Incompetenze

VELINE

 Striscia la Notizia lancia un’altra crociata: se la prende con Che tempo che fa, che promuoverebbe l’idea della donna-oggetto a causa della presenza di una Filippa Lagerback meramente decorativa.

Pur condividendo (anche se la valletta non è scosciata) trovo ancora patetiche le crociate di Antonio Ricci. Continua ad attaccare solo per far notare che “così fan tutti”.

Ma cosa ben più grave è che la tutela dei telespettatori, perfino dei giovanissimi, non è affidata a gente competente. Perfino chi dovrebbe tutelare i minori si schiera dalla parte di Antonio Ricci. Potete leggere bene quest’articolo che disinforma anche parecchio…vergognoso.

Per Marziale, ispiratore del Codice Tv e Minori, recepito dalla Legge Gasparri: “Configurare nella Velina il marcio televisivo e la lesione della dignità della donna è un esercizio di pura incompetenza, perché mai le Veline sono passate al vaglio di denunce per violazione della fascia protetta o per manifesta indecenza. Mai una protesta, mai una segnalazione genitoriale in merito”.

Sarà che ci siamo assuefatti a tal punto che non riusciamo più a segnalare? Insomma, posso solo immaginare chi ha assegnato l’incarico a questo signore.  Capisco perchè la nostra tv è ridotta in questo modo: lesiva per le donne e dannosa per i minori.

Le dichiarazioni di chi dovrebbe tutelare i minori dai messaggi che vengono dalla tv è molto in linea con l’esito negativo dell’indagine Media e Minori, il bello è che poi si lamentano. Anche qui siamo al predica bene e razzola male, è proprio ipocrita quest’Italia.

Partecipate al mailbombing a destra e invitate i vostri amici, dobbiamo agire ora che la patata è bollente.

6 commenti

  • Però Ricci stavolta può aver trovato un bersaglio convincente: in effetti le uniche cose che distinguono Filippa dalle veline è che lei non sgambetta ed è più vestita. E a me sta più simpatica.

    Mi piace

  • Ricci continua fare il finto tonto. Non c’è dubbio che la presenza di Filippa Lagerback sia decorativa, ma sta alle veline come Gwyneth Paltrow sta a Carmen Russo. Se questi sono i suoi argomenti, buonanotte alla ragione. E poi il fatto che i movimenti dei genitori non ritengano offensive le veline non è un lasciapassare culturale per queste ultime, solo il segno dell’assoluta miopia di questi tipo di organizzazioni. Comunque il re è nudo, e stavolta non può far molto per coprirsi.

    Mi piace

  • io dico solo una cosa: per vent’anni ci sono stati uomini a dirigere striscia, con giacca e cravatta e una parvenza di dignità, a far ridere e a essere soggetti della scena. Accanto avevano ballerine donne che facevano l’intrallazzo sexy. Ora perchè invece non ci mettono due donne simpatiche e magari anche di mezza età a condurre? Che so, qualche comica, attrice, presentatrice? O magari le stesse veline, che possono vestirsi come gli pare, ma almeno parlano e fanno battute e non sono più cornici? Però mi sa che è una proposta troppo sconvolgente per Ricci… :)

    Mi piace

    • danzatriceorientale

      Ai tempi del duo Canalis-Corvaglia, Ricci, non ricordo più in seguito a quali polemiche relative alle veline che non parlano, le mise per una settimana a condurre il programma, ma al loro posto non mise uomini nudi a ballare sul bancone (almeno mi sembra di ricordare così, se sbaglio correggetemi).

      Mi piace

  • Ricci non ci fai fessi.
    Non mi aspetto più nulla da striscia, e sconsiglio a tutti quelli che conosco la visione… è un programma senza dignità e falso.

    http://violapost.wordpress.com/2011/03/24/esclusivo-striscia-la-notizia-assolda-comparse-a-favore-del-nucleare-ecco-le-prove-foto/

    Mi piace

  • Da un lato c’è striscia che fa da finta paladina contro maghi truffatori e sensitivi, ridicolizzando al massimo ogni tipo di ricerca differente, facendo di tutta l’erba un fascio. Dall’altro lato poi ci sono programmi come “mistero” che invitano in studio illustri sensitivi o cacciatori di fantasmi (ma come?Non erano tutte cazzate?). Striscia è un programma ridicolo, per non parlare dei numerosi tagli che guarda caso ci sono quasi sempre quando è l’interlocutore a dire la sua. Fate caso a tagli, fate caso al fatto che fa da paladina della giustizia contro i maghi ciarlatani quando la stessa rete fa programmi come Mistero!!! Fate caso poi a ricci, che quando sente la m…a fino su al collo, da in mano un copione alle veline da leggere e ste poveracce sono costrette a leggere il copione del capo per salvargli il c…(e mica solo una volta, ma guarda caso parlano solo ed esclusivamente quando devono salvare ricci).
    Adesso ricci le ha vestite di più e le fa suonare i tamburi (cosi sembrano più artiste che oggetti da decorazione). Quando c’è qualche attacco al suo modo di presentare le donne, scrive due righe commoventi per le veline e gliele fa leggere nella puntata. Comunque noto che più vanno avanti cosi e più si scavano la fossa da soli. Se avesse fatto finta di niente non si sarebbe scatenato il putiferio che c’è ora. Veramente, ora al di la delle veline, è un programma tra i più ipocriti e sciatti della televisione…forse forse funzionava negli anni 90…ora è veramente arrivato alla frutta

    Mi piace