Discriminazione sessista sul lavoro

sessista

Mi comunicano per email che sono in aumento le discriminazioni sessiste sugli annunci di lavoro. Avevo letto stamattina di un fatto che fece discutere  Genova fino a far intervenire i sindacati conro un episodio di discriminazione sessista contro le donne. Il responsabile della farmacia si giustifica tirando in ballo la scusa della zona soggetta a rischio aggressione.

Le discriminazioni contro le donne in Italia non sono una novità, ma il fatto che avvengano così in modo palese è vergognosissimo.

Tenere fuor le donne dal mercato di lavoro e alimentare l’esclusione sociale che ci rende vulnerabili tutte è un atto che in un paese civile e democratico non dovrebbe accadere.

Accade di trovare annunci rivolti a sole donne spesso quando si tratta di lavori di cura, alimentando quegli stereotipi di genere che tengono ben distinti i “lavori da donna” e i “lavori da uomo”.

Questo è lo screenshot di un annuncio della stessa città. Cercano una donna di pulizie (perchè gli uomini non possono fare i colf?) e senza figli (altra discriminazione).

E’ vergognoso,  in quanto va ad aggiungersi ad una discriminazione contro le donne presente già sul mercato del lavoro italiano, dove anche su annunci che spesso vengono indicati per “ambosessi” in realtà celano una tendenza verso il sesso opposto.

Se ne trovate uno simile e state cercando lavoro non esistate a contattare un dipartimento delle pari opportunità presente nel vostro territorio.

Mary

17 commenti

  • Bè danno per scontato che per un posto di magazziniere si presenteranno solo uomini e come addetto alle pulizie solo donne..ma fare annunci come questo è illegale, non si possono fare discriminazioni in base al sesso, l’unico settore in cui è permesso mi pare sia lo spettacolo (se ti serve un’attrice per un ruolo femminile di solito cercherai una donna, ad esempio)

    Mi piace

  • Peggio, Mary, perchè nel caso del secondo annuncio non si tratta di “collaborazione familare” dove chiunque, a casa propria, può optare per una donna o per un uomo che svolga mansioni domestiche. Qui si tratta di un’agenzia che collocherà una lavoratrice adetta alle pulizie delle parti comuni di immobili, di esercizi professionali, e delle parti di servizio di impianti industriali. Quindi: perché una donna? perché senza figli è facile da capire: non richiederà permessi e contributi familiari, non ci saranno problemi del tipo connesso alla responsabilità di una famiglia, potrà essere licenziata più tranquillamente. Inoltre la poveretta non deve avere più di 40 anni, in caso contrario, si capisce, una donna che avesse fino a quell’età svolto quel lavoro usurante sarebbe meno produttiva e, inoltre, vicina all’età del pensionamento. Insomma, carne fresca e facilmente gestibile.

    Mi piace

  • Come dice Paolo, tali annunci oltre a essere discriminatori non sono neppure legali: non si può prestabilire il sesso di un candidato a un posto di lavoro. Ovvio che la discriminazione avverrà comunque in fase di selezione, aggirare le norme è facile, ma almeno non mostrare le sprezzo totale di forme elementari di decenza…

    Mi piace

  • danzatriceorientale

    Senza contare quelli che discriminano in base all’erà: stando agli annunci che leggo, a 35 anni sei fuori da mercato del lavoro, solo che, siccome gli annunci cercano sempre candidati con esperienza, uno arriva in età da pensionamento che ancora è in cerca del primo impiego.

    Mi piace

  • Cerco lavoro e trovo testimonianze di discriminazione, legate all’età, al sesso o alla provenienza geografica e sempre all’aspetto fisico…
    In più per spostarti è preferibile il mezzo proprio…
    guai ad affidarti ai Trasporti Pubblici come in questo video http://www.youtube.com/watch?v=fMzGasLd_w8&feature=channel_video_title

    Mi piace

  • “Questo è lo screenshot di un annuncio della stessa città. Cercano una donna di pulizie (perchè gli uomini non possono fare i colf?) ”
    non penso che esistono uomini in italia che fanno questo lavoro (neanche stranieri) , e poi la domandi che fai e come dire “perche le donne non possono lavorare in accieria?(e mi riferisco ai lavori pesanti che si fanno nell’ impianto) “

    Mi piace

  • Esistono uomini che fanno i badanti. Li ho visti!
    E oi se sono pochi è perchè ci sono pregiudizi, non perchè siano incapaci.
    Idem per le donne in acciaieria o magazzino o officina, che invece sono parecchie.

    Mi piace

    • “E oi se sono pochi è perchè ci sono pregiudizi, non perchè siano incapaci.”
      si preferiscono le donne anche perche danno un senso di sicurezza in più in questi frangenti,
      “Idem per le donne in acciaieria o magazzino o officina, che invece sono parecchie.”
      vabbe io ho parlato dell’ acciaieria perche sono fabbriche dove si fa un lavoro pesante che mi sembra una cosa da uomini (non è sessismo e lo stesso discorso che si può fare per l’ edilizia) ,ben diverse dai maggazini e officini , comunque sei sicura che nelle acciaieria lavorino delle donne?

      Mi piace

      • Guarda il programma “Com’è fatto”, su sky, vedrai comparire delle donne lavoranti nelle accaierie :) Chi l’ha detto che le donne non possono fare lavori pesanti? E le donne che lavorano e lavoravano in miniera? Se scelgono più donne come badanti è solo per un po’ di pregiudizi e disinformazione, le donne possono lavorare in un cantiere o guidare un camion esattamente come un uomo può fare il badante per gli anziani o le pulizie. Solo pregiudizi.

        Mi piace

      • Hailey il camion si infatti uno dei caterpillar 787(il camion con cassone ribaltabile) è guidato da una donna , ma nei cantieri edili donne non ne ho visto mai , ma se vedi per esempio nelle scuole iti istituto tecnico industriale il numero di stundesse si puo contare sul palmo di una mano poi quelle che scelgono l’ indirizzo meccanico sono anche di meno, storicamente le donne hanno anche fatto i lavori pesanti in gran numero ma in situazioni particolari(per esempio durante le guerre)

        Mi piace

      • E questo, appunto, dimostra che è per disinformazione e pregiudizi che, se non in casi particolari, le donne fanno lavori diversi da quelli degli uomini. Sennò cosa sarebbe, scusa? Improvvisamente tutte, durante la guerra, acquistano una qualche capacità per fare qualcosa che sennò non sarebbero mai state capaci di fare?

        Mi piace

    • Hailey ma se la mettiamo su un discorso fisico in media gli uomini hanno più forza rispetto alle donne ,non metto in dubbio che le donne possano fare lavori manuali (come saldatori), ma ho seri dubbi su lavori molto pesanti , ma poi da quando le donne sono mai state in miniera.

      Mi piace

  • annuncio:

    Cerchiamo 2 ragazzi d’età compresa tra i 22 e 28 anni, per attività di fotografo, in un’associazione che opera all’interno delle scuole superiori della Lombardia, per un periodo che va dal 1 febbraio e si prolunga per 2mesi e mezzo/ 3 a seconda della quantità di lavoro. Dal 17 Gennaio ci saranno dei corsi per fotografi in cui imparare o raffinare le tecniche di scatto relative alla tipologia di fotografie di cui l’associazione necessita.
    La figura che stiamo cercando è un ragazzo paziente; puntuale; responsabile; estroverso; di bell’aspetto; capace di imporsi nei confronti dei ragazzi più estroversi; dotato di buone capacità comunicative e relazionali, anche nei confronti di ragazzi d’età compresa tra i 14 e i 18 anni; automunito; disponibile a lunghi spostamenti; abbastanza/molto appassionato di fotografia; saper utilizzare il computer ad un livello medio/alto; buona capacità d’apprendimento di nuove nozioni.
    Il lavoro si sviluppa generalmente tra le 8.00 e le 16, dal lunedì al venerdì. Sabato tra le 9 e le 14. Gli orari sono flessibili in quanto ci si deve adattare all’esigenze delle varie scuole. Ci saranno anche dei corsi di formazione che si terranno in orario pomeridiano, le date e gli orari di questi incontri verranno stabiiti di volta in volta.
    screenshot qui
    http://www.donnapratica.com/forum/parita-sessi/annunci-di-lavoro-t943.html#p1719

    Mi piace

  • Anch’io sono spesso in cerca.. L’anno scorso un cretino che gestiva una gioielleria mi chiese che lavoro faceva il mio fidanzato!!! E trovo scandaloso anche informarsi sul tuo stato civile, per poterti selezionare sulla scelta di avere un figlio! Spesso e volentieri sono catene schifosamente miliardarie che ti negano il diritto alla maternità!

    Mi piace

    • questa mi è nuova ti ha chiesto che lavora fa il tuo ragazzo? la trovo una cosa assurda e senza senso nel 2011 certe cose sono inconcepibili.

      Mi piace