Un maschio non sessista?

Questo è lo spot di Maschio, un acquavite prodotto in Veneto.

Nonostante porti un nome tutto virile, il prodotto si pubblicizza con uno spot per nulla stereotipato.

Ci sono tre amici: due uomini e una donna che hanno degli hobby che non presentano alcuno stereotipo di genere.

La ragazza dello spot non appare nè sessualizzata e ha una passione che spesso erroneamente viene considerata prettamente maschile.

I tre amici dialogano normalmente e la situazione non oggettivizza nessun genere.

Quali sono le intenzioni del pubblicitario? Sfatare uno stereotipo di genere o  rappresentare una donna a modo loro un pò maschia per poter godere del privilegio di un Maschio?

11 commenti

  • Questo spot ha vinto un concorso a cui ha partecipato varia gente con vari video (c’é scritto su youtube), comunque io penso che siano semplicemente tre amici che hanno passioni differenti ma che hanno in comune la passione per il liquore, niente di sessista…

    Mi piace

    • ah era un concorso, ma per pubblicitari o aperto a chiunque? perché nel secondo caso ci sarebbe poco di cui esultare, sarebbe solo la dimostrazione che CHIUNQUE (specie se vive nel mondo REALE e non nel mondo del marketing) può fare meglio dei nostri pubblicitari…

      Mi piace

  • Non avevo pensato alla seconda, ma preferisco interpretarlo secondo la prima. Appunto, il non sessismo sta nel non presentare facili stereotipi di genere, no?

    Mi piace

    • certo, però sai la “malizia” a volte viene :)

      Mi piace

      • anche io voglio essere ottimista, il lavoro da meccanico potrebbe essere presentato come lavoro da maschi o maschiacci, però la donna del video è indiscutibilmente femminile in un modo delicato, non è “maschiaccio” nel senso comune del termine. il sospetto viene smentito in automatico… e il bicchierino dopo una giornata di duro lavoro non è concesso solo agli uomini (cosa che nella realtà non succede più da decine di anni)
        mi piace, mi piace

        Mi piace

  • danzatriceorientale

    Per me già che si mostra una donna che beve liquore ne fa uno spot non sessista, dato che, non so da voi, ma da noi c’è ancora chi vede di cattivo occhio le donne che fumano e bevono senza strafare.

    Mi piace

    • purtroppo ce ne sono, hai ragione, e forse sono della stessa vil razza che dà per scontato (!) che se una donna si interessa di calcio, conosce la terminologia tecnica, ed è pure tifosa sfegatata, lo fa solo per assomigliare agli uomini o per conquistarli. che poveretti. (e poverette le donne che lo fanno, ma quelle donne esistono solo nelle fantasie delle redazioni di cosmopolitan.)

      Mi piace

    • Nella mia cittadina una donna che beve e fuma non viene giudicata male….è quasi una cosa normale..viene vista male una ragazzina, come vengono visti male i ragazzini masch, quelli che comunemente chiamiamo bimbominkia.
      Ovvio che molti paesi purtroppo in Italia sono arretrati..infatti compito della pubblicità sarebbe cercare di persuaderli da certi pregiudizi..cosa che purtroppo in italia si fa poco….

      Mi piace

  • e questo?

    stessa marca, spot uguali agli altri.

    Mi piace

  • Sinceramente qualche dubbio mi viene.. La ragazza, va bene che ha la passione per la moto, ma indossa una maglietta piuttosto attillata che mette in risalto il seno e, a parte qualche ditata di grasso sul viso e sulla maglietta, ha mani pulitissime con french impeccabile e i movimenti che compie offrono varie interpretazioni. Il goccetto con gli amici non mi sembra sia in un contesto sprint, alla mano… sembrano tutti in tiro seduti a sto tavolino a bere il liquorino… Notare l’abbigliamento, decisamente scollato, e il comportamento, a mio parere un pò “oco”, della ragazza.

    E comunque siamo sempre lì al binomio donne-motori.

    Insomma, guardando attentamente i vari “dettagli” mi sembra che lo spot sia ben più che la semplice pubblicità di una bevuta tra amici…

    Mi piace