Yogurt

Questo è il cartellone 2009 della Muller sarda, yogurt arborea. La chiamo così perchè mi ricorda un po’ lo yogurt Muller, fate l’amore con il sapore.

Sul bodycopy c’è una frase doppio senso ‘passione da consumare’ che sembra alluda ad un rapporto sessuale con la signorina ammiccante che pare pubblicizzata al posto dello Yogurt.

Peggio ancora è lo spot.
Questo è dell’estate (purtroppo vi incollo solo immagini, perchè non posso incollare il video)

1) la ragazza è scrutata da un gruppo di ragazzi mentre mangia il suo Yogurt bianco:

2)La ragazza sta mangiando il suo Yogurt da sola:

3) Qui la reazione dei ragazzi che sembra scambiano il gesto della ragazza come un ammiccamento invitante (sob che tristezza!)

4) Solo gli spot sessisti possono rappresentare la donna che mentre mangia il suo yogurt debba aprire la bocca in quel modo, non c’è nulla di più triste.

5) come non c’è nulla di più triste che veniamo pure derise.

5) Non possono mancare i primi piani:

seno

cosce

bocca+bianco

I ragazzi trovano il vaso vuoto e la ragazza che se n’è andata:

Vergognosa è la battuta dei ragazzi almeno un bacio lo abbiamo rimediato, sulla serie se riesci a farti una bella ragazza in gruppo sei figo, non solo classificando la donna come un oggetto che deve essere disponibile sessualmente come fosse obligatorio ma paragonando lo yogurt alla prestazione sessuale della ragazza, accostando la donna alla merce che si vuole vendere (accostamento barattolo vuoto alla conquista sessuale non proprio conclusa, della serie solo questo mi lasci? e si paragona al bacio). Quindi i ragazzi maschi sarebbero i soggetti (non solo sessuali), che rappresentano il pubblicitario e i consumatori e la donna l’oggetto dello spot, nonchè la merce per renderlo più vendibile.

Per vedere il video intero qua

Per vedere altri

qua (che siccome non ha seno e glutei da mostrare poichè vestita deve fare lo stacchetto da velina), qua
e qua (questo è pure peggio visto che siccome non l’anno messa nuda doveva succhiare il cucchiaio in quel modo)

2 commenti

  • Comunque, più che altro io se fossi un uomo mi offenderei! Insomma, sembrano tutti dei profondi idioti! Ma proprio idioti! Non ho ben capito, a questo punto, se l’obiettivo è quello di rappresntare la donna come oggetto sessuale, oppure, al contario, far vedere quanto sono cretini gli uomini…
    Ma che roba…

    (Ma dove le peschi ‘ste schifezze!!! :))

    Mi piace

  • Penso che ci sia lo stereotipo dell’uomo bambinone almeno in quasi tutti gli spot dove la donna viene oggettificata e resa provocante. Peccato, lo spot, sopratutto quello della splendida spiaggia sarda potevano essere un bello spot se non fosse così sessista.
    Ehehehe ‘grazie’ ad internet le schifezze si pescano eccome.
    Un abbraccio!

    Mi piace