Pedofili, sessisti, moralisti e cattivi maestri

001pa402009

Panorama di febbraio 2010. La copertina è palesemente sessista: una foto quasi hard giustificata dal racconto di una giovane donna. A parte il fatto che questo argomento diventa talmente importante da dedicare perfino una prima pagina, la foto è troppo spinta rispetto al tema che si sta trattando anche se centra molto con il sesso. Sarebbe una ragazzina di quindici anni l’oggetto dell’articolo e in quanto minorenne piazzare una foto così hard è un atto che viola completamente l’immagine dei minori, arrivando perfino ad erotizzare il corpo di una bambina.

L’articolo inoltre è pure misogino: incital’odio verso le ragazzine, mettendole in cattiva luce e facendole passare tutte per puttane  dando rilievo alla notizia come se fosse importante e generalizzando il fenomeno quasi come se quei quattro casi diventassero improvvisamente grazie alla stampa fenomeno di costume nelle scuole superiori.

Questi articoli a mio avviso sono vergognosi perchè incitano il linciaggio morale di ragazzine e la pedofilia. Il lingiaggio morale sarebbe rafforzato dalla morbosità di voler rivelare la classe sociale della ragazza come dire che non ci sarebbe proprio una necessità per vendere il corpo e che se fossero invece povere allora è giustificabile.

Insomma è la stessa storia: le donne non possono fare sesso per piacere, non possono scegliere devono solo essere costrette a farlo, allora sì che sarebbero brave ragazze s enosono solo delle troie che del sesso ne traggono solo vantaggi fisici (orgasmo) ed economici (meretricio) per permettersi qualche vizietto in più.

I media che erotizzano il corpo delle bambine fanno invece un buon lavoro?

Sono da lodare chi lincia le donne e i bambini esponendoli come corpi da consumare e incitando proprio quella cultura che spinge le ragazzine a vendersi al migliore offerente, esaltando chi vende la propria verginità a un milione di euro?

Sopratutto continuare a bacchettare le donne e le bambine ma esibendole allo stesso tempo come carne da macello per vendere un giornale non è  atteggiamento da condannare?

Ricordo che la foto non è della ragazzina ma di una modella (probabilmente minorenne, non si sa), ma con quelle mutandine e quella conformazione fisica adolescenziale, allude ugualmente al sex-appeal delle minorenni con il cosidetto erotismo da Lolita.

Aggiungiamo anche che è da anni che Panorama continua a usare donne nude nelle suo copertine ed a esibirle come oggetti anche se gli articoli nulla hanno a che fare con il corpo femminile è questo è vergognoso se esercitato da un giornale di informazione.

Panorama ha pure un sito che sembra quasi una rivista porno o di Playboy. Ma sfruttare perfino la sessualità delle ragazzine è il campanello d’allarme di un giornale appartenente alla famiglia Berlusconi che ha superato ogni limite.

2 commenti

  • Io penso che se invece di essere unA ragazzinA, questa fosse stata uN ragazzinO…
    NESSUNO AVREBBE GRIDATO AL TROIO, COME INVECE AVVIENE
    SEMPREEEEEE CON UNA RAGAZZA O UNA DONNA.
    Sessismo di viiiiip!!!!!!!

    Mi piace

  • ElisaLavigneJackson

    io dei puttani a chi conosco glielo dico! è così che si cambiano le cose! vivendo da vere persone incazzate

    Mi piace