Il Report di come le donne vorrebbero essere rappresentate nella Rai

Immagine-5

Chi è stata all’incontro del 27 giugno alla sede della Rai per discutere di come le donne vorrebbero essere rappresentate nel servizio pubblico ha scritto un articolo interessante QUI.

Ringrazio  la mia  cara amica Giorgia per aver citato me e la magnifica rete delle donne e mi scuso per essere poco presente su questo blog ma sono assente per via di alcuni problemi.

Mary

12 commenti

  • Se non fosse così sporca e mal gestita, la tv, sarebbe un ottimo mezzo di comunicazione. Ma per come stanno le cose adesso, è solo un’ottima vetrina per chi si accontenta della superficialità.

    Mi piace

  • Ciao Mary, con voi sempre. Affinché dove non arrivi una, ci sarà sempre un’altra a parlare del lavoro che facciamo. :)))

    Mi piace

  • ma la tv è un mezzo commericale non è un mezzo di educazione.

    Mi piace

    • alessio, tu credi? Allora perché non trasmettono solo un’eterna serie di pubblicità in loop? L’informazione (che dovrebbe essere il primo scopo della Tv, al quale segue l’intrattenimento, e su cosa intendo per intrattenimento avrei comunque molto da aggiungere) dicevo, l’informazione fa parte della sfera educativa!

      Mi piace

    • la tiv non è solo un mezzo commerciale. Uno dei suoi scopi è l’informazione, quindi la divulgazione di notizie e cultura. Ma viene usata solo come veicolo commerciale e per scopi non proprio nobili, tipo quello di addormentare le coscienze, bombardando i cervelli con cose di poco conto, stupide e offensive. Ripeto, sarebbe un buon mezzo di comunicazione mondiale, se venisse utilizzata come dovrebbe.

      Mi piace

  • Ma infatti non intendevo dire che E’ un mezzo di comunicazione ed informazione. Intendevo dire che se venisse usata come dovrebbe, sarebbe un mezzo perfetto. per come viene utilizzata ora, non ha nessun valore. Io invito sempre la gente a leggersi un libro, piuttosto che stare a rincoglionirsi appresso a quella merda.

    Mi piace

    • Francesca condivido tuttissimooo! tra l’altro chi cavolo ha parlato di minzolini (uno dei tanti ignoranti miserabili asserviti, responsabili della decadenza culturale del nostro paese) e al leggiamoci un libro aggiungerei pure: riprendiamoci la TV perché non è sempre stata così, e in altri paesi ci sono canali bellissimi pieni di informazioni, reportage, documentari di ogni sorta, musica di ogni genere, dal pop all’opera, trasmissioni dedicate al teatro, ai libri…..l’ho già scritto da qualche parte in questo blog, ma mi viene in mente sempre la stessa cosa. Mia mamma (classe 46) mi ha sempre raccontato che lei i grandi classici della letteratura li ha conosciuti attraverso la TV quando era ragazzina, ed è sempre la Tv che l’ha fatta innamorare del teatro (per esempio!).

      Mi piace