ciao darwin contenitore di stereotipi sessisti e volgarità

Con grande tristezza l’emittente Mediaset quest’anno si trasforma sempre con più violenza in un contenitore di stereotipi sessisti, proponendo e riciclando contemporaneamente programmi dello stesso genere.
Prendi un programma riempilo di tette e culi, metti in perizoma un omosessuale, crea dei giochi con soggetti ritenuti moralmente gradevoli e mettili contro soggetti ritenuti dalla società come ‘diversi’, sgradevoli, amorali e da condannare. Promuovi l’omofobia, la misoginia, razzismo, stereotipi sessisti e via dicendo e il risultato è questo: Ciao Darwin, che andrà purtroppo in onda a marzo.
Esaminiamo alcune puntate:


Casalinghe
(Lunetta Savino) contro Donne lavoratrici (Mara Venier)

Avessero battezzato la puntata come : donne lavoratrici contro casalinghe sapete bene che sarebbe stato diverso. Le altre puntate sessiste sempre con lo stesso format:

Qui abbiamo ben tre sfide che promuovono la guerra dei sessi nel primo caso e la misoginia nel secondo dove c’è chi si sente fiero a usare le donne come oggetti solo per farsi stimare dagli amici o viene considerato con tale termine (positivo) se tradisce una donna che si contrappone all’uomo chiamato cornuto. Non c’è nulla di più sessista che accusare una donna se l’uomo manca di virilità.

Uomini (Marco Columbro) contro Donne (Paola Barale)
Playboy (Emilio Fede) contro Cornuti (Franco Oppini)


Mariti (Enzo Paolo Turchi) vs Mogli (Carmen Russo)

Ben due edizioni omofobe:
Etero (Franco Califano) vs Gay (Costantino della Gherardesca)
Eterosessuali (Andrea Roncato) contro Omosessuali (Aldo Busi)



Curiosità
: Ciao Darwin ha dedicato ben tre edizioni alla verginità femminile. Forse da buoni sessisti esporre fichette e culetti di fanciulle illibate o che si dichiarano tale (vedi la dichiarazione di verginità della Fico che ha consentito di trasformarla nella valletta più gettonata della Mediaset) o di promuovere la contrapposizione tra sante e puttane è ‘valore’ loro caro.

Caste (Iva Zanicchi) contro Libertine (Selen)
Vergini (Orietta Berti) vs Esperte (Alba Parietti)
Vergini (Isolde Kostner) vs Rifatte (Ela Weber)

Non manca il plus ultra di stereotipi di genere, che promuove anche l’eva contro eva.

Belle (Samantha De Grenet) contro Brutte (Anna Mazzamauro)
Vigilesse (Melina Gialli) contro Donne al volante (Paola Perego)
Suocere (Rita Savagnone) contro Nuore (Francesca Neri)
Mogli (Lorella Cuccarini) contro Amanti (Alba Parietti)
Magre (Nina Moric) vs Ciccione (Nadia Rinaldi)
Madri di famiglia (Barbara De Rossi) vs Trasgressive (Eva Henger)

Chissà che sorprese sessiste/razziste ci attendono quest’anno!

9 commenti

  • Non esiste bestemmia per esprimere ciò che provo… -_-

    Mi piace

  • non ho mai guardato ciao darwin…
    non mi aspettavo una cosa tantoripugnante e stupida..anche se visto l’andazzo non avrei dovuto stupirmi.. -.-

    Mi piace

  • Io e i miei genitori lo guardavamo assieme, quando ero piccola.
    Sempre su programmi idioti era accesa la TV.
    Se penso a tutta quella merda che mi è stata inculcata per tanti di quegli anni… Non so come faccia ad essere la persona che sono ora… Definitivamente contraria a tutto questo e a molto di più.
    Ma se ripenso davvero a tutto quello schifo, e a me, così piccola… Mi vengono i conati di vomito.

    Mi piace

  • la cosa più pericolosa di questi programmi è proprio che li guardino i bambini che sono privi di capacità critica.

    Mi piace

  • @Coco
    Missà che le nostre vite sono molto simili :)
    @Curevenom
    Infatti mi batto molto proprio perchè questi contenuti vengano trasmessi in orari fuori dalla fascia protetta.

    Un abbraccio!

    Mi piace

  • è proprio così..è un programma di merda, si vede un culo dietro un altro e basta, volgare al massimo, con cameramen schifosi che per poco inquadrano l’ano della ragazze…che bella tv wow.è inutile ke facciano finta di fare gli spiritosi e di attrarre bambini e famiglie con la simpatia se poi ogni 5 minuti i si scade al massimo in volgarità gratuita, in regia sicuramente c’è un maschilista pervertito. Ma noi telespettatori non possiamo fare niente???????????????????????????????

    Mi piace

    • Benvenuta :)
      Ho mandato pochi giorni fa una lettera alla Mediaset.Tempi lunghissimi x rispondere me la girano continuamente a diversi contatti.Sxo che arrivi al destinatario e mi dia qualche spiegazione.Anche se non rispondono l’importante èche la leggano :)
      Un abbraccio!

      Mi piace

    • Non guardare il programma. =D

      Mi piace

  • Secondo me dovrebbero vietare certi programmi o magari farli ma non sempre e solo dove si vedono culi e tette mi chiedo se questo mondo sta diventando veramente pieno di pervertiti che non hanno nulla da fare che guardare ste cavolate senza cultura….e poi mi chiedo ..ma le famiglie che guardano questi programmi fanno vedere abke hai loro figli quelle donne e gli uomini in mutande,,,,,bho???

    Mi piace