Poltrone&sessismo

Per questo spot si è optato ad un volto conosciuto quello di Sabrina Ferilli. Nulla cambia sempre sessista rimane, analizziamo perchè.
La testimonial Ferilli, usa per pubblicizzare il prodotto una posa che invita alla seduzione alla subordinazione sessuale poichè sta passiva su un divano usando un timbro di voce sexy e una posa lasciva. Le inquadrazioni zoommano sulle sue forme quando descrive il divano. sembra sia lei l’accessorio l’elemento decorativo. Via un altro spot che descrive la donna come elemento ornamentale.

L’unica cosa che apprezzo (ma non grido all’innovazione) è che hanno inserito una coppia gay. Il sessismo contro gli omosessuali pare essere superato apparentemente poichè sembra paradossale però mettere due gay in uno spot se poi lo spot vuole richiamare l’attenzione dei maschi eterosessuali.