la finta bellezza di un’infanzia contraffatta

Maddy_Jackson

Ancora una volta parliamo di bambine, bambine ridotte ad oggetti sessuali alla tenera età di 4 anni, bambine che cercano di rappresentare quello che non sono: donne adulte sexy e ammalianti!

Dopo le sexy bambole di Little Miss America, ecco arrivare Maddy Jackson, di soli 4 anni, con un sensuale corpo da pin-up ventenne artificiosamente costruito con delle imbottiture posizionate sotto un’aderentissima tutina rosa shocking, all’altezza del seno e del sedere al fine di imitare la cantante country tutte curve Dolly Parton .

La giovane pin-up a malapena riesce ad esprimersi ma già rappresenta un perfetto oggetto sessuale, pronta a farsi applaudire per i suoi ammiccamenti comandati da quelli che dovrebbero proteggerla e prendersi cura di lei. 

 

L’ennesima marionetta pronta ad esibirsi allo show  Toddlers & Tiaras,  potete infatti  notare dal sito come Maddy non sia l’unica bimba a partecipare.

Ovviamente le critiche sono arrivate come un fiume in piena, ma la madre (veterana dei concorsi di bellezza) durante un’intervista ha dichiarato: “Per alcune persone è un abbigliamento sopra le righe, per noi è solo ciò che sembra… È solo normale. Quando indossa seni finti e sedere finto, è un bonus extra”.

Lei chiama tutto ciò un bonus extra, non rendendosi conto che il vero problema non è tanto rappresentato dalla piccola Maddy, bensì dai messaggi che una bimba così conciata lancia a quei bambini che dal loro divano la guardano ingenuamente come una bambina che ha qualcosa in più di loro e che quindi va emulata, diventando per loro un’icona.

Per non parlare dei danni che si fanno ad una bambina come Maddy, che cresce con determinate convinzioni, ma di questo ho già da dato in precedenza le mio opinioni personali.    

Sempre più frequentemente si stanno cercando di imporre come sex-symbol delle bambine, e i casi sono davvero tanti, per citarne uno si consideri la giovane modella Thylane Loundry Blondeau di soli 10 anni e protagonista indiscussa della rivista di moda Vogue, fotografata con vestiti succinti, look strepitoso, tacchi vertiginosi, trucco pesante, in foto sexy e sensuali. Pensate che neanche i commenti lussuriosi dei pedofili hanno fatto fare retromarcia ai genitori, che nonostante le critiche non ne hanno voluto sapere di ritirare le foto della piccola.  

Questi sono quindi i modelli proposti dal mondo della moda, dalla tv ai nostri bambini che crescono sin da piccoli con l’ideale della bellezza, ma non una bellezza ingenua bensì una bellezza sessualizzata e strumentalizzata, una bellezza contraffatta!

I modelli proposti vanno a stravolgere l’infanzia quasi come se volessero cancellarla rappresentando ,in casi come questo,  materiale che inneggia alla pedofilia.

 Sono dei modelli che vogliono dei bambini già adulti, piano piano il mondo del dio denaro sta creando quelli che in futuro saranno i consumatori perfetti.

Non è infatti un segreto che ogni bambino\a voglia sentirsi grande, ma perché specularci sopra in un modo così malato?

Lo sapevate che in Russia sono nati night club per bambini?

Dalle immagini che trovate qui potete notare come in questi locali sia lecito comportarsi da grandi, facendo tutto quello che normalmente si fa in una discoteca. Ci sono delle foto che mi lasciano allibita, ragazzini\e che imitano grossolanamente gli adulti ballando sul cubo, scimmiottano un atteggiamento da macho, esibiscono trionfanti drink e bevande che spero in cuor mio siano succhi di frutta!

L’infanzia rappresenta un business ormai, un business deviato per quanto mi riguarda, poiché vogliono far diventare una cosa normale il proporre sexy lingerie per bambine o il far vedere come un qualcosa di innocuo la strumentalizzazione  dei corpi delle bambine al mero fine pubblicitario, corpi che vengono rappresentanti fortemente sessualizzati.  

Facciamo in modo che venga restituito all’infanzia il diritto di sporcarsi giocando in un parco, di impiastricciarsi con i trucchi della mamma, di correre liberamente all’aria aperta senza doversi preoccupare dell’impedimento che il nuovo abbigliamento dettato dalla moda impone, di sudare liberamente senza dover pensare che si sciolga il trucco appena messo.

Basta vedere sexy-bambine e prodotti che non sono per la loro età!

Basta a tutti quei genitori che riversano sui propri figli i loro sogni di gloria perduti creando dei piccoli mostri e costringendoli ad essere quello che probabilmente non rappresenterebbero neanche nell’età adulta…degli oggetti sessuali in una tutina rosa che vanno a solleticare la libido dei pedofili!

E soprattutto non facciamoci abbindolare da chi dice che tutto ciò sia normale… contraffare l’infanzia per quanto mi riguarda è un reato!

fonti : Giornalettismo , Blitz

Pin@

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: