Axe, una donna (o più) ogni giorno

Grazie ad Ale ho questa pubblicità sessista di Axe. Nello sfondo un calendario del 2009 (la pubblicità è del 2009).

E all’interno di ogni giorno c’è una donna diversa. Il messaggio vuole comunicare che per un uomo che usa Axe c’è una donna disponibile ogni giorno. Vi avevo già parlato di Axe e il ‘mito dell’uomo playboy’ che puo avere tutte le donne che vuole ai suoi piedi.
Non c’è nulla di più sessista che usare le donne solo per il proprio piacere sessuale, posta come oggetto utilizzato per vantarsi della propria mascolinità, braccata come preda, una specie di ‘una tra tante’, peggio ancora se vivi in una società dove se altrettanto fa la donna con l’uomo viene considerata puttana.

Non so se conoscete gli spot, se non ve li ricordate eccone alcuni dall’92 ad oggi:


Notiamo come gli spot Axe siano diventati man mano più sessisti.Questo è quello degli anni ’80, uno spot sobrio dove non viene accennato minimamente il mancato rispetto per le donne.

Questo è del 2006. Cosa notiamo?Le donne che può possedere un uomosono aumentate, le femmine sono diventate una specie di animale che corrono dietro un uomo solo sentendo l’odore, l’uomo è rappresentato come una specie di Dio che può attirare tutte le femmine possibili.

Vediamo la differenza. L’ultima è inglese, sarà un po’ sessista (un uomo circondato da due donne ecc) ma è anche molto divertente, cose che in Italia non si è capaci di fare a causa del bigottismo e i soliti clichè imperanti del nostro Paese.

2 commenti