La violenza sulle donne secondo Alemanno

Secondo il sindaco di Roma la violenza sulle donne è solo una questione di sicurezza che va risolta con un pò di buonsenso da parte della vittima, sopratutto dopo l’esito di un rapporto che tristemente annuncia l’aumento dei reati contro le donne.

Un quarto delle persone uccise sono di sesso femminile, un fenomeno in crescita che possiamo definire con il nome di femminicidio dal momento che le donne vengono ammazzate per motivi di genere. Per non parlare dei reati sessuali: sono in aumento e nove vittime su dieci sono donne!

Inoltre calano le risorse per contrastare la violenza di genere, mancano i fondi per mantenere aperti i centri antiviolenza, come il centro Erinna in Lazio che sta chiudendo perchè non ha più fondi, ma questo è uno dei tanti che hanno lo stesso destino: la chiusura perchè il nostro Paese considera la violenza sulle donne come un fenomeno poco importante, associato ad una mancanza di sicurezza per lo più ad opera di un baubau (meglio se immigrato).

Sempre nel Lazio, più in particolare nella Capitale, il sindaco Alemanno riprende la questione della sicurezza che in realtà dietro questa si nasconde una vera crociata contro le donne e il menefreghismo (classico di un governo tutto maschio) di creare istituzioni che possano prevenire alla radice il fenomeno. Non è un caso se le prostitute tornano ad essere criminalizzate e Alemanno vorrebbe vietare questo fenomeno criminalizzando le donne, quindi anche le vittime della tratta.

Sulla stessa linea crea un vademenecum paraculo distribuito in tutta la città per ricordare alle donne che il problema della sicurezza dipende troppo spesso da noi e dalla nostra troppa libertà e mancanza di buonsenso, dal nostro abigliamento troppo vistoso e ricordando che dovrebbero stare attente ad uscire di casa da sole (sopratutto se non hanno dei gadget da loro venduti, quelli che in America mettono ai violentatori in stato di libertà vigilata) limitare i nostri spazi e le abitudini e barricarci in casa, dimenticandosi che spesso quella violenza di cui parla si nasconde tra quelle quattro mura di casa dove sarebbero felici di vederci in qualità di angelo del focolare domestico (visto che non si fa nulla per eliminare la discriminazione di genere sul lavoro).

Mi chiedo come faranno le donne che lavorano ad evitare i posti troppo bui. Non vi sembra l’ennesima crociata contro le donne?

Questo sembra per Alemanno il modo di risolvere la violenza sulle donne, in modo che le donne autocolpevolizzandosi non abbiano bisogno delle istituzioni che stanno venendo a mancare in aiuto delle donne.

Insomma donne ricordatevi il decimo comandamento del dio Alemanno: “non vestitevi in modo vistoso” (traduzione: mettetevi un bel burqa) in nome della nostra sicurezza, se no arrangiatevi da voi”. E se il marito ci ammazza è solo perchè non abbiamo cucinato bene…

Voglio vedere quante donne daranno retta al vademenecum e abbasseranno la guardia in casa e quanti reati diminuiranno! La risposta è che ancora una volta i nostri violentatori si sentiranno legittimati a violentare punendo chi non ha dato retta a papà Alemanno.

A quando uno Slut Walk per le strade di Roma?

Mary

48 commenti

  • Ti invio quello che ho scritto ieri in proposito: Se il cliente venisse accusato per quello che è: UNO STUPRATORE CHE PAGA IL RISARCIMENTO DEL DANNO, questo sindaco potrebbe mettersi le ciabatte, la sera.

    Mi piace

  • Mary, ineffetti l’unica risposta da dare al “valoroso” sindaco di Roma e ai tantissimi italiani che la pensano come lui, sarebbe proprio lo Slut Walk; come scrissi nel mio pezzo una manifestazione del genere significherebbe molto in un paese come il nostro che ci spoglia facendoci credere libere, ma in realtà è solo per il piacere maschile!
    Sarei molto interessata, allo Slut Wlak, magari chiunque sappia qualcosa ci faccia sapere, sarebbe un’ottima iniziativa per tutte noi, donne italiane!

    Mi piace

  • Non ho letto la notizia a riguardo. So solo che Alemanno si è fatto un giro per Roma di notte con la sua moto, direi che era ora. Poi in merito a quello che vuole fare ho sentito che vorrebbe vietare la prostituzione in strada

    Mi piace

  • “Un quarto delle persone uccise sono di sesso femminile, un fenomeno in crescita che possiamo definire con il nome di femminicidio dal momento che le donne vengono ammazzate per motivi di genere.”

    Se solo un quarto delle persone uccise sono femmine, mi pare che si parli di maschicidio, e non femminicidio. Mi sembra chiaro che se le donne sono la maggior parte della popolazione, ma solo una minoranza degli omicidi, VIVIAMO IN UNA SOCIETA’ CHE PROTEGGE E VALORIZZA LE DONNE.

    Cioè ma ti rendi conto di ciò che dici? Le donne vengono uccise meno degli uomini e questo vuol dire FEMMINICIDIO. Ma ti rendi conto delle fesserie che dici?

    “Non è un caso se le prostitute tornano ad essere criminalizzate e Alemanno vorrebbe vietare questo fenomeno criminalizzando le donne, quindi anche le vittime della tratta.”

    Si perchè i vizi delle donne (come la prostituzione) vanno capiti e accettati, mentre i vizi degli uomini vanno demonizzati. Anzi diciamo pure che una donna non si prostituirebbe mai, tanto sono sante e pure e perfette le Donne, sono tutte schiave dei sub umani maschi. Non esistono e non sono mai esistite prostitute Donne, non scherziamo, sono tutte schiave.

    “Sulla stessa linea crea un vademenecum paraculo distribuito in tutta la città per ricordare alle donne che il problema della sicurezza dipende troppo spesso da noi e dalla nostra troppa libertà e mancanza di buonsenso, dal nostro abigliamento troppo vistoso e ricordando che dovrebbero stare attente ad uscire di casa da sole”

    Oh apriti cielo! Come si è permesso quel MASCHILISTA SCHIFOSO di invitare le Donne ad usare il buon senso!

    Mi piace

    • Ste, sai, io concordo pienamente con te. Insomma, non so cosa pensare, arrivata a un certo punto. Una mia amica tempo fa stava per essere violentata nel bagno di un ristorante e un’altra lo è stata, in una strada affianco a casa sua. Da un suo amico. A volte penso che se Alemanno avesse fatto capire loro che, accidenti, sono state delle pazze a pensare di poter ADDIRITTURA andare al ristorante o tornare a piedi da scuola, forse starebbero meglio. Fortuna che ci sono persone come lui, che fanno capire alla gente quanto pericoloso sia andare di notte da sola in un quartiere malfamato, cosa che, se non avesse fatto notare, stavo anche per andare a fare, perchè è una delle consuetudini, dei vizietti di noi donne ^^ ma quanto siamo strane.
      E vedi, pure! Le mie amiche sono state anche sfigate a beccare gli UNICI due stupratori che non si nascondevano nei quartieri malfamati! D: Insomma, se tu guardi gli stupri che sono avvenuti, mi pare evidente che non ce ne sia UNO in un ricco quartiere di Roma. Ma neanche mezzo! :D
      Poi che tonta, pensa che stamattina mi volevo mettere una minigonna per andare in giro con le mie amiche. E NON SOLO! Anche una maglietta senza maniche e scollata! Ma ti pare? Non avevo ancora letto i consigli di Alemanno e non sapevo ancora niente, povera ingenua pulzella che non ero altro. :(
      Insomma, se me ne vado in giro vestita come se il femminismo fosse nato e avesse attuato per anni proteste per rendere le donne pari agli uomini e dunque libere di vestirsi come vogliono, caspita, è ovvio che sarò attaccata da branchi di uomini che altro non hanno da pensare che a violentare, perchè, poverini, anche io mi metto un po’ troppo in vista, no? ;)

      P.s. sei venuto per attaccare o per cercare di capire le nostre opinioni? Proviamo a dialogare civilmente, anzichè fare i superiori che credono che gli altri siano dei tonti. Ah, per la storia dell’aborto, una cosa: MA TU SAI quanto sia doloroso fisicamente e psicologicamente un aborto? Secondo te è una cosa che le donne fanno come se niente fosse, tra un cappuccino e una pasta?

      Mi piace

  • “rendere le donne pari agli uomini e dunque libere di vestirsi come vogliono”

    ah perchè non lo sarebbero?mi pare che lo sono eccome!n trovo veramente assurda e fuori luogo la tua ironia sull’abbigliamento!parli come se noi uomini fossimo una massa di maniaci che non si controllano minimamente e che appena vedono una un pò scollata o con una minigonna subito si precipitano a toccarle il seno e le cosce! Non so in che mondo vivi tu, ma in quello dove vivo io la realtà è diversa anni luce!Le donne sono liberissime di vestirsi come vogliono, di scorprirsi, di mettersi in mostra, di essere sexy e nessuno muove un dito!Ce ne sono tante che vanno in giro in minigonna o scollate, anche molto, e nessuno si permette di sfiorarle sul seno o sulle cosce!Queste paranoie sull’abbigliamento sono veramente assurde!Oltretutto parlate di noi uomini come se fossimo bambini di 8 anni a cui gli adulti devono spiegare tutto, che da soli non arrivano a capire le cose!E che diamine, non siamo una razza di sottosviluppati!!!Lo sappiamo benissimo che le mani vanno tenute a posto!Sarebbe bene che smetteste di trattarci come degli ignoranti idioti violenti maniaci e chi più ne ha più ne metta!Mi pare che siete straliberissime di vestirvi – e svestirvi – come preferite!

    Mi piace

    • Non parlo di te..chiedilo a quegli uomini che ti offendono tantissimo continuando a sostenere che ogni minigonna tenta gli uomini a stuprare le donne,comes e fossero incapaci di controllarsi.
      Non siamo noi che parliamo di voi uomini come a bambini o maniaci..ma c’è tutta una società che ragiona in questo modo..noi invece sosteniamo l’inverso: la minigonna non incita alllo stupro primo perchè(non parlo solo di sturpatori e molestatori) che giustificano le moelestie e gli stupri accusando le donne si esserselecercate..e non siamo noi a pensarlo perchè abbiamo un alta considerazione degli uomini.

      Mi piace

      • vero Mary, proprio l’altro giorno leggevo dei commenti su fb di un ragazzo che affermava che la causa degli stupri siamo noi donne e il nostro modo di vestire perchè se una bella donna passa con una minigonna e una maglietta scollata davanti una persona non mentalmente stabile fa scattare la molla….
        se ritrovo la pagina non mancherò nel postarla, a testimonianza del fatto che non diciamo stupidaggini.
        Giovanni, io sono stra sicura che tu come un’altissima percentuali di uomini siate rispettosi delle donne, anzi molti sostengono anche le nostre cause, però renditi pure conto che c’è tanta gente che pensa cose assurde,come quella che ho scritto sopra. Il mondo purtroppo non è solo quello che pensi tu! sarebbe bello che tutti la pensassero come te (intendo quando parli del rispetto) ma purtroppo non è così, perchè discorsi come quello che ti ho scritto sono sinonimo di ignoranza e di una mentalità gretta, poichè spesso e volentieri tante violenze avvengono dentro le mura domestiche e tante donne vengono violentate o si prendono un commento volgare anche indossando un pantalone largo e un lupetto super accollato.

        Mi piace

      • Beh certo, nn parlavi di me, visto che non ero nemmeno intervenuto…
        Ma Hailey parlava degli uomini in generale, quindi se permetti un pò mi sento chiamato in causa essendo uomo. Dalla frase “se me ne vado in giro vestita come se il femminismo fosse nato e avesse attuato per anni proteste per rendere le donne pari agli uomini e dunque libere di vestirsi come vogliono, caspita, è ovvio che sarò attaccata da branchi di uomini che altro non hanno da pensare che a violentare” si evincerebbe che secondo la scrivente le donne non sono libere di vestirsi come vogliono…poi se ho frainteso, lei è liberissima di precisare quello che voleva dire…
        “continuando a sostenere che ogni minigonna tenta gli uomini a stuprare le donne”
        Personalmente non ho sentito nessuno dire che uan minigonna tenta addirittura “a stuprare”…che possa attrarre è innegabile, ma dire che attrae non equivale a dire che tenta addirittura “a stuprare”…
        “c’è tutta una società che ragiona in questo modo..” cioè?una società che ci presenta e ci dipinge come bambini o maniaci?
        “non incita alllo stupro primo perchè(non parlo solo di sturpatori e molestatori) che giustificano le moelestie e gli stupri accusando le donne si esserselecercate”
        scusa se te lo dico ma ho l’impressione che dopo “primo perchè” manchi un verbo…
        Cmq vedo che un mio commento è stato pubblicato, che bello!Siete state davvero gentili a pubblicarne uno!

        Mi piace

      • Giovanni vai in questa pagina http://www.facebook.com/pages/Corriere-della-Calabria/165832316814427 una ragazza ha pubblicato mio articolo, quello dal titolo Calabria noi ci mettiamo il popò, leggi i commenti (è uno degli ultimi)…così magari finalmente leggi di una persona che dice che se ti metti una minigonna è colpa tua se ti stuprano.

        Mi piace

    • No, è appunto questo. Alemanno dice: non vestitevi scollate sennò verrete violentate. E io dicevo, scherzando: certo, come se una uscisse di casa vestita scollata e gli uomini non avessero altro da pensare che a violentarla. Era per dire che era una cavolata, mica per dire che gli uomini sono maniaci, intendevo proprio il contrario, che non è vero!!! Che i maniaci si comportano da maniaci anche se tu ti vesti col burqa, che non è che è una cosa insita nell’uomo, essere maniaco, e quindi non puoi vestirti come ti pare.

      Ma perchè dovete sempre pensare che vi stiamo accusando? Ma non sai leggere l’ironia? D: Io resto basita…

      Mi piace

    • E guarda che quello che vi tratta come bambini è Alemanno, mica noi. è lui che dice che se una veste scollata è ovvio che verrà violentata. Prima di parlare documentati. Seriamente. Leggi l’articolo e prova a comprendere che critichiamo la stessa cosa. Sia noi che te. Critichiamo il fatto che in molti vedano gli uomini come dei costantemente arrapati che non sanno tenere le mani a posto, cosa non vera, perchè io ho sempre detto che conosco uomini e ragazzi stupendi, e molti con una vita difficile che non sono e non vogliono e non sono mai stati maniaci o stupratori.

      Mi piace

  • X Pina:dire che “se una bella donna passa con una minigonna e una maglietta scollata davanti una persona non mentalmente stabile fa scattare la molla” e dire che la causa degli stupri sono le donne non mi paiono due cose equivalenti… Da quello che hai scritto, quel tipo si riferiva a uomini non mentalmente stabili, non agli uomini in generale. Quindi non credo volesse dire che “la causa sono le donne”, in generale.

    Mi piace

    • ti ho postato la pagina…io quello che ho letto è stato che se mi metto una minigonna è normale che vado a solleticare la libido di un depravato e quello mi stupra…
      io non considero voi uomini dei maniaci depravati, la maggior parte delle volte siete voi stessi che vi date del maniaco…
      Purtroppo ti ripeto: non tutti la pensano come te…

      Mi piace

    • Chi stupra non è sempre mentalmente instabile…dire ad uno che è malato è come giustificarlo e scaricare la colpa sulla poveretta che non solo ha subito uno stupro ma si becca pure le colpe :(.

      Mi piace

  • “io sono stra sicura che tu come un’altissima percentuali di uomini siate rispettosi delle donne”
    Beh, meno male…

    “si prendono un commento volgare”

    i commenti volgari, offensivi ci sono anche verso gli uomini…ad esempio, se uno non piace viene definito addirittura “cesso”, se non ha successo con le donne “sfigato” ( e non mi risulta che esista il corrispettivo femminile “sfigata”)…

    Poi, la cosa non mi riguarda, perchè sono etero, ma cmq non mi pare che l’omosessualità femminile venga derisa e disprezzata tanto quanto quella maschile…del resto vi sono tante parole iin italiano che esprimono disprezzo verso i gay, mentre non mi pare ve ne siano verso le lesbiche…

    Mi piace

    • Le lesbiche vengono discriminate eccome…anche il solo fatto di vederle rappresentate come u giocattolo per etero…e poi ci sono tanti sinonimi per le donne etero che già ci bastano…

      Mi piace

    • beh i commenti volgari ci stanno per chiunque, ma qua stiamo parlando di altro…
      non ti pare che l’omosessualità femminile venga disprezzata? vai a dire una cosa del genere alla deputata Paola Concia, omosessuale dichiarata la quale insieme alla sua compagna è stata presa a maleparole perchè passeggiavano per mano in strada…giusto per farti un esempio “famoso”

      Mi piace

    • Sfigata esiste. Le ragazze definite cesso ci sono ogni giorno, e anche sfigate, racchie ecc… O_O

      Mi piace

  • si ho letto, è quel daniele quartuccio…

    Mi piace

    • esattamente….e ti posso assicurare che non è il solo a pensare e dire cose del genere… io ho sentito diversa gente fare questi discorsi…

      Mi piace

  • Non ho detto che non vengono discriminate, ma mi pare ci sia molto più disprezzo, odio, avversione, derisione per i gay che per le lesbiche…certo, c’è anche per queste ultime, ma per i primi mi pare ce ne sia molto di più…

    Mi piace

    • (premetto che non ho finito di leggere i commenti)hai ragione, ma da quello che sento e vedo io, la maggior parte degli ignoranti che offendono i gay sono in maggioranza uomini. Sai quanti ne ho sentiti che non vanno a ballare al gay village perchè hanno paura che “quei froci” li tocchino?!?Come se gay voglia dire maniaco sessuale!! Sinceramente vedo molta più tolleranza da parte delle donne se si tratta di omosessualità, ma questa non è certo una gara. Di amici gay ne ho tanti, invece di uomini che hanno amici gay se ne vedono pochi, hanno paura di essere a loro volta giudicati omosessuali. Questa è una malattia tutta italiana, non è colpa degli uomini o delle donne, ma di una profonda ignoranza che ci portiamo dietro da ormai troppo tempo. Con tutto il rispetto per gli italiani, qui le lesbiche vengono viste quasi come erotiche, mentre il gay fa schifo ed è deviato, sempre fighe due donne che si baciano e toccano, ma guai a vedere due uomini! Guarda lo scandalo marrazzo come si è tradotto in italia: sinistri sfigati perchè vanno con trans o gay, mentre i baci saffici di arcore sono ben accetti, destra moooolto pi figa perchè va con le donne…Non è forse vero che la maggior parte dei gay riceve insulti e botte proprio dal suo stesso sesso?

      Mi piace

      • bibi ma il gay village non è un locale per gay? quindi un etero che ci andrebbe a fare? riguardo alle lesbiche ci sono due modelliin cui vengono categorizzate , quelle oggetto sessuale per uomini , e le altre che odiano profondamente e picchierebbero gli uomini sono rozze e col percing.

        Mi piace

      • Ti assicuro che al gay village cosi come altre discoteche gay ci sono moltissimi eterosessuali. Pensa anche al mucca assassina, dove una volta c’era anche vladimir luxuria, era considerata una delle più belle feste! Io sono andata più volte con persone che volevano divertirsi e ballare e non si facevano certo problemi se c’erano gay o lesbiche.

        Mi piace

  • “Chi stupra non è sempre mentalmente instabile…dire ad uno che è malato è come giustificarlo e scaricare la colpa sulla poveretta che non solo ha subito uno stupro ma si becca pure le colpe :(.”

    Non ho assolutamente detto che lo è sempre, nè mi pare lo abbia detto quel tizio…Poi non credo che quel tizio abbia voluto giustificarlo…

    Mi piace

  • “e ti posso assicurare che non è il solo a pensare e dire cose del genere… io ho sentito diversa gente fare questi discorsi”
    beh cmq dopo averlo letto posso dire con certezza che si riferiva a persone mentalmente instabili, non certo ad uomini anche solo lontanamente normali

    Mi piace

    • Giovanni, io donna devo essere libera di vestirmi come voglio, non devo avere la paura dello stupro… come non devo neanche sentire discorsi del genere.
      a questo punto istituiamo il burqa!
      io non sto ad analizzare le parole di quel ragazzo, non mi tange il suo pensiero, l’ho postato giusto per darti un esempio del come molta gente pensi determinate cose…poichè tu dicevi che non era vero.
      quindi credo che sia inutile ora mettersi a discutere su come debba essere la mente del maniaco… perchè come ha detto Mary non sempre lo stupratore non è mentalmente stabile….ogni situazione è a se, e all’interno di questo blog non facciamo di tutta l’erba un fascio, semplicemente mettiamo a nudo i nostri pensieri e le nostre opinioni in base a quello che leggiamo, vediamo, sentiamo ecc ecc

      Mi piace

  • “ci sono tanti sinonimi per le donne etero che già ci bastano”
    ma a che sinonimi ti riferisci?

    Mi piace

  • Giovanni, io donna devo essere libera di vestirmi come voglio, non devo avere la paura dello stupro…
    mi pare nessuno dica il contrario!

    io non sto ad analizzare le parole di quel ragazzo, non mi tange il suo pensiero, l’ho postato giusto per darti un esempio del come molta gente pensi determinate cose…poichè tu dicevi che non era vero.
    beh quello è un ragazzo, adesso tra uno e molti c’è un pò di differenza…cmq il punto è che tu hai detto che si riferiva agli uomini in generale, invece lui si riferiva a quelli con problemi mentali e basta… poi personalmente non saprei dire se il suo discorso corrisponda al vero o no…

    quindi credo che sia inutile ora mettersi a discutere su come debba essere la mente del maniaco… perchè come ha detto Mary non sempre lo stupratore non è mentalmente stabile….
    certo, nessuno intende dire che lo sia sempre!
    ogni situazione è a se, e all’interno di questo blog non facciamo di tutta l’erba un fascio
    io però ho la sensazione che la tendenza qui sia quella di parlare molto male degli uomini e che, se non tutte, alcune delle autrici, abbiano dei pregiudizi verso gli uomini…e che in generale ci sia più considerazione e sensibilità verso le donne che verso gli uomini…x fare un esempio, si dà addirittura più importanza e risalto al 25% delle vittime di omidici che sono donne che al 75% – cioè la % tripla – che sono uomini!se questo non è dare più importanza alle donne che agli uomini…

    Mi piace

    • ti ho già scritto in precedenza quello che penso, inutile che mi ripeta…e cmq quel ragazzo rappresenta un esempio, come lui ce ne sono molti altri.
      per quanto mi riguarda, io spesso mi scaglio contro la società e quello che ci propone…(sopratutto in ambito pubblicitario)non scrivo contro gli uomini e non mi schiero da nessun lato, leggi i miei post se non lo hai fatto e fatti un’idea.
      Giovanni io credo che spesso le parti lese siamo entrambi, in quanto molto spesso il corpo della donna viene visto come un pezzo di carne, pronto all’uso e utilizzato per promuovere qualunque cosa, e nella maggior parte dei casi l’uomo viene visto dai pubblicitari come un arrapato cronico (in quanto spesso rappresenta il destinatario dei messaggi che mandano).
      Gli elevati femminicidi sono un dato di fatto, lo sai che persino l’Istat ha stilato una statistica? http://www.istat.it/dati/catalogo/20100409_00/NoiItalia2010.pdf a pag.246 la trovi.
      parlo per me dicendo che spesso,parlo della violenza sulle donne poichè reputo che sia quella più taciuta, altrimenti credi che facciano campagne e campagne contro la violenza sulle donne giusto per passare il tempo? basta che digiti su youtube e troverai un sacco di video a riguardo che spesso vedono come protagonisti personaggi famosi, un esempio:

      Mi piace

  • Ma le uccisioni di uomini, invece, non contano?Se sono i tre quarti degli omicidi, contano meno di quelli delle donne?!
    Non mi pare proprio che sia taciuta la violenza sulle donne, se ne parla di continuo…
    Magari sarebbe il caso di parlare di violenza in generale, senza fare distinzioni…anche gli uomini vengono picchiati, uccisi…e poi non c’è solo la violena fisica…
    “non scrivo contro gli uomini e non mi schiero da nessun lato”
    in effetti è la tua amica mary che mi ha dato quest’impressione…

    Mi piace

    • il punto giovanni è che facendo le proporzioni è raro che un uomo venga ucciso dalla sua ex che ha lasciato..dopodichè che esistano donne violente, criminali e anche assassine è ovvio, siamo pari moralmente e intellettualmente nel bene come nel male..ma è raro che uccidano gli ex

      Mi piace

      • qui sembra che stiamo facendo il primato a chi muore di più… O_O la violenza c’è…maschile e femminile..
        noi trattiamo queste tematiche, magari altri siti\blog si soffermano di più su altre….non ci vedo niente di male o di strano, e non noto neanche questo schieramento anti-uomo…

        Mi piace

  • Anche gli elevati omicidi di uomini sono un dato di fatto, e mi pare che prima è stato scritto che sono i tre quarti degli omicidi!

    Mi piace

  • Non mi pare che sono io che faccio il primato, ma chi parla solo di violenza degli uomini sulle donne…io quanto ero un ragazzetto mi sono preso varie volte dei cazzotti da coetanei che essendo più grossi di me se volevano non si facevano troppi problemi ad alzare le mani, o per futilissimi motivi, o per pura prepotenza e cattiveria…non è che solo perchè ero un maschio non mi facesse male prendermi un cazzotto a 15-16 anni e non mi venissero dei lividi!E posso assicurarvi che erano tutti ragazzi che non avrebbero mai toccato una ragazza e non le avrebbero mai torto un capello!Tra ragazzetti purtroppo è diffusa la mentalità “se si vuole, un maschio lo si può picchiare tranquillamente, o cmq nn è poi una cosa grave, mentre una femmina guai a toccarla”…poi sono sicuro che quelli con gli anni saranno cambiati, sia perchè saranno diventati meno aggresstivi e prepotenti – e magari avranno sfogato abbastanza la loro aggressività – sia perchè si renderanno conto che una volta diventati adulti – e una volta diventati adulti i loro coetanei che un tempo erano ragazzetti – sia gli altri che la legge non passano più sopra come niente fosse a pugni calci, eventuali minacce ecc!

    Mi piace

  • non noto neanche questo schieramento anti-uomo

    magari però se si è obiettivi se si parla di femminicidi si dovrebber parlare anche di maschicidi…

    Mi piace

    • Sorry, riporto il mio commento di prima, per farti capire che non intendevo quello che hai capito:

      “No, è appunto questo. Alemanno dice: non vestitevi scollate sennò verrete violentate. E io dicevo, scherzando: certo, come se una uscisse di casa vestita scollata e gli uomini non avessero altro da pensare che a violentarla. Era per dire che era una cavolata, mica per dire che gli uomini sono maniaci, intendevo proprio il contrario, che non è vero!!! Che i maniaci si comportano da maniaci anche se tu ti vesti col burqa, che non è che è una cosa insita nell’uomo, essere maniaco e quindi non puoi vestirti come ti pare.

      E guarda che quello che vi tratta come bambini è Alemanno, mica noi. è lui che dice che se una veste scollata è ovvio che verrà violentata. Prima di parlare documentati. Seriamente. Leggi l’articolo e prova a comprendere che critichiamo la stessa cosa. Sia noi che te. Critichiamo il fatto che in molti vedano gli uomini come dei costantemente arrapati che non sanno tenere le mani a posto, cosa non vera, perchè io ho sempre detto che conosco uomini e ragazzi stupendi, e molti con una vita difficile che non sono e non vogliono e non sono mai stati maniaci o stupratori.

      Nel senso: Alemanno dice che la causa degli stupri è vestirsi scollate, come se gli uomini venissero per natura trasformati in pazzi stupratori solo per una scollatura. Lui, evidentemente, pensa questo degli uomini. Io, invece, penso che uno stupratore sia uno stupratore a prescindere, che gli uomini non sono come li descrive quell’idiota. No? D:

      Mi piace

  • Beh ok allora, apprezzo che la pensi così, e allora siamo d’accordo.
    Cmq anche se non ho letto le dichiarazioni di alemanno, sinceramente non credo proprio che lui avesse voluto dire che “se una veste scollata è ovvio che verrà violentata”…
    Forse non si sarà espresso nel modo migliore e sarà stato frainteso.
    “in molti vedano gli uomini come dei costantemente arrapati che non sanno tenere le mani a posto, cosa non vera” mi fa piacere che dici che non è vero. Ma personalmente credo che non sia vero che in molti ci vedono così!Proprio perchè le sappiamo tenere a posto non credo che molti uomini ci vedano così!Considerato quanto può essere attraente una scollatura – chiaramente se alla base c’è un bel fisico – se non le sapessimo tenere a posto, staremmo spessissimo ad allungarle!Invece le teniamo fermissime, immobili. Anzi, in linea di massima ci imbarazza e ci scoccia anche guardare le scollature, del resto è facile sembrare sfacciati, ineducati o cose simili se si viene visti a guardare certe cose, quindi solitamente non ci permettiamo più di un’occhiata fugace…se poi siamo intenti a parlare con una che ci sta davanti, direi che la guardiamo praticamente solo negli occhi, a pescindere dalla scollatura…personalmente, mi sentirei davvero sfacciato se quando parlo con una le guardo la scollatura!

    Mi piace

    • :) Sono felice che ci siamo capiti :D Però purtroppo in molti vedono così, prova a cercare su internet, troverai che molti uomini e donne hanno una pessima idea di entrambi i sessi, nata e sviluppata dai media.

      Mi piace

  • mary una domanda ma quando parli di femminicidio spero ti riferisci a casi dove mariti/ex uccidano la loroattuale/ex compagna/moglie , perche capisci benissimo che se ci metti per sempio le donne morte in una rapina andata male, oppure in un caso di scippo ecc… i dati risultano sfalzati capisci ciò che voglio dire?

    Mi piace

  • Va bè ma che vuol dire dati sfalsati? una morte è una morte… al limite si potrà non considerare la morte di un rapinatore ucciso in uno scontro a fuoco e cose simili…anche se a dire il vero considerare la sua morte come non fosse mai esistita non mi pare bello visto che si tratta pur sempre di un essere umano…

    Mi piace

    • giovanni qui però parliamo di femminicidio ovvero di donne uccise dai loro ex/fidanzati/mariti dentro o fuori le mure domestiche ,e concorderai con me che non si sente molto spesso il contrario ovvero di donne che uccidono il loro compagno.

      Mi piace

  • mi pareva che x femminicidio si intendeva “donne uccise” in generale, e cmq se si intende quello che dici tu, non concordo, un omicidio è un omicidio…

    Mi piace