Colorado è sessista

FabriFibra

Avete presente Colorado Cafè?

Il programma sessista che “vende”  barzellette misogine e zeppe di stereotipi sessisti e che relega le donne ad oggetti-sessuali con la funzione di animare gli stacchi con siparietti che rasentano il porno.


Nella prima puntata dopo aver annunciato le nuove coloradine-pupe ha deciso di invitare Fabri Fibra come ospite. Non bastavano le barzellette sessiste e lo svilimento dell’immagine femminile che continua indisturbato da anni (i programmi italiani sono ripetitivi) ci mancava solo lui.


Per chi non conoscesse Fibra è uno pseudo-rapper che scrive dei testi di una misoginia infinita. Testi che  “incoronano” l’universo femminile con titoli di ogni genere attribuendo ad esso la causa dei propri fallimenti e interi versi che arrivano addirittura ad incitare lo stupro e il femminicidio.

Ora mi chiedo: Perchè la Mediaset ha optato sulla scelta di Fabri Fibra come ospite per rilanciare anche quest’anno questa porcheria di trasmissione?

Si tratta di un caso o fa parte dello stesso gioco?

Chi di voi ha visto la puntata?

18 commenti

  • Io non ho visto la puntata, però posso immaginare… Chissà se quest’anno ci sarà qualche comico donna in più (se non mi sbaglio ce n’era solo 1)

    Mi piace

    • Io sinceramente l’ho vista una sola volta. Se anche Zelig è un pochino sessista questo lo è il doppio. Le donne vengono relegate a oggetti-sessuali per alzare gli ascolti ecco perchè mancano quasi totalmente comiche donne (a zelig ce n’è un po’ di più). Per non parlare di alcuni comici sessisti e in più la scelta di Fibra come ospite..questa trasmissione è illegale!

      Mi piace

  • è pure omofobo… pessima scelta.

    Mi piace

  • Sinceramente non ho mai visto neanche una puntata di quello squallido programma!
    Certo FabriFibra è stata la ciliegina sulla torta, con quei suoi testi squallidi (tra i quali ricordo uno dello scorso anno “Speak english” dove enfatizzava l’Inghilterra per i vari usi, e soprattutto le ragazze inglesi, che dopo una notte di sesso non pretendono di essere chiamate il giorno dopo…in pratica lui inneggiava a fare così, scarcicare il tubo..e il giorno dopo chi s’è visto s’è visto….una sorta di “prostituzione senza pagamento” questo è solo uno tei suoi tanti “capolavori”)!
    Che dire del programma….in realtà italia1 non fa altro che sfornare queste perle : pupa e secchione, mercante in fiera (con la gatta nera….agghidata in modo svilente e soprattutto volgare nell’orario in cui lo trasmettono),colorado con le pupe tumefatte dal silicone e soprattutto con battute e uscite che nemmeno una bambina di due anni farebbe (appunto per comunicare che le donne devono essere così…bonone ,ovvero gonfie come bignè ovviamente nei punti giusti perchè poi stè signorine non possono e non devono superare la 40,stupide senza ritegno,ammiccanti come prostitute dell’800, e soprattutto sottomesse quindi se viene fatta una battuta offensiva su di loro non solo non se la prendono,ma anzi ci ridacchiano sopra!)…

    Penso che oggi come oggi la tv serva solo per metterci la gondola di Venezia sopra (spenta ovviamente)…un pò come facevano negli anni ’50-’60 (….ci avevano visto lungo!).

    Mi piace

  • Pingback: Un articolo sul sessismo di Colorado «

  • Il contenuto dell’articolo è pienamente condivisibile. Colorado è un prodotto che dovrebbe essere solo comico, ma che è costretto ad agire in sinergia (anche stilistica e di contenuti) con cose come la Pupa e il Secchione

    Mi piace

  • Non ho mai avuto il coraggio di vedere Colorado, mi sono sempre bastati i promo: ragazze seminude, scenografie dozzinali, comici di terza categoria, battute patetiche.
    Se Fibra c’è andato ospite, posso solo dire che è il caso che smetta di tirarsela. Tanto vale andare a Buona Domenica, allora.

    Mi piace

  • A proposito di musica sessista avete ascoltato il testo della canzone “Fare a meno di te” dei Due di picche? Il ritornello dice “ogni giorno farsi una ragazza facile non ha reso mai un uomo meno fragile”. Quindi secondo il testo una persona di sesso femminile ed una di sesso maschile che fanno la medesima cosa, ossia sesso occasionale, sono cose considerate in modo differente: lei è una ragazza facile ossia una poco di buono, una ragazza dai facili costumi (tanto per non essere scurrile!!); lui, invece, è uomo. Per non parlare del verbo “farsi” che non prevede un rapporto alla pari ma è l’uomo che si fa la ragazza facile! Oltre a questo il testo dice “tipe mezze nude, mezze Gucci e Prada, sgamano i ricconi manco avessero il radar”. Ai Due di picche l’idea che molte donne che vestono Gucci e Prada si siano procurate i soldi grazie allo studio e al loro lavoro (e non grazie a quello di un uomo) non salta mai in mente, vero? Oltretutto è di notevole interesse il simbolo dei Due di picche, che è in bella vista in alto a sinistra nel loro sito ufficiale, ossia un bel seme di picche che sta a rappresentare un sedere femminile con tanto di perizoma rosso!

    Mi piace

    • Mi sfugge questo gruppo, chi sono? Si sono formati di recente o infestano già da un po’?
      Comunque, tramontati i grandi cantautori, la scena italiana si è riempita di simil-boy band che, non paghe della mediocrità musicale, offrono testi desolanti, zeppi di frasi fatte e luoghi comuni, gran parte dei quali rivolti alla rapporto tra i sessi. Sembra che gli anni bui della doppia morale non siano mai passati.
      Ricordo un tale Matteo, membro degli “Zero assoluto” che aveva una piccola (per fortuna) rubrica su Vanity Fair in cui scriveva di tutto un po’.
      Puntualmente se ne usciva con cose tipo “cioè, per noi ragazzi parlare di gnocca è normale, ma se vedi ste ventenni di adesso così lanciate ti senti un po’ impaurito” o “se mia madre avesso fatto le corna a mio padre mi sarei scompensato, per il contrario mai”…e altre originalità. Mi sembrava quasi di sentirlo, con voce strascicata dal leggero accento romano che blaterava le stesse cosa che avrebbe potuto dire suo nonno.
      Non ho più sfogliato Vanity Fair (che, a parte la rubrica di Gad Lerner e quella di Pino Corrias, non ha nulla che valga la pena), ma spero che lo spazio per il musicista gggiovane sia stato doverosamente cancellato.

      Mi piace

  • I Due di picche è un duo formato dal cantante Neffa e dal cantante J Ax ossia la voce degli ex Articolo 31; si sono messi insieme per dar vita a questo album che si chiama “C’eravamo tanto odiati”.
    Anche io una volta lessi la rubrica del cantante dei Zero Assoluto, non ricordo di cosa parlasse esattamente. Ricordo solo che mi fece abbastanza arrabbiare ciò che aveva scritto.

    Mi piace

    • Oddio, J Ax non mi stupisce, ma Neffa non lo facevo così banale! devo riconsiderare le mie opinioni ;-) Credevo fosse un gruppetto di ventenni tipo quelli sfornati da X Factor, invece sono due che, se non altro, almeno per età dovrebbero aver capito che le ragazze “facili” sono tali solo perché è molto comodo chiamarle così. E dovrebbero ormai sapere che i ricconi e le tipe “Gucci e Prada” si sgamano e si cercano reciprocamente.

      Mi piace

  • danzatriceorientale

    Non ho visto la puntata ma mi è bastato vedere il video “Racchia racchia” condiviso su facebook, per farmi vomitare.

    Mi piace

  • Sinceramente pure io non li ho mai sentiti….sono un pò “out” per avere 25anni :D!!
    Comunque concordo con Alessandra….FabriFibra fa tanto lo snob e poi va nella “tv-pattume” (colorado,chiambretti night) e di recente ha pure dichiarato che Fazio fa un programma noioso e squallido, sarà che gradisce di più come presenza femminile due veline di terza fila strarifatte alla intelligentissima e arguta Littizzetto?
    Mi fa ridere il fatto che un imbecille degli Zero Assoluto(Matteo non sò chi sia dei due …ma tanto che differenza fa :D?)…dia consigli ad esseri umani…e a lui chi glieli da??ahhahahahahah….
    Con quelle canzonette piene di tututututututut…..(sarà che ne usano tanti perchè non hanno il dono di un linguaggio non dico complesso ma almeno normale),melense,retoriche,banali e al limite dell’intelligenza umana…..sarà per questo che si chiamano ZERO ASSOLUTOOOOO?
    Si sono rovinati con le loro stesse mani XD!!

    Mi piace

  • oddio come sono indietro, io nemmeno sapevo che esisteva la versione italica del rapper misogino-omofobo-sessista, e mi era sfuggita l’esistenza di Colorado, dato che non ho il coraggio di monitorare le reti mediaset, grazie quindi dei vostri aggiornamenti.

    Mi piace

  • danzatriceorientale

    A proposito di misoginia, vi incollo qui il link del video del fmaoso caso Avallone – Vespa, invitandovi a leggere i commenti che ci snono sotto.
    Ce n’è uno che non mi sembra avere tutte le rotelle a posto e certo, se non fa che tirare in ballo le donne straniere che sono meglio delle italiane e meno puritane, sta messo alquanto male, l’acidone che incolpa le donne dei suoi fallimenti personali :D

    Qua purtroppo non c’è via di mezzo: se una donna mostra un po’ di autonomia cerebrale, non dà ragione all’uomo, non gli apre le gambe a comando, non ride alle sue battute “simpatiche”, non si cura esteticamente per lui ma per se stessa, ha un lavoro che la rende autonoma, automaticamente è una donna acida, puritana e che odia gli uomini (solo perché difficile da controllare).

    Non accettano che questa è semplicemente una persona che ha anteposto se stessa agli altri, senza per questo essere diventata una megalomane che non va d’accordo col genere maschile: eh no, per loro (non tutti, per fortuna) vale il motto “o con me o contro di me”!!!

    Vi prego, salvatemi da questi trogloditi!

    http://www.youtube.com/comment_servlet?all_comments=1&v=ENV7Rbp02bI

    Mi piace

  • Danzatrice orientale TI STIMOOOOOOOOOOO!:D….uahahhahahaha …loro sono imbecilli (soprattutto mirmillione…)..ma li hai stracciati!complimenti!

    Mi piace

    • danzatriceorientale

      Fabiana grazie!!!! Anche se per me è davvero sconfortante essere messa di fronte a questi individui: quando posso li evito, ma quando ho letto mircoglione che dava delle acide corrosive alle donne e tutto il suo odio, proprio non ho potuto fare a meno di stare zitta :/

      Mi piace