Chi di donna ferisce di donna perisce

Ad aprile Berlusconi sarà giudicato da tre donne. Il premier è accusato di concussione e sfruttamento della protituzione minorile. Secondo le ultime dichiarazioni di Ruby-Karima, il premier sapeva che era minorenne . Dopo tanto Ruby confessa. Inoltre fu sempre Berlusconi, a suggerirle di dire a tutti che è la nipote di Mubarak, in modo da giustificare i compensi che le ha messo a  disposizione. La ragazza è stata ben più di tre volte ospite del Premier, almeno 15 notti secondo gli inquirenti, quando era ancora minorenne. “Dirai a tutti  che sei la nipote di Mubarak così potrai giustificare le risorse che ti metterò a disposizione”. Berlusconi chiede a Ruby sesso, dicendosi disponibilissimo a pagare tanto.

Ruby non è l’unica minorenne frequentata dal premier. Berlusconi avrebbe frequentato anche una certa Iris Berardi, diciasettenne all’epoca dei fatti e Noemi Letizia che avrebbe frequentato le cene e particolare inquietante e che sarebbero stati versati dei soldi sul conto della madre.    

 Berlusconi avrebbe raccomandato in cambio di sesso anche alcune note donne dello spettacolo. Nicole Minetti , da coloradina diventa igienista mentale (ops dentale) di  Berlusconi e viene eletta come consigliere regionale della Lombardia, una carriera veloce. Le recenti intercettazioni svelano che la Minetti avrebbe preso parte alle notti di Arcore, di Certosa e di Grazioli.
 
 La ragazza, di soli 25 anni, avrebbe conosciuto Berlusconi subito dopo il lancio della statuetta, quando lei stessa si occupò dei suoi denti. Ora sulla Minetti piove la stessa accusa che ha colpito Emilio Fede e Lele Mora: favoreggiamento della prostituzione.
 
 Tra le donne di spettacolo che sono entrate a far parte dei festini del premier c’è Sara Tommasi, 28 anni, paperetta, schedina, valletta e naufraga; Rasa Kulyte , la valletta ucraina della rai; Raffaella Fico, ex-gieffina, coloradina, valletta di Italia1; Francesca Cipriani expupa della pupa e il secchione e tantissime altre showgirl che provengono da programmi della Rai e Mediaset. le ragazze venivano anche  trattate come una sorta di giullare di corte, chiamate nelle residenze per animare le serate del premier con gli stessi balletti che vediamo in televisione. E’ chiaro che il ruolo che occupa la donna nella televisione è lo specchio del bunga bunga. L’immagine femminile di quella televisione appunto rispecchia i gusti dell’impero berlusconiano.
Nell’immagine sopra potrete notare i volti delle show girl che hanno partecipato alle cene.  Il motivo per cui il ruolo femminile nella nostra televisione e la nostra politica non cambia è la presenza e il potere di berlusconi . 
 
Il re ormai è nudo e i tempi sono maturi. Saranno tre donne a giudicarlo (spero non si tratti di strumentalizzazione), genere che è stato svilito da lui per molti anni. Bisogna proprio dirlo, chi di spada ferisce di spada perisce.
Intanto giunge un’altra buona notizia, il comitato “se non ora quando?”  è diventato permanente e organizzeranno nuove iniziative. Bisogna essere unite.

7 commenti

  • “COSI’ SI OSSERVA IN ME LO CONTRAPPASSO” (Dante, La Commedia, III, 28, 142)
    P.S. ma perché non ci sono più le faccine? Ci voleva proprio ;)

    Mi piace

  • scusatemi se sono un pò tarda di comprendonio, ma perchè “dire a tutti che è la nipote di Mubarak” dovrebbe giustificare i compensi che le ha messo a disposizione? questa cosa la scrivono dappertutto eppure io non ci vedo nessuna logica.
    comunque, c’è ancora chi continua a dire che questi sono fatti privati. una donna che dopo essersi concessa sessualmente è poi diventata consigliere regionale, ed oggi è indagata per favoreggiamento della prostituzione NON è un FATTO PRIVATO!!!

    Mi piace

    • decisamente. U.U e poi, anche se uno dice ” nel suo privato uno PUò FARE QUELLO CHE VUOLE” (che poi non è vero, sennò è legale anche uccidere, nel privato di una persona?), ciò non toglie che lo stesso Berlusconi e gli stessi altri politici che fanno queste porcate siano poi gli stessi a fare i moralisti quando si parla di aborto, profilattici e cose del genere… la libertà c’è solo quando si parla di loro. Anche nelle leggi che si fanno a loro favore.

      Mi piace

      • si appunto, gli stessi che hanno manifestato al family day qualche giorno fa manifestavano per la libertà sessuale (Giuliano Ferrara, per far eun esempio). ma per favore…

        Mi piace

    • danzatriceorientale

      Ho letto gente difendere l’indifendibile e sostenere che noi non c’eravamo mentre la Minetti si faceva il premier (conati di vomto, che coraggio), quindi non possiamo dire che è vero e le intercettazioni sono tutta una montatura (sempre secondo queste menti eccelse)…

      Mi piace

  • danzatriceorientale

    Già immagino quali saranno le parole del premier se dovessero condannarlo: “Sono invidiose perché non hanno delle belle tette e quindi se la prendono con me!”

    Mi piace

  • c’è bisogno della bomba atomica…

    Mi piace