Culi in primo piano e uomini goffi

Questo è lo spot dei cracker Pavesi che quest’anno farò a meno di comprare.

Lo spot inizia con un lato b in primo piano, come i canoni estetici vorrebbero fossero i nostri.
Mostra una donna succinta, piazzata lì a fare la parte dell’oggetto sessuale.

Arriva una zanzara, che si poggia sul lato b della ragazza e lui non esita e schiacciargliela sopra con un giornale.
Lei si alza senza senza scomporsi (le donne in pubblicità sono stereotipatamente gentili).

Non è difficile capire che la scena è stata inserita apposta per inquadrare il sedere della ragazza.

Il sedere sempre dappertutto per pubblicizzare ogni cosa.

Da notare il movimento della zanzara. La zanzara si muove in modo che venga inquadrato prima il seno leggermente scoperto e poi i glutei della tipa sdraiata.

Per non parlare della rappresentazione maschile:  sempre imbranati, provoloni e goffi.