moglie in rottamazione

Lo spot della Fiat è pure finito in tv. Uno spot schifoso perchè rimanda all’idea di una donna da rottamare e in un clima in cui la violenza si consuma sopratutto in famiglia è pure pericoloso. Segnaliamo allo Iap o scriviamo alla Fiat.

La Fiat si sta comportando male in questo periodo. Sta svilendo le consumatrici, ha minacciato i lavoratori di volersi sposare all’estero. Ci vorrebbe un aforisma in sintonia con questa faccenda:

Come l’operaio si ritrova alienato nel suo stesso prodotto, così, grosso modo la donna trova la sua alienazione nella commercializzazione del suo corpo Juliet Mitchell, La condizione della donna, 1966

La nostra società dovrebbe impegnarsi a ridurre il ruolo della donna-oggetto. Intanto noi dobbiamo rimanere unite e denunciare.

19 commenti

  • http://www.libero-news.it/galleria.jsp?id=823

    la donna del giorno… Ho scritto alla redazione del sito… fatelo anche voi…

    Mi piace

    • con che coraggio poi riescono a parlare di violenza sulle donne?
      Avevo letto un altro articolo di libero che sviliva la manifestazione delle donne, molto in sintonia con la linea editoriale che relega le donne ad oggetti..
      I lettori sono maschilisti..anzi misogini! Giustificavano Mathias Shepps (il padre delle gemelline) accusando la moglie e commentavano lìarticolo sulla manifestazione dicendo che le partecipanti erano invidiose perchè brutte e racchie.
      e che dire della copertina di tre giorni fa dove si prendevano in giro bindi e vendola in una vignetta?
      Vignetta omofoba e sessista che rappresentava vendola nei panni della sposa e bindi nei panni dello sposo.
      Serve poco scrivegli..non rispondono mai!

      Mi piace

      • è che con certe persone è inutile anche ragionare, purtroppo. Non sanno ascoltare, credono di sapere già cosa è giusto e cosa è sbagliato, e non ascolteranno mai cosa qualcun altro gli dice, trovando però sempre altri, come loro, che gli daranno ragione. Intanto, però, noi la manifestazione l’abbiamo fatta, e ne faremo altre. E loro cosa fanno? A parte deridere chi ha coraggio di fare le sue scelte e difendere i propri diritti. Niente.

        Mi piace

  • L’ho segnalato allo IAP (www.iap.it):
    Ho scritto:

    Lo spot recita “Hai un’auto da rottamare? Paghi 8800 euro…”, poi fa altri esempi e conclude con “Hai una moglie gelosa e pure cozza? Hai tutta la nostra comprensione”. La frase finale è del tutto scollegata rispetto alla vendita del prodotto e offende tutti. Offende le donne che devono essere mogli, belle e perdonare le scappatelle del marito. Offende gli uomini perchè devono riconoscersi nell’immagine del macho stupido, che sposa una donna per sbaglio e poi la disprezza e rincorre amanti. E’ anche assurda dato che offende anche le donne che potrebbero acquistare il prodotto reclamizzato: o la Fiat pensa che a comprare la Panda siano solo uomini, per definizione bellissimi e aitanti?

    Mi piace

    • Già…
      però dice :
      hai tutta la nostra comprensione a 8800 euro
      dando l’idea di una donna da rottamare della serie:

      Non solo sei cozza, ma ti permetti di essere gelosa di tuo marito se va con le altre…
      Poi non si capisce se si fa anche il solito accostamento tra donne e motori (come se le donne sono gelose delle auto).

      Mi piace

    • Son completamente d’accordo con te: il commento sulla moglie cozza e gelosa non c’entra una mazza….però fa molto “bar con gli amici”!
      Segnaliamo!

      Mi piace

  • Segnalato allo Iap.

    Mi piace

  • Ecco, allora non aveva dato fastidio solo a me! Ma poi non capisco: la Panda è un prodotto rivolto solo agli uomini? Le donne non la possono comprare? Cioè con che criterio uno fa una pubblicità del genere? Già questo è sbagliato. E poi che cavolo di modello maschile è quello in cui devi avere solidarietà da altri uomini perché tua moglie è “cozza e gelosa”? Per carità, loro sono sempre perfetti, siamo noi che abbiamo sempre dei problemi… Tremenda!

    Mi piace

  • Ho fatto questa segnalazione:

    Lo spot recita: “Il prezzo della Panda è uguale per tutti”, seguono vari esempi di cui uno che dice “avete una moglie gelosa e pure cozza? Avete tutta la nostra comprensione a €8800.” La pubblicità è sessista per vari motivi: prima di tutto, non prevede che una donna possa acquistare quest’auto essendo evidente che la pubblicità è rivolta agli uomini; propone un modello femminile in cui una donna è considerata solo in base alla sua bellezza e alla sua tolleranza verso i comportamenti del marito, escludendo che possa avere magari anche altre qualità propri di un personalità completa e non di una specie di surrogato di una bambola gonfiabile; propone un modello maschile che debba cercare una donna solo “funzionale”, diciamo così, ai suoi desideri. Come se poi gli uomini non avessero difetti e, anzi, sono le donne che hanno sempre dei problemi nei loro confronti…

    Mi piace

  • Se ne può dedurre una cosa sola: i responsabili di marketing dell’autovettura in questione hanno deciso di escludere le donne dal loro “target”. Sennò, che senso ha?

    Mi piace

  • Ma anche così… l’uomo che compra una Panda non è solo single, è anche sposato e un acquisto di questo genere lo decide con la moglie. Io per es. già non compro Fiat perchè ha dei modelli antiquati, l’unica auto in grazia di dio è la Panda 4×4 e dopo questa pubblicità non la comprerei più apposta!

    Mi piace

    • E’ uno schifo questa pubblicità…invece gli uomini gelosi pur di evitare che le donne comprino un auto si inventano che non sono capaci di guidare..in tal caso tutto ciò sarebbe legittimo..
      Ti segnalo uno schifo che gira su youtube (da notare la mancanza di rispetto di questo porco che incita le molestie):

      http://www.youtube.com/user/MiSegoLeTipeDellaTv

      Mi piace

  • Tra l’altro, oltre che sessista, è pure fuori target perché anche i muri sanno che il bacino di acquirenti della panda (così come di molte auto di quel segmento) è equamente diviso tra i due sessi e anzi, trattandosi di una city car, ci sta che se in una famiglia ci sono due auto la Panda la usi più spesso la moglie (non pigliatemi per sessista, mi baso semplicemente sul campione che vedo) e anzi, io sinceramente conosco più donne che uomini con la Panda.
    Non so se qualcuno l’ha già detto, ma il messaggio è ancora più offensivo anche per me che sono un uomo (e credo per gli uomini in generale) con la frase “una moglie gelosa e pure cozza”, come dire che se fosse gelosa ma almeno bona potrebbe andare bene lo stesso, della serie almeno c’hai la bambola gonfiabile / l’oggetto da esporre (perché c’è pure questo nella mente malata di alcuni uomini… la moglie bella da esibire, manco fosse un quadro d’autore…)

    Mi piace

  • è una colpa non essere belle? un ragionamento del genere non l’ho fanno mai con i rappresentanti maschi… e poi la voce di Chiambretti è davvero fastidiosa…

    Mi piace

    • Basta pensare che conduce anche un programma tutto suo che è veramente sessista (xke relega le donne ad oggetti sessuali)

      Mi piace

  • ma io dico ma questi geni del marketing chi sono? spendono milioni per mandare uno spot in TV (e in radio) col solo scopo di far scalpore con una frase che li farà stare sulle ovaie a parecchie donne, assottigliando di molto il loro range di clienti…

    Mi piace

  • danzatriceorientale

    Visto che è Chiambretti a parlare, un figone da paura, perché non sostituiscono la frase con “Siete cessi come me? L’auto ce la regalano perché alla Fiat facciamo pena”

    Mi piace