Silvian Heach

01

Riapro un post per parlare del brand Silvian Heach. Sono andata sul sito web e c’è veramente da indignarsi sulla rappresentazione femminile di questo marchio di moda. Vi ricordate Sisley e i  cetrioli?

Bene anzi male, Silvian Heah, ci propina adolescenti che succhiano dei ghiaccioli di forma fallica, culi scoperti anche se stanno pubblicizzando un prodotto per donne. L’immagine che vedete appare sul corriere della sega, su Vanity Fair e altre riviste cartacee.

Le campagne pubblicitarie sono state diffuse in tutta Italia. Sarebbe bene scrivere all’azienda, allo Iap e agli enti locali e stendere un velo pietoso su queste tristi campagne pubblicitarie, l’ennesime che riducono la donna ad oggetto sessuale, lanciando messaggi che alludono alla disponibilità sessuale, veramente svilenti nei cofnronti della dignità femminile. Le donne non sono oggetti, questo Paese continua a promuoverci solo e unicamente come oggetti e questo non può essere più tollerato.

C’è proprio da peoccuparsi del grave arretramento della condizione femminile, che ci priva pure del potere di acquisto!

L’italia è l’Iran dell’occidente.

Per contattare l’azienda info@silvianheach.it

14 commenti