Boicotta la Wii

Questo è lo spot americano della WII. Uno sfondo bianco, inquetante e una ragazza bionda, scema, mezza nuda e avvenente vicino ad una donna cicciotta e molto vestita

In pratica lo spot usa il corpo femminile per pubblicizzare il prodotto rimpicciolito, umiliando tutto il genere femminile, sia le magre, rappresentate come oche, sia le grasse utilizzate per dare risalto alla bellezza della ragazza bionda, dare l’idea di ‘ingombranza’ evocando caratteristiche negative secondo i canoni estetici.

Nenache la parodia della wii ha raggiunto mai livelli così offensivi, che almeno come una pubblicità progresso descrive con ironia e sfottò i videogiochi e le pubblicità sessiste.

7 commenti

  • Veramente pessimo. E io che pensavo che la Nintendo fosse un’azienda creativa.
    Squallido, mi ha deluso.

    Mi piace

  • Sí, anch´io non me lo aspettavo dalla nintendo O_o che schifo!

    Mi piace

    • E pensa che io la volevo comprare!
      Ora mi è passata la voglia :(
      Buona serata!

      Mi piace

      • Vabbè, ti capisco, ma se dovessimo badare a chi gestisce le cose, non compreremo mai nulla.
        Io per esempio odio le multinazionali, ma tutto il commercio praticamente è multinazionale, no?

        Mi piace

  • è terribile: ma nessuno ha protestato?????
    oltre a umiliare il genere femminile, utilizza il corpo della donna come esca commerciale: gli uomini dovrebbero sentirsi a loro volta offesi.
    un saluto

    Mi piace

    • Già hai detto bene, esca commerciale!
      Ho cercato ma non ho trovato nessuna protesta :(
      Beh non che gli spot della wii italiani siano meglio con la provocante e ammiccante Juliana, ma questo è decisamente peggio!
      Buona serata :)

      Mi piace

  • Anna Maria Giansante

    SONO SCHIFATISSIMA…ma tanto la Wii non l’avrei mai comprata comunque

    Mi piace