Mediaset censura le scene gay e manda in fascia protetta volgarità, machismo e omofobia

sesso

Se pensate che Mediaset tuteli i minori vi sbagliate di grosso. La censura di un bacio (per nulla voglare) dalla serie “Gossip Girl” è l’ennesima prova della mentalità sessista e omofoba del padrone, sopratutto quando sforna modelli maschili machisti e contenuti omofobi.

Ci chiediamo per quale motivo Mediaset mandi senza problemi e per di più in fascia protetta scene di orgie (che incitano agli stupri di gruppo come quello avvenuto pochi giorni fa a Fano e Napoli da minorenni che troppo spesso emulano ciò che vedono in tv), volgarità, nudità sfrenate (insomma scene che rasentano il porno) ma censura un innocente bacio gay, permettendo sopratutto che milioni di ragazzini sentano le battute omofobe di alcuni personaggi televisivi.

Tamarreide è il peggior programma televisivo degli ultimi trent’anni, un format ridicolo, volgare e scadente. Ci sorprende che nonostante i bassissimi ascolti (sempre più in calo) e le richieste del Codacons non voglia saperne di chiudere.

Noi non siamo dei bigotti, ma semplicemente siamo stufi di chi veicola messaggi omofobi mascherandosi da colui che difende l’innocenza infantile (come se i gay fossero perversi) per mezzo di censure dove fa più comodo.

Sappiamo già che Mediaset (e Rai) fosse fallocentrica, eterocentrica e discrimina donne e omosessuali. Solo La7 riesce a dare un’immagine femminile migliore, ma anche là l’omosessualità è invisibile.

La rappresentazione gay sulla Rai e sulla Mediaset è spaventosa: c’è la “checca” che è in realtà un uomo eterosessuale che si finge gay per creare il personaggio, c’è il gay che si comporta da “checca” fomentando lo stereotipo del femminiello un pò clown. I gay in tv sono rappresentati male, anzi malissimo. La rappresentazione gay in tv è stereotipata, lesiva quanto l’immagine femminile, relegata sempre ad ornamento anche quando conduce un programma (vedi Giorgia Palmas su Paperissima. Qui Ricci si è dimenticato del Corpodelledonne2).

Anche le lesbiche sono assenti e sono ancora più invisibili. Spesso si tratta di donne eterosessuali che diventano bisex per stuzzicare gli appetiti maschili e per fare audience. Su queste rpemesse è stato realizzato il documentario Diversamente Etero (di cui vi ho già parlato), una sorta di spin-off de il corpo delle donne in chiave lesbica proprio per analizzare comele lesbiche vengono rappresentate in tv.

Continuamo a sostenere la battaglia del Codacons per chiudere questo programma becero e volgare.

Mary

*nell’immagine una scena dell’orgia di Tamarreide. Da notare il sessismo veicolato dall’immagine di due uomini a cui viene affidata parte attiva nel rapporto sessuale.

10 commenti

  • E’ interessante notare come in una lingua come lo spagnolo ci siano molti nomi, soprattutto dispregiativi, con cui si possano chiamare le lesbiche. Bollera, marimacho, cachapera, ecc..
    In italiano c’è solo lesbica: siamo ad uno stato ancora precedente al disprezzo, siamo ancora nell’invisibilità totale..

    Post molto interessante.

  • ma continuano ancora trasmettere quel programma inutile? O__o

  • Un giorno telefonerò mediaset..ora basta con questa tv!

    • “*nell’immagine una scena dell’orgia di Tamarreide. Da notare il sessismo veicolato dall’immagine di due uomini a cui viene affidata parte attiva nel rapporto sessuale.”
      ma il problema non e questo e che non puoi fare vedere un rapporto sessuale in fascia protetta.

  • scusate hanno trasmesso un orgia in fascia protetta?

    • Sì: per fortuna almeno tutta completamente sfuocata ma si capiva facilmente ciò che stava succedendo (senza contare che lo hanno detto chiaramente per evitare che qualcuno potess enon capirlo…)

      • Sì: per fortuna almeno tutta completamente sfuocata ma si capiva facilmente ciò che stava succedendo (senza contare che lo hanno detto chiaramente per evitare che qualcuno potesse non capirlo…)
        http://www.video.mediaset.it/video/tamarreide/full/231943/puntata-del-20-giugno.html vai a un’ora e venti della puntata e puoi vedere la scena.
        Non mi scandilazza la scena di per sè, mi disgusta il modo in cui è stato ostentato: tutto offuscato e alternato a un discorso serio (?), tutto offuscato ma chiaro…Il brutto che il tagliare e modificare le scene in questo modo è stato premeditato pur sapendo la fascia oraria, così come è stato premeditata la censura del bacio omosessuale.

  • Bè sarò ripetitiva ma in Italia va bene qualunque cosa purchè sia etero…Secondo questi signori, essere stupratori o assassini è sempre meglio che essere gay. Purtroppo per le donne omosessuali è anche peggio, perchè doppiamente discriminate.
    Chiara

  • la mediaset continua a fomentare lo sguardo machista e l’uso della donna come oggetto sessuale proprio in questi giorni in cui QUOTIDIANAMENTE avviene uno stupro od omicidio (o entrambi) di ragazze anche minorenni, ad opera di loro coetanei – in branco o da soli… gli autori mediaset sono così idioti da non capire che un ragazzino che vede solo reality su sesso e bassi istinti, si sente legittimato a perseguire il sesso ad ogni costo, come se “l’uso della fica” fosse un suo diritto…

    e se questi autori di merda pensano che la responsabilità ricada sulle famiglie, forse sono troppo vecchi per ricordarsi che durante l’adolescenza la parola d’ordine è ribellarsi ai genitori. anche ai migliori.

    provo un disgusto profondo e tremo per mia nipote che si affaccia proprio ora sull’adolescenza. in un mondo che le guarderà prima di tutto il sedere decidendo se è scopabile-violentabile.
    mi rendo conto che faceva bene chi, al cambio di nome fininvest->mediaset, ha preso a chiamarla MERDAset.

  • NIente è fatto a caso in tv. Perchè mettere una patetica scena finta? Non può essere un caso che questi ragazzi entrino in una villa a caso, stranamente aperta e vuota, con telecamere e tutta la produzione al seguito che non gli dice niente, entrino casualmente in una camera da letto e improvvisino un’orgia, sempre con le telecamere al seguito.
    Quindi se hanno messo questa scena fintissima non può essere un caso.
    Può esser stata messa per alzare l’audience. Oppure per qualche altro motivo.
    Mah.
    In ogni caso sono d’accordo che le scene di sesso in prima serata non vadano trasmesse, non importa che tipo di sesso, accidenti. Ai bambini ci si pensa solo quando bisogna