Merce in offerta

12

Sembra che le ragazze oggetto nei pub vadano sempre più di moda. Pare che i pub italiani si stiano trasfomando in night.

Beh però concentriamoci nell’affissione. A Genova c’è un locale che si pubblicizza in questo modo. Con due ragazze scosciate a 90 gradi che lasciano ben poco all’immaginazione, solo per attirare più clienti possibili (maschi ovviamente).

A me ha fatto subito risalire alla memoria una campagna pubblicitaria americana che ritrae due bimbe con la medesima posa.

Molto simile vero?

L’unica differenza è l’età delle modelle. Qui due bimbe, lì due giovani donne. Il messaggio è lo stesso: allusioni sessuali. Le protagoniste vengono svilite in quanto donne (l’ultima incita pure la pedofilia).

Messe assieme ti fanno pensare ad un messaggio ben  preciso: oggetto sessuale ci nasci e ci cresci. Carne da macello di tutte le qualità e per ogni gusto. C’è la qualità giovane, la carne di vitella ed infine quella di vacca adulta ma ancora apetibile e giovane.

Poi c’è quella in formato pasta (2008). Ma sempre da “mangiare”.

Purtroppo questo bombardamento porta ad una persuasione tale che produce danni. La violenza sulle donne colpisce le donne indipendentemente dall’età. Ed è anche conseguenza di questi messaggi che ci bombardano quotidianamente suggerendo di trattare il corpo femminile come merce in offerta.

2 commenti

  • danzatriceorientale

    Questo tipo di propaganda si basa su principi assai semplici.
    Si trova un qualche desiderio diffuso, una qualche paura o ansia inconscia e comune; si escogita il modo di mettere in rapporto il desiderio o il timore con il prodotto da vendere; quindi si costruisce un ponte di simboli verbali o visivi su cui il cliente passi dal fatto al sogno appagatore, e dal sogno all’illusione che il prodotto, una volta acquistato, faccia avverare il sogno.
    (Aldous Huxley, “Ritorno al mondo nuovo”)

    Ed è proprio facendo leva sulle nostre paure e ansie (di invecchiare, di non essere più accettate, di non piacere più, di rimanere povere), che i mass media stanno cercando di convincerci che tutto quello che vediamo in questo blog, dalle foto pornografiche agli slogan, ma anche nel mondo esterno (l’ultima ci viene dal nostro “simpatico” premier, che attraverso il New York Times ha invitato le donne a sposare un uomo ricco anziché costruirsi una loro carriera), siano cose NORMALI.

    Mi piace

    • Programma di piscologia di 2a superiore e questione ripresa ogni anno.
      In alcuni luoghi sperduti le cose le insegnano… Ma magari certi non le ascoltano o non le capiscono.
      Sono quelli a cui piace sguazzare nella beata ignoranza.

      Mi piace