che quando Mr. A ha notato che io flirtavo con Mr. B. ha cominciato a appostarsi poco lontano da me mentre aspettavo mio figlio e ha cominciato a comportarsi come se fosse convinto che lui mi piaceva e che io ero li’ per fare il gioco di sguardi con lui. Cosa che non poteva darmi piu’ fastidio, perche Mr. A non mi piace affatto, anzi provo un senso di repulsione forte nei suoi confronti.

    Ora mi trovo nella situazione di dover andare tutti i giorni davanti alla scuola di mio figlio, perche’ lo devo riprendere e portare a casa, e ogni giorno c’e’ Mr. A che mi indirizza lo sguardo, mi fissa, mi manda dei segnali di flirt evidenti, e io assumo l’atteggiamento di chi scappa: mi nascondo dietro un albero per non vederlo, passo dall’altro marciapide, faccio l’altra strada per non incontrarlo, mi mostro impaurita – cioe’ gli rilancio degli sguardi impauriti con la speranza che capisca il disagio nel quale mi sta mettendo, e quando quello vede che e’ a causa sua che mi comporto cosi’ cosi’ insiste ancora di piu’, quando vede che lo guardo impaurita pensa che il mio e’ uno sguardo d’amore nei suoi confronti, non capisce…
    Ora lui non mi sta palpeggiando o cose del genere, pero’ sono 4 anni che sta li’ a fare questo, non un giorno o un mese, io non ce la faccio piu’ con questo che si mette dietro la ringhiera e mi manda il suo sguardo desideroso, non so come togliermelo di torno.
    Non ha capito che non mi piace e nonostante parolacce, e segni di disgusto, improvvisi cambi di direzione quando lo vedo, non va via, non si rassegna, ma sembra ancora piu’ eccitato.

    Che devo fare, ce l’avete un consiglio? Io il diritto di flirtare per strada con chi mi pare ce l’ho, ma com’e’ che questo fatto scatena l’interesse di quelli che non mi piacciono e me li fa ritrovare intorno in modo molesto e persecutorio? C’e’ qualcosa di strano nella nostra societa’: alcuni maschi pensano che se desideri un uomo e glielo fai notare allora significa che che fai cosi per forza con tutti gli altri e quindi “sei di tutti” cioe’ appartieni a tutti.
    Non riescono a capire che a una donna non possono piacere tutti gli uomini, pero’ il diritto di farsi piacere un uomo ce l’ha senza doversi ritrovare mille bestie intorno che non c’entrano niente e che l’annusano…

    Mi piace

    • Oddio non saprei quattro anni sono tanti, e gliu sguardi insistenti sono fastidiosi come una palpata!Cioè fai qualcosa per farglielo capire, digli di smetterla o altrimenti ti rivolgerai a un avvocato, è una vera tortura!

      Mi piace

    • Che uomo di merda. Boh Dato che vi vedete tutti i giorni (cioè sei costretta a vederlo tutti i giorni), avvicinati e affrontalo. Digli tutto, fagli capire il disagio che provi e soprattutto digli chiaramente che deve lasciarti in pace. Immagino non sarà semplice fare questa cosa, ma tu pensa che devi solo parlarci, non può succedere niente. Probabilmente lui, vista la sua insistenza, ignorerà ogni tua richiesta e se le cose si complicano rivolgiti a qualcuno che possa darti una mano, non parlo solo di sbirri o avvocati, parlo anche di altre figure che possano indirizzarti verso una soluzione, che possano aiutarti e suggerirti un modo per affrontare questa brutta situazione.

      Mi piace

  • mah ,visto che siamo in tema ,racconto anche la mia …….
    niente di eclatante ,per carità ,nessuna palpata o cose del genere …
    e poi è passato anche parecchio tempo …..
    eravamo alle medie ,gita a Firenze ,io tranquillo ,con i miei amici ,arriva questa ragazza e comincia (ricordo che sono di Vicenza) “che beo che ti Xi ” (penso che si capisca insomma “che bello che sei ” ) un disco rotto per circa mezz’ora …….ho tentato di non dargli peso ,fino ad un certo momento ho detto “basta” e lei ha continuato (forse non aspettava altro ) ho abbassato lo sguardo e me sono andato
    cavolata ,lo so ,ma c’era il bisogno ??

    Mi piace

    • Mi dispiace D: Purtroppo gente così c’è, che incazzo che mi fanno venire, uno se ne sta tranquillo e si sentono in dovere, quasi, di romperti le scatole. Dato che ho già rotto le scatole con le mie storie (XD) racconto solo una cosa veloce, quando ero alle medie un mio compagno, il primo giorno, quasi a darmi il benvenuto, secondo lui, durante un’uscita di classe va e mi tocca il sedere, ero rimasta talmente basita che non ho fatto niente, sono rimasta a guardarlo continuare a camminare come se niente fosse. Mah… c’è gente proprio…

      Mi piace

  • Premetto che chiaramente condanno qualsiasi violazione e violenza del genere, perchè di violenza si tratta, e credo che si debbano prendere meno sul ridere determinate situazioni (già, perchè in Italia palpare sembra quasi normale e ci sono un bel po’ di donne che se ne compiacciono anche!) e prendere seri provvedimenti a riguardo! Non sto qui a ribadire quanto sia ignobile un gesto del genere! Secondo me assolutamente punibile per legge! Non ci sono davvero parole da aggiungere..
    Ad ogni modo, perdonami, ma anche io avevo notato il commento sull’aspetto fisico, che chiarmante è stato scritto così perchè denota l’odio che in quel momento ti ha suscitato, ma poteva essere frainteso.
    Inoltre non capisco perchè dici che noi donne siamo sole.. Insomma, è chiaro che la maggior parte delle battaglie contro le violenze verso le donne le portiamo avanti noi quando dovremmo occuparcene tutti ma abbiamo anche molti uomini nostri alleati. Mettere un accento su questo sembra quasi voler continuare sole nelle nostre battaglie quando invece vi è da compiere un atto di intensa sensibilizzazione da ambo le parti, uomini e donne, perchè un genere senza l’altro non va da nessuna parte.
    Concludo dicendo che chiaramente l’immagine sessualizzata della donna 365 giorni all’anno, in ogni dove delle nostre città (cartelloni) e delle nostre case (tv) incentiva assolutamente una cultura retta sulla logica che del corpo della donna, che vediamo costantemente lì esposto come carne da macello, se ne può fare ciò che si vuole.

    Mi piace

    • Alessia perdonami ma io ci metto mille accenti su quello, e sai perchè?Perchè non esistono questioni o battaglie che riguardano solo le donne, il rispetto e l’uguaglianza riguardano tutti, non è retorica ma non mi sembra giusto che gli uomini si accorgono di certe disparità solo se nella vita diventano papà di figlie femmine, e non sempre poi eeh, spesso per le loro figlie pretendono il massimo rispetto, per le figlie degli altri invece se ne sbattono altamente!Inoltre per quanto riguarda certi diritti dove lottiamo solo noi donne come ad esempio il lavoro o gli asili nido, questi diritti giovano anche e parecchio agli uomini, visto che un’entrata in più al mese in una famiglia fa comodo eccome, eppure nelle lotte siamo noi, è rarissimo che, non dico affianco, ma almeno dietro noi ci siano uomini che ci sostengano!

      Per quanto riguarda l’aspetto fisico di quel tizio non era nemmeno descrizione, come ho scritto prima è stata una cosa voluta per descrivere tutto lo schifo nei miei confronti e ti garantisco che anche se fosse stato un Kim Rossi Stuart mi avrebbe fatto schifo comunque e dopo aver fatto quel gesto sarebbe diventato automaticamente un Brunetta!

      Mi piace

  • Solidarietà e mi unisco al tuo disgusto e alla rabbia per doversi beccare pure queste molestie mentre una se ne sta tranquilla per i fatti suoi. mi hai fatto rivenire in mente un episodio che avevo messo nel dimenticatoio: la prima volta che ho subito una molestia del genere da uno sconosciuto, ero in campeggio coi miei genitori in grecia e un uomo si permise di mollarmi una palpata al culo mentre rovistavo nello scaffale dei gelati del negozio del camping. età mia 11 anni. stupore, vergogna e nausea.
    sottoscrivo l’idea di fare lo slutwalking! mi piacerebbe tanto, soprattutto per non far sentire sole le bambine e le ragazze giovanissime che si vivono tutto questo in solitudine perché si vergognano o non hanno il coraggio di tirare fuori la rabbia… un abbraccio

    Mi piace

    • Dobbiamo continuare questa lotta sempre sempre sempre, spero di avere notizie sullo slut walk!Un abbraccio anche a te e complimenti per il vostro blog fantastico!

      Mi piace

      • Ho provato, tanto per curiosità, a guardare il sito uomini beta e credo, Mandarina, che questo articolo e i commenti sotto possano interessare molto al tuo articolo, purtroppo. Notare la critica all’abbigliamento delle donne che arrapa gli uomini e l’accostamento del primo commentatore, le donne, come nelle concessionarie le auto, espongono ma non sempre sono da dare…. http://www.uominibeta.org/2009/11/28/guardare-e-non-toccare/#more leggi e inorridisci D:

        Mi piace

      • Dovete assolutamente leggere l’articolo linkato nel post che ho messo sopra di questo e i commenti che ha ricevuto.

        Mi piace

      • Hailey io al 3° rigo del post ho rinunciato, perchè devo dare una visita in più a quegli sfigati,repressi,talebani,cavernicoli di UominiBeta =D!? Il mondo è già brutto abbastanza figuriamoci se dobbiamo rovinarci la giornata con quel letame!Loro stessi scrivendo così si definiscono animali senza controllo, e l’unica cosa che ci distingue dagli animali è appunto l’istinto!Mi fanno pena, sono solo dei poveracci che una donna se la sognano, e quindi soli,depressi,repressi e sconsolati trattano male le donne,le usano e descrivono come oggetti (perchè nessuna ci sta,chissà come mai eh =D?) e si dedicano a “Federica la mano amica”, d’altronde chi ci starebbe con uno come quelli?

        Mi piace

      • Federica XD Vero, hai ragione. U.U Meglio non rovinarsi oltre la giornata. :)

        Mi piace

      • hialey o letto quel link è assurdo , mi sa che essi provano un odio molto forte per le donne, poi essendo che mandarinameccanica parlava di night be ma li c’ è pure la regola si guarda e non si tocca , e quindi loro come si permettono di pensare come se una donna fosse a loro disposizione.

        Mi piace

      • Appunto… :(

        Mi piace

      • Fabrizio ,aveva avvisato ,andare oltre gli schemi ,porta ad avere commenti come quelli di mandarinameccanica ,non è la prima e non sarà neppure l’ultima ,bisogna metterlo nel conto ..apprezzo molto il commento di alessio che ,almeno l’articolo ha provato a leggerlo ,non è d’accordo e ci stà ,è un articolo non è ne la bibbia o una setta da seguire ,e stato scritto ,anche per essere criticato ,come dice ancora Fabrizio e come la penso anch’io ,non chiediamo altro di essere messi in discussione ……
        l’articolo che è scritto è sbagliato ?,non abbiamo capito niente? ,discutiamone pure…certo che però si parte con le offese ,anche abbastanza gratuite (non ci conosci) diventa difficile , faccio comunque notare che uomini beta e se avete visto il primo video ,mi sembra abbastanza chiaro ,è per quei uomini che fanno parte del nuovo proletariato ,che vanno dai precari ,ai disoccupati ,agli operai e ai muratori ,ecc ecc ,certo se si inizia a dire che ,sono sfigati perchè prendono poco di stipendio allora e difficile essere in sintonia
        p.s ALESSIA vedi di cosa parlo dell’aria che tira ??’

        Mi piace

      • beh ,siamo in due perchè anch’io sono figlio di un operaio e io stesso lo faccio ,ma non è questo il punto …….
        si puo benissimo esprimere una opinione ,contraria ,senza il bisogno di usare parole e offese gratuite ,tutto li,perchè possono anche essere fraintese …
        non sei d’accordo con quello che scrivono uomini beta ? benissimo .come detto in precedenza non siamo una setta ne è la bibbia quello che è scritto …..ma iniziare con sfigati e compagnia bella per me ,non ha molto senso

        Mi piace

  • Ho subito tante di quelle molestie che non me le ricordo nemmeno tutte!
    C’è tanta omertà in giro, o forse è paura…
    Una volta, in pieno centro, sono stata spinta contro un muro e palpata da uno sconosciuto… e una signora che passava mi ha guardata disgustata.
    Molte persone pensano che non siano cose importanti soltanto perchè non riguardano loro… o almeno è quello che pensano.
    E’ il caso degli uomini o delle signore anziane, che pensano di aver passato l’età in cui si è oggetto di attenzioni, cosa che purtroppo i fatti di cronaca smentiscono puntualmente.

    Mi piace

  • Scusate… ora forse sono io che mi sto attaccando a una stronzata… Ma perché hai tolto quella parte? Secondo me (non lo dico così tanto per essere accomodante) era chiaro cosa volessi esprimere e sono certa di non essere l’unica ad aver colto il senso reale di quella frase. Un qualsiasi uomo: bello, brutto, affascinante, carino ecc… diventa automaticamente un lurido porco sudicio e viscido se assume certi atteggiamenti. Insomma dico, ognuno di noi è libero di esprimersi come vuole, poi sì, a volte ci sono i fraintendimenti e basta spiegarli una volta, ma non è necessario e soprattutto non è giusto rimangiarsi una cosa, modificarla o toglierla solo perché c’è chi non riesce ad andare oltre la superficie delle cose. Mah!

    Mi piace

    • Eh Francesca purtroppo non tutti hanno l’intelligenza e la profondità per andare oltre e centrare il discorso, e siccome questo blog come altri tipo questo, che si espongono, denunciano cose scomode ricevono continui insulti e rotture di scatole varie già normalmente, purtroppo ti dirò che certi individui mi hanno intasato l’email per quella stronzata, quindi io la levo anche se era così chiara che non andava nemmeno spiegata!

      Mi piace

      • Boh uno/a espone questioni per poter portare le persone a ragionarci su e magari per trovare il modo tutti insieme di abbattere certi stereotipi e invece il senso profondo, quello importante, quello su cui si dovrebbe riflettere viene soffocato da polemiche inutili, per niente costruttive, che servono soltanto a sviare il vero problema. Comunque a parte questo, mi sembra stia funzionando in ogni caso perché poco a poco salta fuori la storia di qualcuno. E’ un modo per aprire gli occhi tutti quanti e darci una mossa.

        Mi piace

      • Si infatti era quello che volevo creare =)!Bisogna parlare,raccontarsi, anche perchè certe ragazzine o anche ragazze e donne non capiscono la gravità della cosa e rimangono lì inermi, invece episodi di questo genere non devono accadere, insomma siamo nel 2011 mi pare abbastanza!

        Mi piace

  • Mi unisco ai diversi racconti per denunciare anche la mia esperienza e quella delle mie allora coetanee e amiche. Ne conosco troppe di donne che hanno subito molestie simili, a me personalmente mi hanno palpeggiata 3 volte nella mia vita, 2 volte quando ero ancora minorenne,1 volta da un extracomunitario, 2 volte da italiani, e un’altra mia amica ha rischiato grosso quando a 9 anni è stata molestata dentro il suo palazzo da uno sconosciuto e per fortuna è riuscita a sfuggire (tralascio le altre storie). Quando sei un adolescente hai molta più paura, ti vergogni, non sempre riesci a reagire ad un gesto simile che mai e poi mai avresti pesato ti potesse accadere. Uno sconosciuto che di punto in bianco si appropria di un’intimità che non gli è concessa. Li per li ne rimani realmente traumatizzata (ma non tutti lo capiscono, molti ci ridono sopra).Poi con il tempo e la confidenza di tante amiche che hanno subito più o meno le stesse molestie almeno una volta nella loro vita, allora da una parte non ti senti sola come individuo ma ti senti sola come donna. Io non ho mai detto e mai dirò che gli uomini sono tutti dei maiali, ma a volte capisco il ragionamento di chi la pensa cosi, che non voglio dire sia giustificabile, ma è logico che le persone costruiscono dei giudizi in base alle proprie esperienze e quando senti che non solo non sei stata l’unica, ma anzi, a sentirne in giro dovresti pure ritenerti fortunata, capisci che ci sono donne che se la sono vista veramente brutta al punto da non avere più fiducia nel genere maschile. Sbagliato? Sicuramente, ma questi sono traumi che possono ledere più o meno a seconda della sensibilità o la forza di una persona.
    Io con 3 brutte esperienze ho tratto i miei giudizi e non nascondo che mi porto dietro una certa paranoia quando c’è parecchia gente su un bus, o quando un uomo mi fissa in un certo modo, capisco quindi se ci sono donne che si portano dietro paure ben più grandi delle mie.

    Mi piace

    • tu, io, noi non diciamo che gli uomini sono tutti maiali ma il mondo (mediatico per lo più) glielo dice e ad alcuni piace crederci per autogiustificarsi. invece sono solo dei prevaricatori un po’ (o tanto) malati. non so nemmeno come commentare la diffusione di queste molestie sessuali… un fenomeno più esteso di quel che pensavo. forse che il sesso senza violenza, dominazione o prevaricazione della “femmina” sembra meno interessante? io penso che anche rispettando le donne la specie non si estinguerebbe e il piacere sarebbe molto più grande.
      mi ricordo sempre il messaggio di quel ragazzo sul blog della Zanardo: “non riesco a fare sesso se non ho fantasie violente-svilenti sulla donna”…
      (forse sto facendo un collegamento un po’ troppo fantasioso…)

      Mi piace

  • Alessio, ti sei già dato la risposta. Quello che mi ha fatto incazzare è il come, non di certo il cosa, anche perché non c’era niente di molesto a parte lo sguardo insistente, ma vabbè quello basta ignorarlo. Mi irrita il fatto che certi uomini pensano di potersi permettere qualsiasi cosa nei confronti di una donna, solo perché uomini appunto. Hanno questa presunzione che li porta a pensare di poter dire e fare tutto. In questo caso si è limitato a un “ciao bella” (ma così non rende l’idea, perché l’ha detto in un modo che mi riesce difficile descrivere). Ma chi cazzo è lui, la conosce per caso? Pensa di potersi insinuare in qualsiasi modo così, abbozzando un “complimento” concepito coi coglioni, anziché col cervello? Bah certi uomini devono imparare a stare al loro posto e capire che non tutte si squagliano se si sentono considerate, soprattutto in certi modi.

    Mi piace

    • lo sai perche te lo chiedo perche una volta ero con dei miei amici in macchina e mi sembra che eravamo nel traffico comunque passa una bella ragazza ed un mio amico gli fa “sei bellissima” e lei gli risposte “grazie” e finisce tutto li.

      Mi piace

      • Alessio… Non capisco davvero se le tue domande sono sincere o se lo fai per provocare. Dici che dovrei spiegare ulteriormente il senso del mio racconto? Dici che servono altre delucidazioni? Non è abbastanza chiaro il mio discorso? Non stavo criticando la situazione in se. Probabilmente quello che hai raccontato tu deriva da una situazione diversa, o non lo so magari la donna in questione se ne sbatte di certe cose e con la sua dignità ci gioca allegramente.

        Mi piace

      • no non sto provocando ,non penso che quella donna giochi con la sua dignita era solo un complimento e lo ha gradito stop.

        Mi piace

  • Se avessi capito il senso del mio discorso, non mi avresti raccontato quella cosa per farmi l’esempio, né mi avresti fatto quelle domande (fai finta di non capire, è ovvio). Lo spiego per l’ennesima volta… Non ho raccontato quel fatto per denunciare un abuso, un maltrattamento o una molestia. L’ho raccontato per sottolineare L’ARROGANZA E LA PRESUNZIONE che molti uomini hanno nei confronti delle donne. Insomma mi stavo limitando a porre l’accento sull’atteggiamento di quello lì, per niente simpatico, sciocco e pure bambu (come si dice dalle mie parti).
    Fine.

    Mi piace

  • Mi dispiace per quello he ti è successo e quello che è successo alla ragazzina palpeggiata dal pedofilo di turno…Ci vorrebbe una legge che inasprisse le pene per molestie sessuali…per me anche uno sguardo troppo insistente è da considerare molestia perchè non si sanno mai le intenzioni di chi ti guarda in quel modo e fanno venire ansia…

    Mi piace

    • mary non ti sembra di esagerare ,non si può mandare in prigione una persona per uno sguardo.

      Mi piace

      • Ok uno sguardo fa piacere ma se guarda in modo insistente e segue..ti pedina allora lì credo bisogna denunciare perchè non tu non sai che paur aprova una donna ad essere guardata in modo insistente…

        Mi piace

      • mary gia se ti pedina è stalking e lo puoi denunciare e che nel tuo commento dici testualemente “per me anche uno sguardo troppo insistente è da considerare molestia”

        Mi piace

      • a proposito di sguardi ,leggete cosa è capitato ad un ragazzo
        Ho visto solo giorni fa con piacere i vostri cambiamenti e chiaramente mi ci sono adeguato! Purtroppo provengo da un periodo per niente piacevole dovuto a una bruttissima esperienza che non auguro nemmeno al peggior horribilis homus presente sulla terra. Uno nelle nostre condizioni nel tempo si è abituato a di tutto: insulti continui, derisioni, snobbing, etc… ma quello che ho subito io mai è qualcosa di surreale che mai e poi mai mi sarei aspettato da parte di altri esseri umani! Il mondo va alla deriva, il quoziente intellettivo si va sempre piu’ ad appiattire… giudicate!

        In questo triste pomeriggio di inizio estate espongo la mia esperienza: 2 mesi fa ho subito una brutalissima aggressione all’interno di un locale di un paese vicino al mio, reo-colpevole di un presunto sguardo di troppo verso una ragazza che stava dentro la comitiva degli aggressori! Era una sera, stavo con un amico all’interno di questo locale e sorseggiando una birra parlavamo di tutto, lavoro, calcio, formula uno, tutto tranne che di ragazze! E come del resto si sa all’interno di un locale con la gente che ti passa sotto gli occhi è impossibile buttare gli occhi altrove. Tutto d’un tratto si avvicina questa tipa di fronte al mio tavolo e inizia a dire cose tipo “che cazzo ti guardi? Allora perchè mi guardi?” e cose così. Poi arriva uno dei tipi che mi dice “allora? Perchè guardi la mia amica? Che cazzo te la guardi?” poi mi si avvicina all’orecchio e mi fa “mo te la faccio conoscere io non ti preoccupare” e poi con una manata mi prende per la testa e me la schiaccia sul tavolo! Faccio resistenza, reagisco, arrivano rinforzi, altri 2 ragazzi del tavolo di fronte e a questo punto sono 3 contro 1; mi insultano, mi dicono frasi del tipo “brutto cesso sfigato che cazzo la guardi? non ti devi permettere di guardare nè la nostra amica e nè ogni altra forma femminile” poi uno da dietro mi prende dalla sedia e mi trattiene e gli altri due mi tirano calci e pugni ovunque! Il mio amico corre fuori a chiamare la polizia che arriva sul posto nel giro di 10 minuti! Il tempo loro di conciarmi comunque per le feste e di farmi “ancora piu’ brutto e inguardabile di quanto già lo sia”! Risultato finale: fratture multiple, setto nasale, braccio sinistro, sinistro, cassa toracica, lussazioni alla spalla, insomma 30 giorni in ospedale di cui 20 con mezzo corpo ingessato e 6 mesi di convalescenza dalla visita della commissione medica del lavoro! Spero che questi non si sognino di licenziarmi pure, ci mancerebbe solo questa!

        I 5 dell’ave maria se la son data subito a gambe ma sono stati tutti rintracciati e denunciati per furto (dovendo scappare via non hanno pagato le consumazioni) e lesioni gravissime grazie alle testimonianze del mio amico, dei titolari del locale e di altri presenti! La cosa avrà per loro un risvolto legale visto che sicuramente verranno processati ma a me dell’aspetto legale e risarcitorio non importa nulla perchè quello che ho subito è una ferita che nel mio animo mai piu’ si cicatrizzerà e nella mia mente; i lamenti per il dolore fisico, l’ospedale, i flashback dell’aggressione, le loro parole che mi echeggiano nelle mie orecchie, sono ferite che mi porterò avanti per tutta la vita! Anche dopo essere completamente guarito!

        Sono piu’ che certo che il vero motivo dello sguardo di troppo era soltanto un pretesto da parte della fighetta-superiore e i “belli-normal” di prendersela con qualcuno e passare la serata in un modo diverso!

        Mi piace

      • Mauro, mi dispiace per quello che ti è successo..io non condivido certe violenze, perchè non condivido nemmeno la concezione di donna come proprietà maschile…per sguardi di troppo io intendevo: una donna sola di notte, terrorizzata che viene pedinata e osservata da uno che non riesci nemmeno ad immaginarti cosa potrebbe farti e viene tanta ansia…poi non condivido per nulla nè bulli nè violenti ci mancherebbe….

        Mi piace

      • mary .non è successo a me (per fortuna aggiungo) ,ma ad un ragazzo di un forum che seguo ,per la precisione …..
        comunque resta la gravità del fatto

        Mi piace

      • è una storia davvero triste e assurda, davvero assurda. Ci sono persone, uomini o donne, che davvero superano ogni immaginazione, in negativo. Povero ragazzo, questa è ancora di più la prova che uomini e donne siamo tutti sulla stessa barca. La distinzione non è belli-cattivi brutti-vittime, non deve essere così e mai lo sarà, la distinzione è stronzi e brave persone. Cretini ormai totalmente succubi delle cretinate trasmesse da merdaset ecc che vedono il mondo come se chi non è conforme ai canoni estetici o a qualsiasi canone dettato, debba essere odiato e al contempo guardato con pietà.

        “Il chiodo che sporge va martellato” <- proverbio giapponese, mi pare, lo avevo trovato tempo fa.

        Mi piace

      • Davvero resto senza parole, mi dispiace tantissimo per quel ragazzo… :(

        Mi piace

  • Davvero, la storia di Mauro mi fa pensare alle subculture tribali – non osare guardare la mia femmina, è roba mia – avallate purtroppo anche da donne ignoranti e cretine (ce ne sono troppe, dobbiamo ringraziare anche loro se il machismo è così in salute). E se anche l’hanno fatto solo per “divertirsi”, oltre a essere dei mostri, restano comunque degli orrendi sfigatoni di paese che picchiano per noia e mandano avanti le loro orrende cagnoline compiacenti.

    Tornando all’esperienza di Mandarina, volevo dire che a me – premetto che non sono una ragazza particolarmente appariscente – è successo due volte. La prima avevo 17 anni ed ero al mare ad Alba Adriatica: di ritorno dall’uscita serale, camminando, ricevetti da dietro una manata forte da un ragazzo giovanissimo, del posto, che passava in motorino e si era accostato, e che emise anche uno “yah” di trionfo. La seconda in zona universitaria a Bologna: indossavo una felpa e camminavo con un’amica quando un tipo sulla trentina, straniero, visibilmente ubriaco, alllungò una mano e diede una strizzata sul seno sinistro. In entrambi i casi rimasi basita: non ho reagito, non ho detto nulla. Non avrei saputo del resto cosa rispondere, come comportarmi. Rimani lì e ti senti doppiamente una scema, eppure non sei tu a doverti vergognare. La sensazione è che, se ti arrabbi, ti danno dell’esagerata, ti dicono che vuoi fare la verginella offesa, o addirittura che dai troppa importanza all’accaduto…non è facile maneggiare una cosa del genere. Vi linko una scena di un film che secondo è decisamente emblematica:

    Mi piace

    • Bellissima questo pezzo che hai linkato Alessandra, quanto è vero, poi io adoro la Melato =)!Beh Alessandra vero, in quei momenti non sai che fare, che dire, ma bisogna sbloccarsi ad esempio a me l’altro giorno è uscita una rabbia pazzesca e per un momento ho pensato di fargli seriamente male, non è giusto, nessuno deve arrogarsi il diritto di toccarci senza il nostro consenso!
      IO SONO MIAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

      Mi piace

  • Mauro, massima solidarietà per il tuo amico, deve essere veramente orribile, un’aggressione violenta, senza che nemmeno te lo aspetti. Quando poi sento di donne cosi…cosi idiote,inutili,stupide,povere, beh non nascondo che a volte mi vergogno profondamente. Mi chiedo cosa gli passa nel cervello, ma quando una è cretina c’è poco da analizzare.
    Spero con tutto il cuore che non l’hanno passata liscia!! Spero che il tuo amico li ha denunciati tutti!! Mi sale una rabbia a sentire certe storie…..

    Mi piace

    • mi era scappato questo intervento , come è finita ? li ha denunciati certo ,ma la cosa grottesca che ,si è rivoltato contro ,come??
      che si è preso una denuncia per “molestie ” , il suo avvocato dice che è la prassi ormai ,che l’altra parte denunci pure lei per qualcosa
      altro non so perchè gli è strato vietato l’uso di internet (lo scopo di questo non lo capisco ) spero solo che si sia risolto al meglio

      Mi piace

  • Certo una donna è libera di vestirsi come vuole e gli uomini devono tenere le mani a posto, questo è chiaro. Non importa se si è molto attratti da una scollatura o una minigonna, le mani vanno tenute a posto.

    Cmq mi pare che le leggi ci siano, ho letto di uomini condannati, anche in modo decisamente severo. Personalmente non credo che siano una massa di toccatori, anzi mi pare che si sono tantissime ragazze molto attraenti in minogonna, scollate ecc e nessuno le sfiora. Mi pare che girano tranquillamente come gli pare. Non mi pare ci sia questa tendenza enorme a toccare, sinceramente!Penso che la stragrande maggioranza degli uomini non si permetterebbe mai di allungare un dito. Penso che il seno è una parte del corpo molto intima, e toccarlo sarebbe veramente molto grave, a prescindere da quanto possa essere bello ed esposto. Penso che già stare a guardare il seno di una è una cosa abbastanza maleducata e sfacciata…
    Certo che se poi una arriva a picchiare un uomo xkè allunga le mani, x quanto sbagliato, mi permetto di pensare che forse ha un pò esagerato…

    Mi piace

  • per un momento ho pensato di fargli seriamente male, non è giusto, nessuno deve arrogarsi il diritto di toccarci senza il nostro consenso!

    sono d’accordo sulla seconda parte, ma permettimi di dirti che fargli seriamente male secondo me è un pò eccessivo!a me se una mi dà una pacca sul sedere non dà tutto questo fastidio, anzi credo non ne darebbe proprio…devo dire che ho visto delle mie compagne di classe delle superiori che toccavano il sedere di un mio compagno, e lui non ha mai detto niente, sorrideva e basta, e anche un mio compagno di univeristà ha sorriso quando una compagna gli ha dato una pacca sul sedere…saranno punti di vista, ma secondo me se è un amico/a a farlo, è una cosa scherzosa e basta, poi chiaro che se uno proprio nn tollera queste cose nemmeno dagli amici/amiche allora gli amici/e devono stare fermi…però se posso dire la mia, a me non verrebbe proprio di rispondere male ad una x il fatto che mi ha toccato un attimo il fondoschiena…

    Mi piace

    • Giovanni ma sei impazzito o cosa?Stai dando i numeri, beh danne di buoni allora almeno ci fai vincere il superenalotto!

      Piacere per una pacca?Ma tu vuoi mettere lo scherzo tra amici e/o compagni di classe con una pacca che ti arriva da un perfetto sconosciuto mette cammini tranquillamente per strada?Ma dico scherziamo?

      Io gli faccio male eccome, nessuno si deve permettere di metterci le mani addosso hai capito?NESSUNOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!

      L’uomo che l’ha fatto a me non era un amico ma un perfetto porco e sconosciuto, ok?

      Nessuno ha il diritto di menare qualcuno, giusto anzi giustissimo ma se poi uno schiaffo o un calcio nelle parti giuste dopo una manata sul sedere, sul seno o nelle parti intime è più che legittima, quella è legittima difesa!Non mi toccare che non ti tocco!

      Mi piace

      • scusa non mi pare il caso di scaldarsi tanto e di rispondere così…

        Ma tu vuoi mettere lo scherzo tra amici e/o compagni di classe con una pacca che ti arriva da un perfetto sconosciuto mette cammini tranquillamente per strada

        infatti mi pare che stavo parlando di compagni di classe, non di sconosciuti…dove vedi che parlavo di sconosciuti?

        Mi piace

      • nessuno si deve permettere di metterci le mani addosso hai capito?

        scusa se te lo dico ma fino a prova contraria è la stessa cosa che ho scritto io in vari messaggi, anche poco sopra!quindi non mi pare il caso che tu ti metta a spiegarmelo, anche in tono un tantino aggressivo, direi…

        Mi piace

      • libera di fargli male, ma uno è anche libero di non approvare al 100% la tua reazione, no?
        uno schiaffo è un conto, un calcio lì a mio avviso è un pò eccessivo…di sicuro è una cosa molto dolorosa…

        Mi piace

      • E’ eccessivo ? Per te per me no, ovvio non farei mai di chiamare gente per menarlo come ha raccontato Mauro in quell’esperienza ma chi alza le mani dopo aver ricevuto una mancanza di rispetto così grande è legittimata ad avere una reazione, poi dipende dal contesto dalla molestia, ecc ecc!

        Mi piace

      • Alessio Sportaro

        legittima difesa …. non per la legge italiana.

        Mi piace

  • Cmq a mio avviso il seno è una cosa molto più intima del fondoschiena e delle gambe, quello penso sia veramente grave toccarlo. Una ha tutto il diritto di essere anche scollatissima, se le va, senza che nessuno le sfiori il seno.

    Mi piace

    • Non sono d’accordo, le mani addosso non si mettono in nessun posto e ogni posto è grave!

      Mi piace

      • Alessio Sportaro

        mandarinameccanica nessuna parte intima come sedere ,seno e gambe .

        Mi piace

      • Non si mettono in nessun posto, ma secondo me il seno è molto più grave…il seno è una cosa delel sole donne, quindi mi pare più grave, poi il seno è probabile che sia scoperto, quindi uno tocca la pelle direttamente, mentre il sedere quasi sicuramente è coperto, o pantaloni o gonna…a meno che una non sta in perizoma in spiaggia, ma sfido anche il più malato ad toccare il sedere di una in una spieggia…

        Mi piace

  • E’ eccessivo ? Per te per me no, ovvio non farei mai di chiamare gente per menarlo come ha raccontato Mauro in quell’esperienza ma chi alza le mani dopo aver ricevuto una mancanza di rispetto così grande è legittimata ad avere una reazione, poi dipende dal contesto dalla molestia, ecc ecc!

    ok diciamo che non condanno nè approvo la tua reazione…mi pare che un calcio nelle parti basse sia peggio di una molestia, x qst dico eccessivo…poi dipende, se è il seno ad essere toccato capisco di più, se viene toccato una volta, una avverte ma il porco tocca di nuovo, allora le dò ragione nel reagire in quel modo…in generale, se è la prima volta, penso che due ceffoni ben fatti possano andare bene

    Mi piace

    • Vada per i due ceffoni Giovanni =)! Non intendevo una strage alla Aranciameccanica comunque, ma una reazione spontanea data dalla rabbia verso qualcuno che ha oltrepassato il rispetto e la libertà dell’altro!

      Mi piace

  • avrei voluto rispondere qui https://comunicazionedigenere.wordpress.com/2011/07/19/uomini-ribellatevi/ ad hailey e ad altri ma non mi è possibile…se qualcuno mi ha appostitamente fatto in modo di impedirmi di scrivere altri commenti, lo trovo decisamente poco corretto e democratico…

    Mi piace

    • Giovanni io non so quello che hai scritto perchè il post non è mio ma di Pina, anche essendo noi tutte contro la censura a volte ci troviamo costrette a farlo perchè arrivano commenti veramente vergognosi o di folli troll psicopatici!Non so guarda, magari hai scritto qualcosa che Pina riteneva giusto non pubblicare, non saprei…!

      Mi piace

    • Giovanni, calma calma… :-)
      non ho bloccato nulla…credo sia un problema di wordpress.
      ti posso consigliare di fare riferimento all’articolo dove vuoi rispondere e postare dove riesci a scrivere la tua risposta…io cerco di vedere le impostazioni…non so se c’è qualche limite max…

      Mi piace

  • Non penso proprio che i miei commenti rientrino tra quelli!
    Il fatto è che non è che non mi è stato pubblicato un singolo commento (o due), ma proprio mi è impossibile scrivere commenti, cioè non ho nemmeno lo spazio x scrivere commenti sotto quel post…

    Mi piace

    • Ho notato che succede negli articoli vecchi, evidentemente si decide di chiuderli e non far più scrivere commenti, o forse è una cosa che succede per caso da wordpress. Boh, basta che guardi articoli vecchiotti e noti che non c’è più scritto “rispondi” o “lascia un commento”. Comunque puoi dire qua :D

      Mi piace

  • ma a me il commento di GIovanni non risulta proprio!

    infatti non ho scritto nessun commento xkè non avevo proprio lo spazio x scriverli…

    Mi piace

    • Giovanni, mi dispiace per questo disguido… non so davvero cosa dirti…a parte di postare le tue risposte dove i commenti sono aperti…non dipende da me.
      più tardi farò presente questa cosa a Mary…

      Mi piace

  • Vorrei scrivere tante altre cose, ma non avrebbero senso dette da me. però… che pazienza. Vabbè per tornare sulla terra:

    Dato che si parla di molestie… Son contenta che in Belgio alcune vittime abbiano denunciato il Vaticano, peccato che anche il papa come… goda di una certa immunità.

    http://www.giornalettismo.com/archives/135371/belgio-vaticano-preti-pedofili/

    Mi piace

  • Francesca, scusa se te lo dico…ma da quello che hai scritto, quel tipo stava semplicemente guardando, mi pare un pò eccessivo il tuo giudizio così negativo e la tua reazione…
    Credo anch’io che non sia carino ed educato guardare una con insistenza su certe parti come il seno, specie se ti sta a poco distanza, però insomma colpevolizzare uno xkè guarda mi sa eccessivo…no?cioè, dire che guardare è una colpa mi sa eccessivo…inoltre se ho ben capito quel tipo stava anche lontano, ad una certa distanza…

    Mi piace

    • No, senti, non ho voglia di spiegare per l’ennesima volta il senso del mio racconto. Se non l’hai capito, se nessuno l’ha capito, pazienza. Se nelle mie parole avete visto solo esagerazione o non lo so, significa che non sono stata capace di spiegare bene il mio pensiero. Ma non ho voglia di infilarmi di nuovo in questa conversazione che da un certo punto in poi diventa infinita. Non prenderla sul personale, è che ne ho già parlato e come ho già scritto, non ne ho più voglia.

      Mi piace

  • Ok non spiegare…però anche tu non prendertela se uno non condivide quello che hai scritto o se lo ritiene eccessivo…può capitare a tutti ogni tanto di guardare una bella ragazza, e non per questo si vuole essere giudicati male…

    Mi piace

    • Non me la prendo mica se le persone non condividono un mio pensiero. Mi stava infastidendo il fatto che per quanto cercassi di spiegarmi, c’era chi batteva sempre sugli stessi punti. Non era una questione di essere d’accordo o meno con me.

      Mi piace

  • Ho riletto il messaggio che avevi scritto…scusa se te lo dico, ma se tua sorella si è infuriata e gliene ha dette di tutti i colori per un semplice “ciao bella”, penso che sia lei a non averci fato bella figura…se anche lui non ha fatto una bella figura ai vostri occhi, penso che lei ai loro ne ha fatta una peggiore…probabilmente non ha risposto perchè ha pensato che è inutile rispondere ad una persona che si comporta così, è inutile provare a ragionare con una che si comporta così, magari avrà detto che è meglio andarsene perchè poteva essere anche pericolosa, visto come ha reagito…

    Mi piace

    • Ehhh vedi anche tu non hai afferrato. Dovrò rivedere il mio modo di spiegarmi. Adesso anche se fosse l’ultimo messaggi oche scrivo su questo blog: Tu e tutti quelli che fingono di voler conversare e invece vogliono solo provocare o prendere per il culo, avete rotto i coglioni. addio. E mi dispiace che un mio pensiero sia stato RIDICOLIZZATO così. perché l’ho spiegato e rispiegato. Nessuna molestia, nessuna violenza solo tanta presunzione e volgarità e idiozia. Questo tipo di gente è la stessa che poi si permetterebbe di urlare insulti o cose stronze di ogni genere, se gli passasse davanti una, che ne so, magari poco affascinante, con qualche chilo “di troppo” (dipende dai punti di vista). E io mi chiedo chi cazzo li autorizza a insultare o comunque invadere una persona così a loro piacimento… Fine dei miei commenti addio a tutti

      Mi piace

  • ma un fingere di non capire cosa intendessi e continuare sempre sullo stesso punto. Tutto qui

    Mi piace

  • e non per questo si vuole essere giudicati male…

    aggiungo che si vorrebbero evitare reazioni come quella, se non si chiede troppo…ora cmq so che non si deve dire a una sconosciuta “ciao bella”, nemmeno se la si ritiene bellissima…

    Mi piace

  • E continui a non capire fingere di non capire per poter provocare. Poi sul fatto di non esser d’accordo niente da dire, ci mancherebbe. FINE

    Mi piace

  • Infatti non sono d’accordo, non è che non capisco o fingo di non capire!

    Mi piace

    • Minchia sei estenuante. Parlavo dei modi di rispondere a certe cose e poi non parlavo neanche dei tuoi commenti. Adesso te lo servo su un piatto d’argento, così ti prendi tutte le ragioni che vuoi su tutto quello che vuoi. Scrivi quello che ti pare dopo questo mio commento, ma adesso vaffanculo. lasciami in pace. Mi piace discutere anche con chi non è d’accordo con me, se la conversazione è costruttiva. Non così. Fine davvero adesso.

      Mi piace

      • brava continua con questi modi…non rispondo al tuo vaffa per non arrivare al tuo livello di maleducazione e volgairtà… (poi è volgare un ciao bella, si come no…)
        con questo atteggiamento maleducato e arrogante non fai altro che convincermi che non eravate certo tu e tua sorella ad avere ragione e loro a comportarsi male…

        Mi piace

  • Tu e tutti quelli che fingono di voler conversare e invece vogliono solo provocare o prendere per il culo, avete rotto i coglioni

    ma che vai dicendo?tu mi sa che hai qualche problema…adesso chi non è d’accordo con te “vuole solo provocare o prendere per il culo”!andiamo bene…che grande apertura mentale, complimenti…e che educazione e raffinatezza nel dire l’ultima parte…potrei dire lo stesso di te visto che non tolleri alcuna divergenza di opinioni…poi non stupirti se uno ti ritiene fanatica…

    solo tanta presunzione e volgarità e idiozia
    che preunzione ci sarà nel dire “ciao bella” è un pò un mistero, volgarità addirittura, poi!idiozia, mah!allora a questo punto tanto vale dire che noi uomini dobbiamo stare zitti e muti…poi però almeno non dire che siamo noi a volervi opprimere, perchè se dobbiamo stare zitti e muti mi sa che sono quelle come te a volerlo fare…

    Questo tipo di gente è la stessa che poi si permetterebbe di urlare insulti o cose stronze di ogni genere

    ma come fai a dirlo?!fino a prova contraria bella è un complimento, tra dire bella e dire un insulto c’è una certa differenza!!!allora tratti male una persona perchè SUPPONI che potrebbe comportarsi male?!ma che modo di agire è?questo atteggiamento sì che è presuntuoso!

    Mi piace

    • Guarda facciamo una cosa… la prendo sul ridere perché se no m’incazzo e non ne vale la pena. Ti ripeto per l’ennesima volta che non è una questione di opinioni divergenti. Non ho nessun tipo di problema… e tutto il resto pensalo pure, mi hai stancato. Mi sembra di parlare con un muro. Basta per favore, mollami.

      Mi piace

    • Giovààààààààààà e bastaaaaaaaaaaa!Francesca ha perfettamnte ragione, per favore basta stai spostando l’attenzione e lo stai facendo apposta!Per favore basta o altrimenti inizio a cestinare, basta polemiche sterili!

      Mi piace

    • Intende dire che se uno si permette di dire “ciao bella” a una sconosciuta, poi a un’altra non si porrà problemi a dire “balena!” “cessa!” e cose del genere. Che nervi, credi che non sia fastidioso camminare per una strada bella e tranquilla e sentirsi urlare “oh, bona!” o anche “amore!” da chi passa. Nessuno dice non parlare, ma chi cavolo sono questi per dare pareri su gente che non conoscono!!!! D:

      Mi piace

      • Non penso proprio sia così!Personalmente, non ho mai detto a una sconosciuta ciao bella, tuttavia non ci vedo qualcosa di male nel farlo.Bella è un complimento, fino a prova contraria.Le altre cose che hai scritto sono insulti, e quelli c’è di male eccome a dirli!Quelli non mi sognerei mai di dirli!
        Il senso è lo stesso, ma “oh bona” e “amore” sono un pò diverse…
        E cmq se anche uno pensa che chi dice “ciao bella” è anche capace di insultare, questo (che resta una SUPPOSIZIONE) non giustifica certo gli insulti (quelli sì che li ha detti la sorella di francesca, a quanto pare, quindi se pure poteva avere ragione a criticare il ciao bella poi è passata ampiamente dalla parte del torto) nè l’atteggiamento aggressivo, maleducato ecc…

        Mi piace

  • Oggi pomeriggio quando sono andato in palestra ho visto che la ragazza che stava alla reception aveva i capelli mossi che le stavano molto bene, le ho detto “ti stanno bene i capelli mossi”, lei ha detto “grazie”! Ho detto qualcosa di male?!Non mi pare!Per fortuna lei non è una che pensa subito male!

    Mi piace

    • Giovanni per favore non paragonare la favola della bella addormentata con atteggiamenti o comportamenti gratuiti e maleducati che uno può farti per strada, avrsti un’ottima carriera sui giornali del sultano, che rigirano le frittate a modo loro!

      Mi piace

  • C’è una grossa differenza tra dire “Ti stanno bene i capelli…” e dire un “ciao bella” Col tono che ha usato quel tipo perché ha usato un tono non proprio gentile, era un tono da porco che lasciava intendere quei commenti che ha scritto Hailey per spiegarti cosa intendevo. Ora forse è chiaro, spero.

    Mi piace

  • addirittura “verme”!O_O
    viscido, schifosissimo porco!O_O non ho parole!

    ma qui stiamo veramente delirando!!abbiamo perso il senso della misura!!!pare si parla di un pedofilo che ha fatto cose orribili a chissà quanti bambini!!!O come minimo di uno che si è messo a toccare i genitali di una donna!!!Qui si parla di molto meno!
    Per assurdo, quel tipo potrebbe anche essere una persona che nella propria vita non si era mai comportato male prima di compiere quel gesto!

    Mi piace

  • Sei l’unico che non è andato oltre al senso vero delle mie parole. Scusa se non metto i fiocchetti alla fine di ogni frase. Però senti adesso basta, ma basta davvero. Ti stai attaccando a qualsiasi cosa pur di darmi addosso. Non ti permetto di giudicarmi perché non mi conosci, non sai niente di me, né cosa penso, né cosa faccio.Io me la prendo quando (in questo caso) leggo commenti incalzanti o me la prendo per situazioni non proprio normali. E’ un mio modo di parlare, di certo non auguro la morte a nessuno. Ma guarda, spiegarmi con te non ha molto senso. Adesso smettila di chiamarmi in causa perché non ho più niente da dirti e vai a giudicare chi conosci se ti piace tanto. Smettila e lasciami in pace.

    Mi piace

  • Credo che d’ora in poi mi limiterò a leggere i post di questo blog per quanto mi dispiaccia, senza scrivere niente. Sentirmi giudicare da un perfetto sconosciuto perché …oh dio dico cose gravissime! E’ veramente fastidioso. Mi dispiace aver reso tutto così ridicolo, ma non potevo fare a meno di rispondere.

    Mi piace

    • Scrivi e rispondi senza problemi, basta che ignori le critiche sterili :P Non fare di tutta l’erba un fascio, molti in questo blog sono felici di parlare e confrontarsi seriamente :D

      Mi piace

      • Hailey, lo so che non sono tutti così, mi è capitato altre volte di parlare e di confrontarmi anche con chi era in disaccordo con me, ma senza mai arrivare a certi punti. Ho pensato di non scrivere più solo per evitare che lui continuasse a perseguitarmi con le sue critiche/insulti. Sì, ho sbagliato a rispondere sempre a tutti i suoi commenti, ma certe volte, se mi sento insultata e presa in giro, non riesco a stare zitta. Sono stata molto stupida, me ne rendo conto, ma certe cose che leggevo oltre a darmi fastidio perché false, (mi dipingeva in un modo che non mi appartiene), erano anche umilianti e questo non è giusto. Comunque vi do la mia parola, d’ora in poi non cederò più a nessuna provocazione da parte di nessuno, mi limiterò ad esprimere le mie opinioni, anche confrontandomi, ma senza andare oltre. E tutto questo lo farò non solo perché vi rispetto, ma anche perché non è carino farsi umiliare.

        Mi piace

      • Ti capisco, anche io avrei (e ho fatto lo stesso in un altro topic) fatto la stessa cosa, dico solo di non preoccuparti, di lasciare perdere e chiudere qui la discussione, non perchè sei stata una stupida, è normale continuare a rispondere quando ci si sente offesi, ma solo perchè sennò perdi solo il tuo tempo. Evidentemente o Giovanni non è abituato a sentir dire le frasi solite che noi donne sentiamo spesso. Un “ciao bella” è diverso da un “che bel taglio”, è come se un tizio ti fermasse per strada e dicesse: “oddio, hai degli occhi stupendi!!!”. Ma tanto, anche dopo questa risposta, ormai so che continuerebbe a ripetere le stesse frasi per cui non ci perdo tempo. ^_^

        Mi piace

      • Guarda che io posso benissimo parlare e confrontarmi seriamente, ma un minimo dipende anche da quello che l’altro scrive!!!Mi pare che anche voi se uno scrive cose molto diverse dal vostro pensiero lo attaccate subito!

        Mi piace

    • Francesca non preoccuparti, nessuna persona dotata di buonsenso è caduta nel tranello di vederti “dipinta come non sei”. Dai tuoi commenti abbiam capito molto e neanche noi abbiam voglia di cedere a sterili polemiche. Forse davvero per discutere nei blog, in questa sorta di chat pubblica, è necessario imparare a non inciampare nella tentazione lanciata da chi alla fine (cosciente o meno) ci porta lontano dall’argomento che ci interessa, mettendo tutto sul piano personale. Non cadiamo nella trappola, non finiamo off topic, continuamo a confrontarci in modo costruttivo (e lo dico a me per prima, anche io ho avuto qualche difficoltà a tratternermi in questi giorni!!). Non ci abbandonare dai, sarebbe un dispiacere per tutti quelli che (e sono la maggioranza) in questo blog sono felici di confrontarsi educatamente e in modo costruttivo. Ha ragione Hailey, dai!

      Mi piace

    • Francesca sei pregata di continuare a fare quello che fai =D, non vogliamo perdere i tuoi commenti e i tuoi punti di vista!

      p.s. ho dato un’occhiata al tuo blog, interessaante!Bello anche il nome!

      Mi piace

      • mandarinameccanica: Continuerò a scrivervi in effetti, perché qui trovo sempre argomenti, storie e articoli molto interessanti e costruttivi e mi piace interagire anche per imparare cose nuove. Mi fa piacere che abbia apprezzato il mio blog, appena posso lo aggiorno, ho tante cose che vorrei scrivere. Il nome… ehehehehe!! Lei è una grande, mi piace un sacco! ^_^

        Mi piace

  • Ehm…l’altro mio commento?cancellato?non mi pare molto democratico…

    Adesso smettila di chiamarmi in causa perché non ho più niente da dirti e vai a giudicare chi conosci se ti piace tanto. Smettila e lasciami in pace

    certo che ti lascio in pace, figurati, io solo commentato quello che hai scritto…
    mi pare che tu sei la prima che giudica in modo feroce, visto che dipingi uno che non ha tenuto le mani a posto come se fosse un terriible pedofilo o stupratore…

    Mi piace

    • A me non pareva democratico il TUO DI COMMENTO, non spadroneggiare troppo caro Giovanni e modera le parole!

      Mi piace

      • Non mi pare di spadoneggiare affatto, il fatto che un commento venga cancellato mi pare poco democratico, avevo detto quello che pensavo su un suo commento, non vedo perchè il mio era poco democratico…

        Mi piace

  • Oh adesso mi stai portando al limite della sopportazione, già che mi dai dell’estremista, quando non hai neanche la più pallida idea di quali siano le mie opinioni, di quale sia il mio pensiero, in più mi attribuisci parole che non ho mai detto. Adesso smettila basta.

    Mi piace

    • Oh ma che vuoi si può sapere??Ho solo detto che se un mio commento è stato cancellato non mi pare democratica e corretta come cosa!!!Al limite della sopportazione mi ci stai portando tu…ti ho dato dell’estremista per via di quello che avevi scritto, che è chiaramente estremista, e per i toni usati, e per gli auguri di cose orribili!!!se questo non è estremismo!

      Mi piace

  • Hai ragione Hailey. Infatti dopo uno degli ultimi commenti dove gli spiegavo la differenza tra quello scritto da me e il suo commento sui capelli di quella ragazza, ha continuato a darmi addosso, rispondendomi in quel modo perché non aveva più niente a cui attaccarsi, ma doveva trovare a tutti i costi un modo per continuare l’inutile polemica. Chiuso questo discorso, d’ora in poi cercherò di essere meno rude e soprattutto di non cedere. Ciao, al prossimo post :)

    Mi piace

  • Sì, Giulia, non abbandono il blog, ieri la mia è stata una frase dettata dalla stanchezza. Avete ragione entrambe. Se dovesse ricapitare, farò in modo di andare oltre.

    Mi piace

  • lui continuasse a perseguitarmi con le sue critiche/insulti

    si adesso addirittura ti avrei “perseguitata” con critiche/insulti??mah non ho parole!insomma non si può esprimere dissenso o criticare un comportamento!

    Mi piace

  • senti francesca fino a prova contraria io ho solo detto QUELLO CHE PENSAVO, quindi non mi pare il caso che fai la vittima o che parli addirtitiura come se ti avessi fatto qualcosa!non ti ho affatto insultata nè niente!è tua sorella che ne ha detto di tutti i colori a quel tizio, sei tu che hai scritto un sacco di insulti estremi ed allucinanti verso uno che, si, ha sbagliato, ma non era certo un terribile pedifilo o depravato o stupratore o mostro o chissà cosa!!un pò di misura non guasterebbe!!

    Mi piace

  • Alessio Sportaro

    “le donne non sono delle intrattenitrici di night (massimo rispetto per le spogliarelliste ma loro lo fanno per scelta di lavoro” però mandarinameccanica mi sembri il tuo doppio pessismo perche poi disprezzi gli uomini che ci vanno nei night.

    Mi piace

    • Alessio non ti ci mettere pure tu, questa storia dei night l’ho spiegata fino alla nausea anche i muri la sanno a memoria!
      Io rispetto le donne che ci lavorano nei night, ma non mi metterei mai con un frequentatore di night ovvero non stimo gli uomini che ci vanno, sono stata chiara ora?

      Mi piace

    • una delle contraddizioni del femminismo ,storico e non .Alessio ……
      libertà della donna ,anche di esibirsi in un night ,ma vanno contro agli uomini porci che ci vanno
      senza l’una non potrebbe esistere l’altra ,mi sembra anche palese ,e con esso anche il lavoro che .alcune donne scelgono di fare ….
      si dovrebbe capire una volta per tutte se sbaglia solo l’uomo ,o anche la donna che sceglie di fare quel lavoro ….

      Mi piace

      • Senti, apri bene le orecchie anzi la mente, IO NON SONO NESSUNO PER DIRE A UNA DONNA “NON FARE QUEL MESTIERE CHE è SBAGLIATO”, MA SONO LIBERISSIMA DI NON VOLERE AFFIANCO E DI NON AVERE ALCUNA STIMA PER UNO CHE FREQUENTA QUEI LOCALI !SONO LIBERA DELLA MIA MENTE E POSSO PENSARE E DECIDERE QUELLO CHE MI PARE DELLA MIA VITA!OK?

        Non c’è nessuna contraddizione! basta rigirare le frittate e fare li “gnorri”, se non capite sia tu, Alessio o Giovanni è un problema vostro perchè mi pare che qua siamo tutte molto chiare!

        Mi piace

      • Brava Mandarina *_______*

        Mi piace

  • Non ho letto tutti i commenti ma mi permetto di dire una cosa sui night.
    Prima di tutto forse bisognerebbe informarsi a riguardo prima di parlare. Consiglio a tutti di leggere “Schiave del potere” di Lydia Cacho, “Sex Traffiking” di Siddharth Kara e “Sole bruciato” di Elvira Dones o di collegarvi a http://consumabili.blogspot.com/.
    Cosa c’entra tutto questo coi night? Centra. Prima di tutto perchè i night, volenti o nolenti, sono collegati con lo sfruttamento della prostituzione e con la mafia.
    Secondo perchè bisogna vedere come ci arrivano le ragazze a lavorare nei night.
    Un’altissima percentuale, molto difficile da definire ahimè, ci arriva con la forza a seguito della tratta. Ragazze letteralmente rapite o comunque disperate in cerca di un futuro migliore in un altro paese condotte con la forza a fare questo lavoro di “ballerine”, che molto spesso nei privè o altrove, con l’aggiunta di un supplemento (pagato dal cliente al pappone di turno) diventa qualcos’altro.
    Poi ci sono le ragazze che lo fanno per “scelta”. Magari devono mantenere i figli (ahimè, quante madri che ci sono tra di esse!) o sono ridotte in situazione di povertà, di degrado sociale ed economico, senza sostegni e senza aiuto.
    Inoltre tra chi decide di fare questo mestiere purtroppo ci sono tante ragazze che hanno subito violenze per lungo tempo, anche da bambine, arrivando così a non avere più una dignità per se stesse e per il proprio corpo.
    Voi dite che c’è anche gente che lo fa davvero per scelta? Può essere, non lo escludo. Ad ogni modo credo che sia davvero una percentuale bassissima, irrisoria! Quali donne, potendo davvero, non sceglierebbero di fare altro? Insomma, decidere per scelta di frequestare determinati luoghi tutti i giorni, di farsi toccare da migliaia di sconosciuti a settimana, di mostrare le proprie parti intime.. Non la reputo propriamente una scelta. E io non me la sentirei di sfruttare la povertà di una donna, le sue sofferenze passate e future, per soddisfare le mie voglie!
    Inoltre alla maggior parte delle ragazze che lavorano in questo mondo vengono forniti farmaci e droghe affinchè si disinibiscano, affinchè sorridano! Spesso vengono somministrati anche a forza!
    Non a caso esistono centri appositi per ragazze che sono riuscite ad uscire da questi giri di violenza e sopraffazione! Perchè di questo il più delle volte si tratta!
    E non parlatemi di soldi facili! Il fatto è che una volta dentro a questi giri è praticamente impossibile uscirne! Andiamo a fondo e indaghiamo cosa si nasconde dietro a questa motivazione! Ingenuità, spesso ignoranza, mancanza di una via “altra”.
    E non nascondiamoci dietro ad un dito? Senza la richiesta cesserebbe di esistere l’offerta! Un mercato comincia quando c’è un bisogno! Sono i CLIENTI che mandano avanti questa mafia, sono colpevoli quanto i papponi di turno! E spesso le ragazze sono solo le vittime!
    E non dico queste cose perchè me le sono sognata di notte ma perchè mi sono documentata! Perchè questo tema mi interessa! E dovrebbe interessare ad un po’ più di persone! Perchè quando un uomo va con una prostituta o in un night non sa realmente chi si trova di fronte! Proprio perchè in quelo momento la utilizza come un oggetto! Non sa quanta libertà di scelta ci sia in una decisione del genere, non conosce i suoi trascorsi, le sue emozioni. Non la considera come una persona, non sa se in quel momento è sotto effetto di droghe, se quello che fa le piace o meno! Se è stata indotta con la forza oppure no, se voleva lasciare il lavoro ma poi è stata minacciata! E io, cari miei, non me la sentirei di rischiare!
    E potrei andare avanti a parlare per ore, ma l’unica cosa che davvero posso dirvi è INFORMATEVI! Sol otrattando le persone come persone e non come oggetti si può davvero andare verso la civiltà!

    Mi piace

    • Chapeau Alessia, che dire hai descritto tutto in maniera perfetta!

      Mi piace

    • Alessia, condivido tutto, soprattutto l’ultima frase. Molto importante ribadire quel concetto fondamentale.

      Mi piace

    • Brava, non ho parole, devo dire che non avevo pensato che i night centrassero con la tratta delle prostitute, pensavo venissero assunte ragazze che lo sceglievano indotte dal tanto sessismo che c’è… devo proprio informarmi, hai perfettamente ragione e condivido ogni parola!

      Mi piace

      • Hailey, vi ho già trovate su facebook, l’altro giorno mi son messa a cercare la pagina “un altro genere di comunicazione” ed eccovi lì, fantastico ^___^ così… anche se lo facevo già copiando sulla bacheca il link del blog, posso condividere i vostri post direttamente dalla vostra pagina. Penso che capiresti subito chi sono, guardando negli ultimi link postati da voi. L’ultimo è quello sulla guerrilla art. ^____^

        Mi piace

    • posso solo che dire la mia esperienza personale ,riguardo ai night …..
      nel vicentino ,questi locali sono usciti come funghi ,verso la fine degli anni 90 ,avevo 4 locali nel raggio di un paio di chilometri ……
      ci sono andato in questi locali ,4-5 volte ,spesso per adii al celibato .e tutte comprese in tre-quattro anni ,diciamo dal 1998-2002 circa ,quindi ,non so se in questo periodo le cose sono cambiate….
      i locali ,un pochino si somigliavano tutti ,piccoli con un paio di pali in mezzo ,niente di che senza dimenticare il bar ,i privè che costavano una enormità dove ,per quanto ne so ,non si faceva sesso (duravano una 15 di minuti ) ,.
      arriviamo alle ragazze ,drogate ? forzate ? io non ho visto niente di tutto questo ,ripeto che ,forse le cose possono essere cambiate ma,non so quanto sia forzata una che ,senza che io dicessi niente ,ero seduto tranquillamente ,prima mi si butta addosso facendo un gesto esplicito ,poi ,inizia strusciarmi il seno sul viso ,anche qui ,senza un mio gesto di approvazione o di “chiamata” ,era il loro “lavoro” ,e non mi sembravano per nulla sofferenti ,con alcune poi ,ci ho pure parlato e che fossero sotto droghe ,proprio non mi sembrava ….
      in un altro night ,sono state più esplicite ,ero girato da una parte e mi sento una mano toccare le parti basse ,tanto che ,credevo che mi volessero fregare il portafoglio…..
      per quanto riguarda la prostituzione non saprei ,mai frequentato ,ma potrebbe essere più veritiero ,li si ,la forzatura le droghe e la schiavitù in generale ,senza contare le numerose violenze che ,io stesso ,mentre facevo il turno di notte alle poste ,ho visto ……
      tra una ballerina di night e una prostituta è sicuramente messa peggio la seconda
      questa è la mia esperienza ,non vuole essere la verità assoluta e ,per quanto me ne importi ,questi locali potrebbero sparire già domani

      Mi piace

      • Le ragazze fanno il loro lavoro, ovvero istigano per ottenere, in quanto devono portare un tot di soldi in più. Si possono strusciare per ottenere il pagamento del privè nel quale teoricamente non avviene sesso. Poi, quello che viene contrattato all’interno è un altro conto! Poi possono anche portare clienti al di fuori del night per un vero rapporto sessuale. Ad ogni modo, anche se a volte avviene, non devi per forza aspettarti che sia la ragazza in questione a chiedere esplicitamente. Gli abitudinari di questi posti sanno come funziona e si rivolgono direttamente alla ragazza o al responsabile del locale. Evidentemente non era così difficile capire che non eri una “preda” appetibile in quel senso, che non volevi andare oltre. Dove ci sono soldi da spillare in questi locali li spillano, non c’è da dubitarne, come appunto dicevi per quanto riguarda il bar e il privè (bevande e surplus che costano un occhio della testa).
        Per quanto mi riguarda purtroppo ho sentito determinate cose riguardo ai night, e questo non dai libri ma da conoscenti. Ovvero.. Richieste da parte delle ragazze per un “dopo”, casi in cui in privè sono stati passati i limiti di quanto teoricamente consentito, ecc.
        Il fatto di venir lì a strusciarsi, toccare le parti intime è fatto appositamente per stuzzicare gli uomini, anche solo per passarsi 15 minuti da soli con la spogliarellista (devono portare il maggior numero di clienti nei privè per far guadagnare di più i responsabili del night!).
        Per quanto riguarda le droghe non è che le imbottiscano fino a farle stramazzare. Ho visto in discoteca ragazze chiaramente fatte di droga “solo” per ballare su un cubo. Ma non tutti stanno lì ad accorgersene. Se penso che mi è capitato di parlare con gente “fatta” senza neanche accorgermene per poi saperlo dopo.. C’è gente che fa uso quotidianamente di droghe per “sciogliersi”, anche sul posto di lavoro, e la maggior parte della gente lo ignora!
        L’ambiente e tutto quanto sono studiati apposta, secondo te farebbero trapelare il mondo che ci sta dietro ai clienti? Inoltre è fondamentale gonfiare l’ego dei clienti dimostrando di provare piacere (mi pare venisse detto nel libro della Cacho, grande donna, che nei locali notturni in giro per il mondo ci è pure stata!). E’ tutta una messa in scena chiaramente per soddisfare anche il bisogno di certi uomini di essere assecondati per farli sentire bene anche emotivamente.
        Ma questa è la mia conoscenza a riguardo, tratta dai libri che ho letto e da quanto mi è stato riferito. Poi tu dici.. “tra una ballerina di night e una prostituta è sicuramente MESSA PEGGIO la seconda”. Beh.. non è una grande consolazione, anche fosse!

        Detto questo rimane il fatto di dover considerare le vere motivazioni che possono portare una donna, anche fosse, a decidere di intraprendere un lavoro del genere. E il problema sociale inerente le tematiche del rispetto dell’altra persona come tale e non come oggetto ad uso e consumo dei piaceri del primo che passa.

        Mi piace

    • Alessio Sportaro

      e certo ora tutte le persone che fanno parte di quel mondo night o dei porno, sono prese con la forza , sono in condizioni di poverta sono plagiata dalla societa,ma finiamola, dai ora sono tutte vittime, ma dai ora magari mi volete dire che Ilona Staller è una vittima, ma siamo reali,un conto e dire che queste cose non vi piacciono ma fare tutte questa storia ma su,e come se noi uomini dicessimo, che gli spogliarelisti uomini lo fanno perche non hanno alternative sono plagiatiecc….,e poi la liberta o si prende in blocco o non si prende non ci sono storie e sapendo che il proibizionismo ha fallito se pensate di togliere queste cose siete nel mondo dei sogni.

      Mi piace

      • Senti Alessio, io mi sono informata e documentata. Tu quali prove porti della tua tesi? qui si tratta di scrittici e giornaliste che hanno indagato un fenomeno diffusissimo.
        Sei tu che vivi nel mondo dei sogni se credi che certe realtà siano “incontaminate”. mi dispiace constatare che molti uomini si lavino così la coscienza.
        Inoltre siamo animali sociali qundi per forza di cose condizionati dalla società in cui viviamo!
        Sfido una ragazza proveniente da una famiglia benestante, con genitori amorevoli e una situazione familiare equilibrata, che ha possibilità di accedere all’istruzione, di crearsi una cultura e la possibilità di scegliersi il proprio futuro, a finire in un night a lavorare tutte le notti facendosi toccare le parti intime dai primi cretini che passano di lì! Ma fammi il favore!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        Questo discorso lo faccio anche per gli uomini, che ti credi? Cosa pensi che creda di uomini che fanno questo lavoro? Probabilmente anche molti di loro provengono da determinati background socio-culturali ed economici o determinati contesti familiari. Vai, vai a cercare la ragazza o il ragazzo che ha avuto la possibilità di accedere all’istruzione, che è stato amato in modo sano da genitori e familiari, che ha avuto davanti tutte le scelte possibili e che ha deciso di vendere il proprio corpo. Quando l’avrai trovato, se ci sarai riuscito, ti accorgerai che è l’unico/a!
        Inoltre tu che ne sai di attori/attrici e dei loro sentimenti, dei loro trascorsi?
        Sanno tutti che Nina Moric decide consapevolemente di mostrare il culo in certe trasmissioni ma nessuno si interessa dei suoi problemi familiari, del fatto che ha rischiato la salute perchè si è imbottita di psicofarmaci per depressione e del suo rapporto col figlio. questo per fare solo un esempio!!!!
        Sì, hai detto bene! Non mi piacciono, anzi provo DISGUSTO, per le persone che trattano il prossimo come oggetto, tanto più se oggetto sessuale! E non è moralismo, dal momento che a mio parere tra due adulti consenzienti può esserci sesso senza altre implicazione, questo è un altro discorso! Il corpo non è merce di scambio!!!!!!!! Non in una società civile!!!
        Dici che il proibizionismo non funziona? Beh, prima di parlare per generalizzazioni informati sui vari metodi che ci sono per combattere lo sfruttamento di prostituzione, annessi e connessi! (L’esempio svedese, uno tra tanti).
        Ma continuate pure a pensare che sia etico, giustificabile, nascondetevi dietro ad un dito, fate quello che volete! Rimanete ancorati alla superficie, non indagate cosa ci sta dietro! Le spogliarelliste sono persone con pensieri e sentimenti e approcciarsi ad un lavoro del genere è spesso disumanizzante, con tutte le conseguenze anche psicologiche del caso!

        Mi piace

      • a me pare che si mescolino cose molto diverse fra loro: i night, la prostituzione, i film porno sono cose diverse tra loro e devono essere considerate diversamente. ilona Staller, Moana Pozzi Sasha Grey sono (erano nel caso di Moana) persone adulte, intelligenti, capaci di decidere per se stesse, che hanno fatto le loro scelte, sono entrate in un certo mondo che di sicuro è un mondo non adatto a chiunque (il mondo dello spettacolo in sè non è adatto a tutti figuriamoci il porno)
        ovvio che non esistono realtà incontaminate, si possono trovare brutture anche in ambienti lavorativi molto più “morigerati” dei night, quindi figuriamoci, a me però è stato insegnato che se i nightclub sono dominati dalla malavita e da condizioni di sfruttamento allora si combatte la malavita e lo sfruttamento della prostituzione, si combatte la tratta, non il night in sè..può darsi che io sia ingenuo, del resto non sono mai stato in uno di questi posti.

        “E non è moralismo, dal momento che a mio parere tra due adulti consenzienti può esserci sesso senza altre implicazione, questo è un altro discorso!” Alessia Ricci
        totalmente d’accordo. Che ognuno tra adulti consenzienti viva la sessualità come vuole, questo è un punto fermo.

        Mi piace

      • Paolo, sono cose diverse ma interrelate. Leggi “Schiave del potere”, te lo consiglio vivamente! Ti reputo una persona molto colta, molto più di me sotto certi punti di vista!
        E’ importante farsi una cultura anche su questo argomento.. Poi mi dici che ne pensi ;)

        Mi piace

      • Alessia, grazie dei complimenti e dei consigli di lettura (pure io ti consiglio d’informarti su Erika Lust)..vedrò i leggere il libro che mi consigli, per ora continuo a ritenere che nella pornografia adulta (che ritengo distinta dalla prostituzione) non ci sia nulla di male: se all’interno del mondo del porno come dei night ci sono ed è vero, brutture e degenerazioni, sfruttamento ecc.queste cose si possono, si devono combattere senza arrivare al proibizionismo. Ai miei occhi attori e attrici porno, spogliarellisti/e, ballerine di night sono lavoratori e lavoratrici che hanno diritto a non essere sfruttati, alla sicurezza come ogni lavoratore.
        Ancora sul porno: sicuramente è una realtà non adatta a tutti/e, certamente ci sono donne che sono entrate in quel mondo in seguito a sofferenze fisiche e/o psicologiche e ne hanno sofferto ancora di più, ma vorrei proporre una riflessione: non sono donna ma credo che abortire sia un’esperienza molto peggiore che fare un porno, l’aborto è una scelta sempre dolorosa, e anche qua (come nel porno) esistono donne che hanno abortito, si sono pentite e sono diventate attiviste contro l’aborto ed è legittimo..tuttavia io penso che l’aborto non vada vietato. Allo stesso modo ho grande rispetto per tutte le donne che si sono trovate male nel mondo del porno e hanno sofferto, io stesso non conosco bene e non amo particolarmente quel mondo così sto alle testimonianze di chi lo conosce, ma tra queste testimonianze c’è pure quella di Sasha Grey e io non posso ignorarla:”Non sono una vittima solo perché ho scelto la strada del porno. Nessuno ha mai abusato di me e non ho mai preso droghe…. Sono sempre stata consenziente su tutto quello che ho fatto. Sono una donna che crede fortemente nelle sue scelte. Non penso affatto che tutte le donne debbano fare porno e fottere come conigli.”
        e c’è anche l’italiana Fiamma Monti

        stanno mentendo magari inconsapevolmente? Non lo so, non credo io le rispetto come rispetto chi ha un’idea diversa dalla loro..ti consiglio anche la visione del film Boogie Nights di Paul Thomas Anderson (già regista di magnolia) non un film porno, ma un film sul porno (o se vuoi su una bizzarra “famiglia”) che descrive bene il cinema porno USA tra gli anni 70 e 80.

        Mi piace

      • Grazie Paolo! vedi, tu almeno sai di cosa parli!
        Erika Lust la conosco. Infatti si potrebbe aprire una lunghissima pagina sul porno paritario! Ma questo è un altro discorso.. Per quanto riguarda il fatto che esistano persone che dicano di non essere state forzate e di non aver avuto un passato di violenze fa presupporre che purtroppo una fetta consistente di gente in queste condizioni ci sia! Io, nel dubbio, eviterei.. E riguardo all’autoinganno.. Può anche darsi, perchè no?!
        Intanto grazie dei suggerimenti!

        Mi piace

      • dire che Sasha Grey o Fiamma Monti si “autoingannano”..non lo so..tutto è possibile, io preferisco credere che la pensino semplicemente in maniera diversa dalla tua e di molte persone, comunque grazie a te, Alessia!

        Mi piace

      • il filmato di Fiamma Monti mi porta ad una riflessione: come reagirei se mia figlia (o mio figlio) a vent’anni mi dicesse “papà sono maggiorenne, sono libera/o e voglio fare i porno”..ecco confesso che non sarei felicissimo, non è il tipo di futuro che vorrei per i miei figli se e quando ne avrò..però mi piace pensare che li rispetterei anche se dovessero intraprendere strade che non condivido.
        Del resto tornando al discorso di prima: nessun genitore vorrebbe che la propria figlia abortisse (e nessuna donna, del resto, credo voglia trovarsi a dover prendere una decisione simile) ma non è un motivo per vietare l’aborto per legge.

        Mi piace

  • Aggiungo che night e prostituzione sono fortemente interrelate. E’ quella che si chiama “Industria del sesso” e nella quale sono ammanicate le mafie di tutto il mondo.
    Ti rimando ad una bellissima recensione fatta al libro della Cacho. (Leggetela tutti!).
    http://consumabili.blogspot.com/2010/12/laffare-piu-lucroso-del-mondo.html

    Mi piace

  • Ne approfitto per condividere con voi questo video che ho appena visto su Il corpo delle donne:
    http://www.ilcorpodelledonne.net/?p=6496
    In tema di povertà, prostituzione e HIV

    Mi piace

  • IO NON SONO NESSUNO PER DIRE A UNA DONNA “NON FARE QUEL MESTIERE CHE è SBAGLIATO”, MA SONO LIBERISSIMA DI NON VOLERE AFFIANCO E DI NON AVERE ALCUNA STIMA PER UNO CHE FREQUENTA QUEI LOCALI !SONO LIBERA DELLA MIA MENTE E POSSO PENSARE E DECIDERE QUELLO CHE MI PARE DELLA MIA VITA!OK

    Se pensi che chiunque vada in un night magari una o due volte all’anno sia automaticamente una pessima persona, un mezzo maniaco, uno che ha poca considerazione delle donne, libera di pensarlo, ma secondo me esageri, cioè non credo proprio che il tuo sia una pensiero condivisibile…cmq libera di pensarlo…però allo stesso modo anche gli uomini sono liberi nella loro mente, no?quindi se un uomo si sente attratto da una donna e nella sua mente ha qualche “pensiero”, è libero di averlo, no?senza essere condannato o colpevolizzato…così come una è libera di indossare un vestito scollatissimo o una minigonna cortissima, ma anche un uomo che la vede è libero di pensare che dal suo punto di vista lei è un pò troppo “scoperta”…si tratta semplicemente di avere un punto di vista, uno è libero di averlo, se vuole, senza essere colpevolizzato e additato come uno stronzo che non rispetta le donne, la loro libertà ecc ecc! si tratta solo di pensare una cosa, di essere, come dici tu “liberi della propria mente”…

    Mi piace

    • Senti e basta con questi minestroni bastaaaaaaaaaaaaa!Che c’entrano le fantasie erotiche con i night?Chi se ne fotte se un uomo pensa che una che passi per strada sia troppo scollata?Io ad esempio me ne sbatto altamente e mi vesto come mi pare!

      Lo ripeto per l’ultima volta, io non mi metterei mai con un frequentatore di night ok?Mi fa schifo ok?Sarò una pessima persona?Sticazzi, la vita è mia decido io con chi stare!

      Mi piace

      • Che poi pessima persona per chi?Per quelli come te Giovanni o altri simili?Beh capirai, me ne farò una ragione =)!

        Mi piace

      • co sti minestroni?ho semplicemente fatto una riflessione, non credevo fosse sbagliato, non sono andato a parlare di chissà cosa che non c’entrava niente!

        Che c’entrano le fantasie erotiche con i night
        tu in un altro messaggio tu avevi condannato il fatto che un uomo che vede una bella ragazza possa desiderare ineriormente di toccarla, io quindi mi sono espresso al riguardo dicendo che uno è libero nella propria mente come lo sono le donne!

        Io ad esempio me ne sbatto altamente e mi vesto come mi pare!
        Se non erro avete ctiticato aspramente un testo scritto nel sito di uomini beta che sosteneva, appunto, che a volte alcune donne esagerano nello scoprirsi…io ho appunto detto che uno è libero nella propria mente di avere l’opinione che si sente di avere…

        Mi piace

      • “Che c’entrano le fantasie erotiche con i night
        tu in un altro messaggio tu avevi condannato il fatto che un uomo che vede una bella ragazza possa desiderare ineriormente di toccarla”

        Perchè un uomo che vede una bella ragazza desidera interiormente di toccarla? Perchè non può desiderare di parlarci? Perchè secondo te un uomo vede una bella ragazza e improvvisamente desidera toccarla? Stai dicendo forse che gli uomini sono sempre lì a pensare di mettere le mani addosso alle donne? è questo che stai dicendo?

        “io quindi mi sono espresso al riguardo dicendo che uno è libero nella propria mente come lo sono le donne!”

        Allora mi spieghi perchè tu invece puoi dire a qualcuno che sbaglia, vuoi fare della censura ai suoi pensieri, vuoi impedirgli di parlare e di esporre la sua opinione?

        “Se non erro avete ctiticato aspramente un testo scritto nel sito di uomini beta che sosteneva, appunto, che a volte alcune donne esagerano nello scoprirsi…io ho appunto detto che uno è libero nella propria mente di avere l’opinione che si sente di avere…”

        Se uno è libero nella propria mente implica che sia conscio del fatto che quello è un suo pensiero. Se non erro in quell’articolo avete criticato aspramente il modo di vestire delle donne dicendo che lo fanno per farsi guardare e si concedono solo a chi vogliono. Lo avete dato come un dato di fatto. Io ho appunto detto che uno è libero nella propria mente di avere l’opinione che si sente di avere, dunque è giusto che noi ce la prendiamo perchè a noi non sembra corretto, siete voi che siete convinti che il vostro pensiero sia un dato di fatto.

        Mi piace

    • A mio parere un uomo che va un paio di volte l’anno nei night non è un maniaco. Ma se ha considerazione per le donne allora è un tantino ignorante, permettimelo!
      A tutti può commettere di comportarsi con leggerezza ma perseverare è un’altra cosa!
      Anche io non potrei mai, e dico MAI, stare con un frequentatore di night.
      Proprio perchè frequentare quei posti vuol dire NON AVERE LA MINIMA CONSIDERAZIONE DEL GENERE FEMMINILE SE NON COME CORPO!
      Perpetuare un mercato del genere, dare soldi a “uomini” che si arricchischino sulla pelle delle ragazze senza considerarle minimamente come persone!
      Ma sì, forse siamo noi illuse. Ormai in questo mondo sta divenendo legittimo tutto! Come in Olanda, dove è nato un movimento pro pedofilia, ecco a cosa ha portato la liberalizzazione del sesso!! A chiedere sempre di più! Che schifo! Non ci rendiamo conto che dietro a certe cose ci sono in ballo i DIRITTI UMANI!!!!!!!!!!!!

      Mi piace

      • Scusa se te lo dico, io non ci sono andato, ma conoscono varie persone che ci sono andate, e non mi pare proprio che siano quel genere di persone ignobili di cui parli tu!Non mi pare proprio che sono persone che non hanno la minima considerazione del genere femminile!Forse si dovrebbe evitare di fare di tutta un’erba un fascio…Per inciso, ci sono quelli che ci vanno tanto x fare qualcosa di diverso, senza fare privè e cose simili…

        Mi piace

      • tanto per fare qualcosa di diverso?!?!
        ecco quando parlavo di agire con leggerezza!
        anche io passo e chiudo, sono stufa.

        Mi piace

      • no scusa ora dare la colpa del partito pro-pedofili (fenomeno degenere senza dubbio) alla sacrosanta liberazione sessuale mi pare un po’ troppo cioè non è che si può tornare indietro perchè in Olanda un’esigua minoranza di pervertiti ha fondato un partito che mi pare venga giustamente isolato e ostracizzato anche in patria, infatti in una democrazia i cittadini hanno diritto di fare le richieste che vogliono, sta alla politica, alla società valutare quali accogliere e quali rifiutare e nel caso della pedofilia mi pare che il rifiuto sia netto e indiscutibile e unanime a parte questi pervertiti che rappresentano solo se stessi.
        la Rivoluzione Francese ha avuto il Terrore…ma io non la rinnego anzi meno male che l’hanno fatta.

        Mi piace

      • Beh, c’è chi sta studiando questo collegamento. Ad ogni modo dipende cosa si intende per liberalizzazione sessuale. Quella olandese io non la condivido.

        Mi piace

      • alessia, guarda che in Olanda la pedofilia NON è legale, forse non condividi il fatto che in Olanda sia legale la prostituzione ed è legittimo..ma prendere un partitucolo di pervertiti giustamente disprezzati da tutti, ed elevarlo a simbolo dell’Olanda e degli effetti negativi della liberazione sessuale mi pare eccessivo.
        Oltretutto a parere mio è stata proprio la concezione del sesso come atto libero e consensuale a permettere di vedere la pedofilia non più solo come atto “immorale” ma come vero e proprio atto di prepotenza e sopraffazione, opinione personale, ovviamente, poi che anche la liberazione sessuale contena contraddizioni e fenomeni discutibili ed eccessi criticabili ok, ma nel complesso è stata un progresso come la Rivoluzione Francese a livello socio-politico

        Mi piace

      • Paolo, forse mi hai frainteso. Intendevo dire che sono contraria alla legalizzazione della prostituzione!!

        Mi piace

      • sì, avevo frainteso. Scusami

        Mi piace

    • Guarda che non è normale guardare una piacente e avere l’istinto di toccarla, una perfetta sconosciuta che ti passa per strada, la vedi per un minuto e si ha voglia di toccarla!?Guarda veramente fatevi vedere da uno bravo perchè questo genere di reazioni solo gli animali le hanno!Comunque Giovanni con questo commento chiudo i miei con te, mi sono veramente stufata, credi quello che vuoi, parla ancora di reazioni anormali spacciandole per normali solo per sentirti legittimato, fai veramente quello che vuoi, l’importante è che mi lasci in pace a me e alle altre (anche a chi commenta, come Francesca l’altro giorno)!Stopo…ciao e buona domenica!

      Mi piace

      • Ma guarda che non sto mica parlando di chissà che desiderio irrefrenabile di toccare una, semplicemente del fatto che se si vede che una ha una qualche parte del corpo particolarmente bella, a uno “piacerebbe” toccarla…non si tratta certo di un toccare perverso, maniaco o cose simili!penso che anche le donne – o cmq molte di loro – se vedono uno con dei bei pettorali o addominali desiderino toccarli…non ci vedo proprio nulla di anormale o di male…

        Guarda veramente fatevi vedere da uno bravo perchè questo genere di reazioni solo gli animali le hanno

        scusa ma cosa dici?intanto ti inviterei a non essere offensiva, sia per il fatto in sè di non offendere, sia perchè non è certo così che si discute…fatevi vedere da uno bravo?!ma guarda che quello di cui sto parlando è una cosa naturale, non certo una cosa malata o chissà cosa!si tratta semplicemente di essere attratti da una donna che si reputa bella!
        criticare e colpevolizzare l’attrazione verso l’altro sesso mi pare un pò eccessivo…

        reazioni anormali spacciandole per normali?ma non c’è nulla di anormale in quello di cui si sta parlando…

        Mi piace

      • ma guarda che sto parlando semplicemente di un “mi piacerebbe”, che spesso resta un pensiero inconscio, non certo di chissà che desiderio forte e irrefrenabile (quello penso anche io che sarebbe eccessivo)

        Mi piace

      • Buffo. Voi criticate tanto il fatto che le donne non si “concedano” a uomini brutti perchè guardano solo i belli/cattivi e voi per primi siete ossessionati dalla bellezza femminile. :D

        Mi piace

      • Hailey ottima osservazione, c’è un post su ladyradio che fa proprio al caso loro :

        http://ladyradio.noblogs.org/post/2011/03/14/lo-sfigato-da-film-anni-80-non-mi-fa-ridere/

        Sono loro in pratica =D!

        Mi piace

      • Fantastico, Mandarina, è perfetto. °_° Io non c’ero negli 80, ma mi sembra che l’Italia, per film e stereotipi, non sia cambiata. In ogni caso sono proprio loro. U.U Inutile che lo neghino, anche se loro stessi vogliono chiamarsi sfigati, evidentemente per poter poi prendersela col mondo crudele che li lascia indietro. :P Troppo cattiva? è che nel tempo dei 13 anni e nella situazione che ho raccontato io stessa ero certa di essere “sfigata” e odiavo il mondo per questo in modo irragionevole. Perciò dico che l’unico modo è accorgersi che la propria visione soggettiva sta divagando nello spazio di quella che dovrebbe essere la visione oggettiva, è che è ora di ridimensionarla. :D

        Mi piace

      • buffo anche che ,nei vari siti e blog ,si critica sempre lo sfigato e l’uomo brutto ,ma mai l’uomo bello ..
        vuoi che riporti un bell’articolo di femminismo a sud che dice la sua sugli uomini brutti ?
        d’altronde brutto ,sporco e cattivo ….a proposito di stereotipi .
        quindi ,un uomo bruttino ,non ha possibilità ,o si trova una bruttina come lui ,o va a prostitute (questo letto nel forum del corpo delle donne ), o …….vi lascio immaginare ..
        ma ,cavolo è normale che piace il bello a scapito del brutto ,non mi piace l’ipocrisia che le donne vedono “oltre” (il carattere,di solito ),Non è cosi

        Mi piace

  • Che poi pessima persona per chi?Per quelli come te Giovanni o altri simili?Beh capirai, me ne farò una ragione =)!

    No scusa io cosa avrei?!per queli come me?perchè, cosa ho???

    Mi piace

  • tanto per fare qualcosa di diverso?!?!
    ecco quando parlavo di agire con leggerezza!

    era per dire che non si tratta di considerare le donne solo come corpi, come oggetti o cose simili…

    Mi piace

  • Il post su ladyradio è geniale. Tutto. Ma questa frase è la migliore:

    “Non c’è reale comprensione per i problemi altrui, si dialoga giudicando l’altro, si invadono gli spazi altrui senza chiedere mai il permesso, senza bussare mai”.

    Inutile che aggiunga qualche mio commento., risulterei banale. Dice tutto, non ha bisogno di altre parole!

    Mi piace

  • Che c’entrano le fantasie erotiche con i night
    tu in un altro messaggio tu avevi condannato il fatto che un uomo che vede una bella ragazza possa desiderare ineriormente di toccarla”

    Perchè un uomo che vede una bella ragazza desidera interiormente di toccarla? Perchè non può desiderare di parlarci? Perchè secondo te un uomo vede una bella ragazza e improvvisamente desidera toccarla? Stai dicendo forse che gli uomini sono sempre lì a pensare di mettere le mani addosso alle donne? è questo che stai dicendo?

    Cosa c’entra, certo che può desiderare di parlarci!Una cosa non esclude l’altra!Ma non bisogna arrivare a colpevolizzare un semplice desiderio!Ti ripeto per l’ennesima volta che non parlo certo di un perverso desiderio di volere toccare in modo maniacale, ma del semplice fatto che a uno “piacerebbe” una cosa!Non c’è nulla di malato o di strano o di sporco!

    Perchè secondo te un uomo vede una bella ragazza e improvvisamente desidera toccarla?
    Senti da come parli pare si tratti di qualcosa di squallido o becero, mica sto parlando di toccare le parti intime!!!

    Stai dicendo forse che gli uomini sono sempre lì a pensare di mettere le mani addosso alle donne?
    Mettere le mani addosso?addirittura?quest’espressione mi lascia sbigottito…pare c he si stia parlando di pedofilia da come parli!

    “io quindi mi sono espresso al riguardo dicendo che uno è libero nella propria mente come lo sono le donne!”

    Allora mi spieghi perchè tu invece puoi dire a qualcuno che sbaglia, vuoi fare della censura ai suoi pensieri, vuoi impedirgli di parlare e di esporre la sua opinione?

    Ma che censura vorrei fare?!Mi pare che la censura la si vuole fare a me…

    “Se non erro avete ctiticato aspramente un testo scritto nel sito di uomini beta che sosteneva, appunto, che a volte alcune donne esagerano nello scoprirsi…io ho appunto detto che uno è libero nella propria mente di avere l’opinione che si sente di avere…”

    Se uno è libero nella propria mente implica che sia conscio del fatto che quello è un suo pensiero. Se non erro in quell’articolo avete criticato aspramente il modo di vestire delle donne dicendo che lo fanno per farsi guardare e si concedono solo a chi vogliono.

    Avete criticato?mica l’ho scritto io l’articolo…io non c’entro nulla con l’articolo, nè con quel sito…

    Lo avete dato come un dato di fatto. Io ho appunto detto che uno è libero nella propria mente di avere l’opinione che si sente di avere, dunque è giusto che noi ce la prendiamo perchè a noi non sembra corretto, siete voi che siete convinti che il vostro pensiero sia un dato di fatto.

    A parte che non dovresti dire voi, dato che io non c’entro niente nè con quell’articolo, np con quel sito…poi scusa se te lo dico, se c’è qualcuno convin nto che il proprio pensiero sia un dato di fatto mi sa che siete voi, visto che se uno scrive che non è d’accordo con quello che ha scritto francesca voi dite che o non capisce o fa finta di non capire o provoca!insomma non si può dire che non si è d’accordo…

    Mi piace

    • Per cui secondo te uno che desidera toccare una persona non lo fa in modo malato? Così, tanto per. Desidera… darle la mano! :D Eh, sei in un tipo socievole. Ah, ma no, tu dicevi parti del corpo che trovavi attraenti… allora vuoi dire una innocente e amichevole strizzata di seno. :D Che tonta, e io che pensavo a cose perverse ^w^

      Per cui tu dici che è un dato di fatto che noi diamo per scontato che il nostro pensiero che il tuo pensiero sia un dato di fatto è un dato di fatto. U.U Questo è far diventare il proprio pensiero un dato di fatto, a mio parere, eh si. Tu mica hai detto “secondo me”, per cui ti sei tradito. ^_^

      Mi piace

      • Senti, mi pare di aver spiegato quello che voglio dire, se tu vuoi per forza vedere del male in tutto, non so che farci, mi arrendo!Posso solo dirti che non si può criminalizzare qualunque cosa!
        Cosa ci sia di malato è un bel mistero, non sia sta mica parlando di pedofilia!!!Quella è una cosa malata!!!

        Mi piace

      • Ti volevo solo mostrare quanto sia fastidioso qualcuno che parte prevenuto e gira intorno alle frasi vedendo solo il lato negativo. Ora che ho fatto ciò che volevo fare posso dirti in tutta franchezza che quando vedo un bel ragazzo non ho mai minimamente pensato di palparlo. O_O E dubito che avere un pensiero del genere sia tanto normale. Forse hai… ehm… eccesso di ormoni? ^^’ Perdonami, ma non mi sembra normale.

        -> I pedofili guardano i bambini e pensano di toccarli. Da questo punto di vista, volendo girare la frase, potrei anche dirti che è uguale.

        Mi piace

  • Buffo. Voi criticate tanto il fatto che le donne non si “concedano” a uomini brutti perchè guardano solo i belli/cattivi e voi per primi siete ossessionati dalla bellezza femminile

    Questa “perla” veramente mi mancava, davvero!Mi sa che parliamo proprio due lingue diverse…
    a parte che se con “voi” ti riferisci a uomini beta, hai sbagliato di nuovo, perchè ti ripeto che io non c’entro niente con quel sito… poi non siamo affatto ossessionati dalla bellezza femminile, e trovo quasi offensivo che si dica così…sono un uomo quindi è inevitabile che le donne possano piacermi e attrarmi, ma non sono per nulla ossessionato, so benissimo andare oltre l’aspetto fisico e vedere tante altre cose, tante qualità, non certo solo quelle esteriori!
    Poi scusa se te lo dico, ma se molte donne già carine di loro fanno di tutto per mettersi in mostra e mettere in risalto la loro bellezza ed enfatizzarla, è chiaro che si tende a guardare di più il lato esteriore!E’ inevitabile!Siete voi che ci inducete a considerare maggiormente il lato esteriore!ovviamente non sto criticando il fatto di mettersi in mostra, sto solo dicendo che è un dato di fatto!
    Semmai il discorso da fare è l’opposto del tuo:voi ciritcate il fatto che gli uomini guarderebbero troppo il lato esteriore, ma nello stesso tempo spesso fate di tutto per enfatizzare la vostra bellezza!

    Mi piace

    • Giovanni, a me la questione sembra semplice: donne e uomini gestiscono il loro aspetto fisico come vogliono, se vogliono valorizzare la loro fisicità non c’è niente di male come non c’è niente di male a guardare un bell’uomo o una bella donna e a fantasticare..ma ovviamente il fatto che una “enfatizzi” la propria bellezza (che poi mi sembra parecchio arbitrario distinguere una bellezza “enfatizzata da una “normale”) non autorizza a mancarle di rispetto o a sminuirla come essere umano, non mi sembra difficile da capire

      Mi piace

      • Yes. :D Grande Paolo. *_*

        Mi piace

      • Non ti sembra difficile da capire?!Perchè, ti pare forse che io avrei mai scritto il contrario???
        Dove lo avrei scritto???A me non sembra difficile da capire che non ho mai nemmeno lontanamente scritto ciò!

        Mi piace

  • Non ti sembra difficile da capire?!Ti pare che ho scritto qualcosa di diverso??Non ho mai nemmeno lontanamente scritto qualcosa di diverso!

    Mi piace

  • Chiedo scusa, ho scritto due volte praticamente lo stesso commento, il fatto è che dopo aver scritto il primo non riuscivo a visualizzarlo…

    Mi piace

  • non autorizza a mancarle di rispetto o a sminuirla come essere umano, non mi sembra difficile da capire

    Ho detto che non siamo ossessionati dalla bellezza, e che cmq se loro non mettessero in risalto la loro bellezza noi ci penseremmo ancora di meno, cosa c’entra il mancare di rispetto e lo smunuire come essere umano è un bel mistero!

    Mi piace

    • Per cui… se le donne si trascurassero allora voi non pensereste alla bellezza… ah, però. Avete sentito ragazze? :D era tutto qui il problema, e voi che volevate curare il vostro aspetto, che sceme. XD Boh, io queste donne che vogliono a tutti i costi curarsi e tenersi bene non le capisco, cioè… a volte certe donne… non so… mi lasciano allibita. U.U è ovvio che poi, se una si mette il mascara, costringe gli uomini a guardarla negli occhi, ma dico, hai idea di quanto sia stronza? U.u Poi non parliamo delle scollature… guarda… hai ragione tu, il proibizionismo non serve a nulla, io dico: VESTITI DA FRATE E SUORA PER TUTTI! Yeah :D Eheh, tu si che non sei bacchettone, libera sessualità e libero amore! :D

      Mi piace

      • ma devi sempre estremizzare tutto?nonn ho parlato di trascurarsi, e non ho detto che non faremmo minimamente caso alla bellezza, ma solo che ci penseremmo di meno, che daremmo un’importanza minore ecc…

        costringe gli uomini a guardarla negli occhi, ma dico, hai idea di quanto sia stronza?
        ma che discorsi fai, scusa?ti pare che io ho criticato l’uso del mascara?

        Mi piace

  • Ti volevo solo mostrare quanto sia fastidioso qualcuno che parte prevenuto e gira intorno alle frasi vedendo solo il lato negativo. Ora che ho fatto ciò che volevo fare posso dirti in tutta franchezza che quando vedo un bel ragazzo non ho mai minimamente pensato di palparlo. O_O E dubito che avere un pensiero del genere sia tanto normale. Forse hai… ehm… eccesso di ormoni? ^^’ Perdonami, ma non mi sembra normale.

    io penso che tante a tante donne piacerebbe toccare i muscoli di un uomo che ha dei bei pettorali addominali ecc…ma poi penso che spesso lo facciano senza problemi, il petto maschile non è per nulla un tabù, se una vuole lo tocca senza problemi e non ho mai sentito di un uomo che dicesse di essere stato molestato perchè una gli ha toccato il petto!a me non salterebbe mai per la mente di dire di essere stato molestato!

    Mi piace

  • Voi criticate tanto il fatto che le donne non si “concedano” a uomini brutti

    un conto è non concedersi, un altro è insultarli e disprezzarli con epiteti come sfigati ecc ecc, se una non mi interessa non mi intreressa e basta, non è che la disprezzo e la insulto, nè in faccia nè alle spalle

    Mi piace

  • io penso che tante a tante donne piacerebbe toccare i muscoli di un uomo che ha dei bei pettorali addominali ecc…ma poi penso che spesso lo facciano senza problemi, il petto maschile non è per nulla un tabù, se una vuole lo tocca senza problemi e non ho mai sentito di un uomo che dicesse di essere stato molestato perchè una gli ha toccato il petto!a me non salterebbe mai per la mente di dire di essere stato molestato!

    Non mi è mai capitato di vedere una donna fiondarsi …così dal niente… verso i pettorali di un perfetto sconosciuto, come se fossero una calamita, così solo perché magari si è sentita improvvisamente attratta… E se mai dovessi assistere ad una scena simile penserei che la donna in questione abbia seri problemi di autocontrollo e anche parecchi altri.

    Mi piace

  • un perfetto sconosciuto magari no, ma basta che uno non sia un perfetto sconosciuto che il petto non è per nulla un tabù…

    Mi piace

    • be mi pare ovvio che non ia più tabù, Giovanni.
      Io ad una perfetta sconosciuta non direi nulla, mi limiterei a pensare che è bella e me lo terrei per me ma io sono particolarmente timido, magari qualcuno con più charme di me sa come fare un complimento ad una sconosciuta senza sembrare pazzo..poi tutto dipende da persona a persona, ci sono persone molto estroverse che ti conoscono da poco e già ti abbracciano ci sono quelli più introversi che aspettano di più, e oltretutto dipende anche dal grado di confidenza che hai con la persona perchè dal conoscente, all’amico/a di vecchia data, all’amante le cose cambiano di parecchio. Sto dicendo delle ovvietà però mi sembra che tutta la discussione giovanni per come la stai conducendo porta a dire delle cose ovvie.

      Mi piace

  • un perfetto sconosciuto magari no, ma basta che uno non sia un perfetto sconosciuto che il petto non è per nulla un tabù…

    Come i bambini piccoli che, trovandosi dentro negozio, nel vedere tanti oggetti dai vari colori e dalle varie forme, gli viene istintivo allungare la manina per la curiosità di prenderli.

    Quindi se fosse un/una conoscente, sarebbe normale… tipo, due si incontrano in strada per caso:
    “Ciao, come stai? Non ti vedo da tanto”…
    Ed ecco che all’improvviso, in tutta risposta, partono le mani e si parcheggiano o sul seno o sui pettorali (dipende da chi dei due viene ipnotizzato da quella visione in quel momento). Boh io ci vedo dell’assurdo in tutto ciò, non mi sembra una situazione normale, per niente naturale…

    Mi piace

    • Non ho detto che sia una cosa normale nel senso di abituale per le donne, dico però che non è per nulla un tabù, cioè se una vuole lo fa senza problemi!

      Mi piace

    • o sul seno o sui pettorali

      parlo di pettorali e basta

      Mi piace

    • bè toccarsi il petto come dei forsennati in effetti non è normale, ma una stretta di mano, un abbraccio, una carezza..un contatto fisico di questo tipo dopo tanto che non ci si vede è comprensibile…poi se in privato vogliono andare oltre, affari loro.

      Mi piace

      • cosa c’entra come forsennati, non parlo certo di questo, toccare è anche mezzo secondo, anche con un dito, del resto toccare il seno è tabù anche per mezzo secondo con un dito, invece il petto no, sto solo dicendo questo

        Mi piace

  • e cmq il punto non è toccare o meno, è il fatto che loro criticano il fatto che a uno piacerebbe…penso che a tante donne piacerebbe toccare dei bei muscoli maschili…e non ci vedo nulla di strano o di male, proprio come non ce lo vedo negli uomini…

    Mi piace

    • anch’io non ci vedo nulla di male nel fatto che a uno o a una piacerebbe toccare un bell’uomo o una bella donna..il punto è che un uomo e una donna hanno il diritto di camminare per strada tranquillamente vestiti come preferiscono senza che dei perfetti sconosciuti gli importunino toccandoli o lanciando apprezzamenti pesanti..poi non lo so, ad alcuni/e farà anche piacere ricevere queste “attenzioni” ma nel dubbio sarà prudente toccare il petto e altre parti del corpo solo a persone che conosciamo bene e che sappiamo che gradiranno..che ne dici?

      Mi piace

      • o che conosciamo abbastanza da sapere che gradiranno

        Mi piace

      • il punto è che un uomo e una donna hanno il diritto di camminare per strada tranquillamente vestiti come preferiscono senza che dei perfetti sconosciuti gli importunino toccandoli o lanciando apprezzamenti pesanti.

        Paolo1984 hai centrato in pieno, grande!

        Mi piace

  • Seno o pettorali non fa differenza, sarebbe un comportamento assurdo (secondo me)

    assurdo o no, la differenza c’è, ti ripeto che il petto maschile non è nemmeno lontanamente un tabù, del resto a me non crea alcun problema se una mi tocca il petto

    Mi piace

    • assurdo o no, la differenza c’è, ti ripeto che il petto maschile non è nemmeno lontanamente un tabù, del resto a me non crea alcun problema se una mi tocca il petto

      Credo esistano molti uomini che non troverebbero proprio normale una donna che mentre parla o gli passa accanto, si ferma e tiè, la mano lì sul petto. A te forse non crea alcun problema perché magari lo faresti anche tu ad una donna, quindi tu la trovi una cosa normale.

      Mi piace