i quotidiani sessisti

Nei giorni scorsi il quotidiano Il Piccolo di Trieste ha pubblicato degli articoli per pubblicizzare un autolavaggio con “ragazze in perizoma”. Le donne vere come nella pubblicità e nella tv sono invisibili pure nei quotidiani. Mentre gli uomini sono quasi sempre politici, professionisti e lavoratori, le donne o sono oggetti sessuali o sono donne vittime/carnefici.

Un altro quotidiano, notizie italiane, parla di una notizia di pedofilia. Un uomo italianissimo ha abusato di una dodicenne. Il giornalista sottolinea che per fortuna non avevano rapporti completi.

Prima di tutto sembra voler sottolineare che il rapporto non è stato uno stupro ma un rapporto in due. Secondo mi sembra un commento che ricorda la questione dello stupro di lieve entità argomento esaltato dai nostri politici e del valore della verginità inviolato. In poche parole: lui è stato un gentiluomo per la stampa.

Per ultima cosa ci sono gli studi sessisti esaltato dai quotidiani sopratutto  Repubblica che è conosciuta anche per mercificare il corpo femminile :

L’ovulazione rende la donna più avveduta.

Poi c’è l’articolo che parla di come l’infertilità femminile avviene dopo i trent’anni. Quest’ articolo non sembra degno del 21 secolo. Promuove la gravidanza in età giovanissima come se le donne non debbano avere propettive di vita se non quelle di avere figli,come nel medioevo!

Inoltre allude alla pedofilia perchè include la fascia fertile intorno ai 16 anni. Consigliare di figli quando frequenti ancora la seconda superiore sembra voglia consigliare alle donne di restare a casa riproponendo un modo di pensare che pensavamo fosse morto. Per saperne di più leggete questo bellissimo articolo.

Poi c’è l’articolo della durata perfetta: la sveltina. Se no è noioso. L’articolo a mio parere è fallocentrico. l’eiaculazione breve in genere si fa quando il sesso si fa solo per il piacere maschile o per svuotare i testicoli: sia con una sega che con un noiosissimo sesso senza preliminari nè dolcezze.

Mi chiedo perchè una donna dovrebbe accettare un rapporto breve se sa che esiste la masturbazione che dura più o meno quell’arco di tempo e regala pure l’orgasmo.

Per ultimo abbiamo le vignette del fatto Quotidiano e alle sue recensioni ad “artisti” che usano stereotipi sessisti in versione ballata.

Il fatto fa una versione Online con tanto di vignetta sessista che  relega le donne non a lettrici ma a partorienti di lettori che si immagina fossero maschi.

La nuova versione è ben fatta. E’ un giornale libero senza ingerenze del Governo, ma la presenza di quel sessista di Massimo Fini  e qualche messaggio sessista mi impedisce di apprezzarlo.

One comment

  • – “L’ovulazione rende la donna più avveduta”
    La mia materia grigia è già sufficientemente sviluppata anche senza ovulazione. Sicuramente più di quelli che elargiscono fondi a “ricerche” di questo tipo.
    – “Meno figli negli ultimi 25 anni – Infertilità, un problema da trentenni”
    Io a 16 anni ero ancora alle superiori e non avevo un fidanzatino, figuriamoci cosa sarebbe stato trovare un padre per mio figlio. A 28 anni ero entrata da poco nel mondo del lavoro (l’università fa miracoli) maun figlio senza un minimo di stabilità economica come lo cresci? Adesso non ho problemi pratici e potrei avere figli, ma a quanto pare sono fuori tempo :D
    – “La durata dell’amore”
    Io l’orologio non lo guardo mai, anzi se è visibile lo nascondo. 5 minuti possono sembrare un’eternità se non ti va di fare sesso, e 15 minuti possono volare via quando ti piace. Ma chi cacchio è che decide QUANTO serve per stare bene? Di nuovo: ma chi cacchio è che dà fondi per questi studi???

    Mi piace