Fratelli maschi d’italia

Lo spot di Calzedonia è stato ritirato. Ritirato perché vilipendio allo Stato suscitando polemiche a non finire.

Ma non è la prima volta che in tv appaiono spot con jingle sulle note dell’inno di Mameli. Non mancano nemmeno quelli che cantano sulle rime dell’Inno ma cambiando le parole proprio come lo spot incriminato.

Questo è uno spot del 2008 con inno di mameli cantato da un calciatore e coperto da due pupazzi che lo ritengono troppo stonato.

Questo però non ha fatto scandalo politico come quello di Calzedonia.

Sapete per diversi motivi perchè ho criticato lo spot, motivazioni ben diverse dall’indignazione della politica.

Mi chiedo appunto poichè lo spot ha fatto scandalo perchè pubblicizzava CALZE DA DONNA no perchè banalizza il senso patriottico del Paese ma perché è realizzato in una versione tutta femminile abolendo il linguaggio sessista di un inno del secolo scorso.

Sono entrata già nel merito sullo spot di CALZEDONIA. Per me è sessista perché rappresenta le donne sempre nel ruolo di madri e in ruoli prettamente femminili secondo lo stereotipo, esaltando caratteristiche come la sensualità e la maternità.

Ma le motivazioni dietro l’indignazione sono frutto di un’Italietta sessista.