Ancora centri estetici per bambini!

Dopo le polemiche sul centro estetico per bambine under 14 a Treviso, a Milano è stata aperta una cosa analoga in via Gorizia ed esiste già da tre anni solo che nessuno si è lamentato.

Il centro di Treviso era sorto all’interno della sede di un centro estetico per adulti a causa di un peso familiare che cade sulle donne, (condizione che viene sfruttata da qualche sconsiderato che per tornaconto personale genera questi “scempi”), perchè le donne sono sole a occuparsi della famiglia e quando riescono ad avere un pò di tempo libero e vogliono andare a “farsi belle” e a pensare giustamente un pò a loro stesse, non sanno dove scarrozzare i loro figli, sopratutto le femminucce, perchè i papà “a mali estremi” preferiscono occuparsi dei maschietti; quello di Milano è un centro estetico solo per bimbi e i genitori mandano i propri figli, ma sopratutto le figlie a farsi truccare, pettinare con le extension e a farsi fare la manicure.

Lasciando perdere la parte del listino prezzo, perché a differenza di Repubblichina non è questo ad interessarci, ma il fatto che in in Italia, si assiste passivi ed inermi ad un’”adultizzazione” del corpo infantile a fini commerciali.

Allora si creano veri e propri mostri: bambine che diventano già consumatrici, adulti che insegnano a bambine che la bellezza è l’unica arma che hanno a disposizione per farsi strada, piccole donne che non hanno nemmeno più diritto ad un’infanzia e non solo perchè le viene imposto un abbigliamento o un prodotto inappropriato (abbiamo visto questo anche con i giocattoli sessisti) ma perchè questa “sessualizzazione” precoce, in una società dove le violenze contro i bambini sono all’ordine del giorno- proprio a Milano pochi giorni fa è stata stuprata una bambina di 13 anni- non è altro che legittimazione e giustificazione dell’attrazione che certi soggetti hanno verso i bambini e delle loro azioni contro di essi.

Non c’è nemmeno più quel rispetto sui bambini che contrassegnava le società occidentali, oggi si arriva addirittura a pensare che una bambina di 10-13 anni fosse in grado di provocare un uomo perché percepita già “sexy” e non più in diritto di essere bambina e proprio su questo si costruiscono le basi dell’assoluzione dei pedofili e l’accettazione della pedofilia.

Nessuno ha pensato che educare le piccole donne ad essere solo belle, possa portare a precluderle ogni possibilità di avvicinarsi ai settori che nulla hanno a che fare con l’utilizzo della propria bellezza? e badate bene che non condanno la scelta di una modella, ma se oggi la maggior parte delle bambine, rispetto alle nostre antenate e mamme, vogliono fare sopratutto le veline e le modelle, anziché avvicinarsi a quei ruoli chiave che da secoli ci vengono preclusi, se i bambini ormai vedono le loro coetanee solo come oggetti in base al proprio aspetto e se l’anoressia sta colpendo le più giovani, c’è qualcosa che ci dovrebbe portare a preoccuparci e farci alcune domande.

Comments

  1. Inorridisco.

  2. Paolo1984 says:

    i centri estetici per bambine non mi vedono favorevole. Come ho detto, un conto è giocare coi trucchi di mamma, qui siamo un po’ “oltre”.
    L’anoressia temo però abbia delle cause psicologiche molto profonde e l’estetica c’entri poco e su questo: “se i bambini ormai vedono le loro coetanee solo come oggetti in base al proprio aspetto”..no voglio credere che non sia proprio così, insomma non sempre..i bambini, specie in pre-adolescenza iniziano a essere curiosi nei riguardi dell’altro sesso, ci sono i primi desideri, i primi innamoramenti ma questo è normale. Voglio sperare che sia ancora così almeno nella maggior parte dei casi. Ciò non toglie che pure l’infanzia ha le sue problematiche..

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: