Intimissimi e il bunga bunga

bunga-bunga-art

Dal post di Giovanna Cosenza  scopro che Intimissimi s’è inventata una linea di mutande maschili ispirandosi allo scandalo del Rubygate con tanto di scritta “Bunga bunga dance” e degli uomini vecchi che inseguono una ragazza di colore nuda.

In realtà la vidi distrattamente esposta in una vetrina di uno dei punti vendita Intimissimi della mia città. Ritengo di cattivo gusto questa trovata in quanto non c’è proprio nulla da scherzare sulla vicenda del Bunga Bunga sopratutto su mutende maschili.

Chi avrà il piacere di indossarle o di acquistarle? Quale donna avrà il piacere di andare a letto con un uomo che indossa queste mutande?

Forse da queste mutande si capisce come il bunga bunga viene percepito nel nostro Paese ed è triste vedere come quello scandalo abbia trasformato le relazioni di genere tra uomini e donne facendo del bunga bunga (seppur in modo scherzoso e parodistico) un modello per i maschi italiani sbandierando l’orgoglio del vecchio puttaniere.

Scriviamo anche noi all’azienda che non può offendere i generi scherzando su uno scandalo di questa entità, perchè è proprio da questo che si deduce se siamo civili o meno.

Mary

34 commenti

  • e dire che io trovavo di cattivo gusto persino la canzone satirica di Elio e le storie tese (di cui sono fan)…
    mi ha sempre dato fastidio il fatto che un argomento del genere, che dovrebbe solo farci vergognare di fronte al mondo intero, sia invece oggetto di battutine e satire varie che poi fanno il giro su facebook e youtube… è tutto talmente disgustoso che davvero qualunque ironia, anche quella + intelligente, diventa di pessimo gusto.
    figuriamoci quindi come posso giudicare delle mutande come queste.
    ogni tanto compravo da Intimissimi, magari durante i saldi. non ci metterò mai più piede.

    Mi piace

    • Vabbè, una cosa è l’ironia intelligente degli Elii una cosa ben diversa è lo sfruttamento commerciale che fa Intimissimi..secondo me la satira e l’ironia anche su ciò che si fa vergognare è sacrosanta, ma bisogna saperla fare. ecco Intimissimi non è ironia, non è satira, è sfruttamento commerciale e basta.

      Mi piace

      • no ma io non ce l’avevo con Elio che fra l’altro fa solo il suo mestiere. solo era per dire che questo argomento mi ha talmente tanto infastidita e schifata che non sopportavo neanche quel tipo di ironia… figuriamoci come posso considerare QUESTA. a proposito, leggete questo articolo:
        http://www.mondonews24.com/attualita/mutande-e-boxer-bunga-bunga-da-intimissimi/15721
        “Una idea senza dubbio originale che potenzialmente potrebbe anche riscuotere un buon successo ammesso che gli uomini – giovani e meno giovani che entreranno nei negozi Intimissimi per rifarsi il guardaroba intimo- siano muniti di una buona dose di ironia!”, ecco quindi sarebbe solo una questione di senso dell’umorismo che non tutti hanno… e la cosa grave è che oltre a scrivere cose del genere (ovviamente si tratta di pubblicità, sicuramente sono stati pagati per scriverlo) l’articolo ha ricevuto più di 500 “Mi Piace”.

        Mi piace

      • Però molta gente l’ha anche criticato :)

        Mi piace

  • ecco un piccolo spaccato dell’Italia… ironizzano su una cosa che secondo me rappresenta una “macchia di vergogna”indelebile dell’Italia…è davvero vergognoso i livelli che si stanno toccando!

    Mi piace

  • Una foto davvero interessante. 13 euro per acquistare l’ennesima traccia di una violenza, e un promettente “cercasi personale” che fa da adeguato sfondo a tanta disinvolta esibizione di machismo d’accatto. Una gran bella lapide per certa pubblicità – se mai ce ne fosse ancora bisogno.
    Una volta Benjamin, all’alba della tecnica fotografica e dell’architettura moderna, chiamava certe fotografie “immagini di un delitto”, immagini dove non c’era più traccia di nulla che fosse umano. Quelle foto sono passate di moda; la definizione no.

    Mi piace

  • Quando le ho viste in vetrina mi hanno veramente innervosito. Ha ragione mia madre quando dice che è stufa delle parole bunga bunga, che oramai sono usate in qualsiasi situazione. E’ vero Pin@, non c’è niente da ironizzare, bisogna invece capire la gravità dell’accaduto.

    Mi piace

  • Un concetrato di sessismo e razzismo a sfondo coloniale. disgustoso.

    Mi piace

  • Assurdo, non me lo sarei mai aspettato. Io compro spesso da intimissimi, più che altro perchè è vicino a casa mia, ma non ho ancora visto, fortunatamente, queste mutande, o forse non ci ho fatto caso, semplicemente. Se le vedrò andrò direttamente a lamentarmi con i commessi, ma ora concentriamoci sul mail bombing.

    Mi piace

  • Oddio ma che schifo!Cioè ma secondo me la maggior parte degli italiani non ha capito la gravità del fatto, ecco perchè poi Berlusconi ci governa da quasi vent’anni ormai, perchè viene preso come una “macchietta” vivente, un simpatico personaggio!Queste mutande fanno veramente schifo, e sulla questione c’è ben poco da scherzare; inoltre sono offensive sia per le donne, infatti come hai detto tu Mary “chi andrebbe a letto con un uomo simile!?”, sia per gli uomini visti come degli animali che vanno a caccia e inseguono le donne con la lingua di fuori!Sempre peggio, ecco perchè il berlusconismo non finirà mai in questo paese!

    Mi piace

  • da quel che ho letto in giro il bunga bunga in origine era un rituale violento, uno stupro di gruppo, si può dire… Quindi in pratica abbiamo delle mutande che incitano, anche se ‘scherzosamente’, a uno stupro su una donna di colore in mutande… A me sembra di un cattivo gusto allucinante…

    Mi piace

  • guardate ancora cosa ho trovato su facebook: http://www.facebook.com/pages/I-doppi-sensi-dei-boxer-intimissimi/126052284128975 una pagina dedicata ai boxer intimissimi con tanto di ringraziamenti da parte del loro “ideatore”. che dite, bombardiamo anche lui???

    Mi piace

  • comunque ok che non c’ è niente da elogiare del bunga bunga ma parlare di violenza mi sembra eccesivo,erano tutte consenzienti anche se il vero problema e il discorso del fatto che ruby era minorenne e che quelle feste diventavano un trampolino di lancio per lo spettacolo e la politica.

    Mi piace

  • Che schifo!
    Oltre che una trovata commerciale è un tentativo di normalizzare la vicenda!
    E invece di normale in un presidente del consiglio che si sollazza con prostitute minorenni e concute funzionari di polizia per farle liberare quando queste vengono arrestate per furto non c’è proprio niente.

    Mi piace

  • Alessiox: 1) se le vittime erano sia uomini che donne sulla mutanda è rimasta solo la donna, guarda caso.
    2) la violenza fatta di botte e stupri è solo la parte finale, la punta dell’iceberg, di una violenza mentale pervasiva che è iniziata molto prima.
    Una violenza fatta di sfruttamento delle fragilità dei giovani, sfruttamento del bisogno e dell’ignoranza, da parte di viscidi e potenti miliardari.
    Non è difficile da capire, occorre però una certa dose di sensibilità umana e senso della giustizia. Tutte cose che si possono coltivare tra l’altro, e sinceramente, prima di fare ulteriori commenti simili al precedente, ti chiedo di CERCARE di sviluppare questo tipo di consapevolezza, perchè altrimenti resteremo sempre qui a perdere tempo, a leggere che tutto sommato non è successo niente le ragazze erano consenzienti e noi siamo moraliste ecc ecc. ecc. Ti chiedo lo sforzo di riflettere un po’ più a fondo.

    Mi piace

    • no dicevo solamente che non si può paragonare la vicenda ruby con la vicenda di DSK,tutto qui non ho affatto difeso Berlusconi ,e non vi ho criticato di moralismo, e poi Berlusconi ha colpe molto più gravi colpe che si trascinano dal 92-93.

      Mi piace

  • Appena inviata la mail. Non avevo visto questo prodotto “disgustosino anziché no” ma mi rendo conto che al peggio non c’è mai fine. Boicottaggio!!!

    Mi piace

  • Non ho mai messo piede in quei negozi “Intimissimi” e penso che dopo quest’ultima trovata di pessimo gusto, le probabilità che mi potessi anche solo fermare a guardare le vetrine si sono ridotte a zero. La gente non ha limiti, non vede mai il confine tra ironia e idiozia, non riesce mai a riconoscere l’entità di certe situazioni. Banalizza crimini e scandali con una facilità disarmante, oltre che inquietante. Io non ne posso più di queste persone mi vien voglia o di tappargli la bocca o, di dargli una svegliata.

    Mi piace

  • le vetrine di intimissimi cmq sono sempre state piene di boxer deficienti, sempre questa dicotomia tra donna che deve essere sexy e uomo che deve essere “divertente”

    Mi piace