Aria pesante

Nel nostro Paese si respira aria pesantissima, da ventennio. Dopo le dichiarazioni fasciste di Berlusconi e del pdl (come ricorda una mia lettrice, vogliono eliminare il reato di apologia del fascismo) sono venuta alla conoscenza di un tristissimo e gravissimo episodio avvenuto  in un noto negozio di intimo a Porte di Roma. Tezenis.

Questa volta le pubblicità sessiste non c’entrano nulla ma c’è ben altro. La titolare del negozio picchiò una sua commessa per aver contestato un licenziamento non meritato. La gravità del fatto è accentuata dal fatto che la donna mentre picchiava la dipendente pronunciava queste parole: “non mi fanno pena neanche i cani, mi inchino solo davanti al Duce” accompagnate dal silenzio di gran parte della stampa, la quale anzichè parlare di questo fatto continua (come ha sempre fatto) a pubblicare una marea di ricerche atte a screditare il genere femminile. Intanto si stanno organizzando alcune proteste davanti al negozio.

Potete leggere la vicenda QUI.

Si respira aria pesantissima e sono molto preoccupata. Sempre per restare in tema alle pubblicità sessiste, una mia lettrice  blogger me ne segnala alcune.

Una è apparsa sul quotidiano“Calabria Ora” a pagina 56 del 16 aprile 2011 ed è l’inserzione pubblicitaria di loveradio.it eccola:

L’altra è apparsa a Crotone.

Mi sono sentita in dovere di diffonderle e farle fare il giro del web affinchè fatti il nostro Paese non si dimentichi dei valori democratici e del rispetto degli individui, troppo spesso violati a causa del retaggio di alcune ideologie che purtroppo tornano a galla: quella fascista e quella machista che vanno spesso a braccetto.

About these ads

Commenti recenti

There are no public comments available to display.

Comments

  1. Ma che schifo di paese stiamo diventando? E’ come una slavina che scende inesorabilmente sempre più in basso. Siamo oltre i valori conservatori della destra (quando ancora si può dire che ognuno ha il diritto di pensarla come vuole). Siamo alla fase più violenta, schifosa, volgare e aggressiva del fascismo, con corollario di sessismo, machismo ecc. ostentato e senza vergogna. Paura…

    • Di quali strumenti di immedata efficacia disponiamo? adesso, pima delle norme di controllo preventivo sulle immagini ed i messaggi pubblicitari che aspettiamo di proporre? Iap, risolutivo per ogni singolo caso, ma un po’ lento. Spray, l’unica cosa di efficacia immediata, e inoltre adatto a rendere visibile il messaggio di contrasto.
      Direi che adottarli entrambi contemporaneamente potrebbe aumentare l’efficacia di ciascuno di essi.

      • Ammetto che quelo che vale per la cartellonostica non è adatto alle immagini pubblicate sulla stampa ;)

  2. Comunque, non desistiamo dall’azione capillare con Iap. Ecco la risposta ad una nostra segnalazione, arrivata il 13 aprile:
    Segnalazione messaggio pubblicitario “The no. 1 in friction reducing”, relativo al prodotto ‘Ceramic Power V-Twin Liquid’ rilevato su Moto Special – data copertina Marzo – Aprile 2011
    Desideriamo informarLa che, il Comitato di Controllo, esaminato il messaggio pubblicitario in oggetto, ha deliberato di emettere ingiunzione di desistenza per violazione degli artt. 9 – Violenza, volgarità, indecenza – e 10 – Convinzioni morali, civili, religiose e dignità della persona – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.
    A seguito del suddetto provvedimento autodisciplinare l’inserzionista ha comunicato l’intenzione di desistere dall’ulteriore diffusione del messaggio contestato.
    Potrà rinvenire il contenuto del provvedimento inibitorio nel nostro sito internet http://www.iap.it, nella sezione “Le decisioni del Giurì e del Comitato di Controllo”.
    RingraziandoLa per l’apprezzata collaborazione, porgiamo i nostri migliori saluti.
    I.A.P.
    La Segreteria

  3. cazz.. ma questa follia rientra nel reato di apologia del fascismo?? (se non l’hanno già eliminato…)

    possibile che di fronte a una PAZZA del genere l’UNICA cosa che possiamo fare sia usare il potere d’acquisto?!?

    • Non è stato eliminato,ma ovvio che questa pazza abbia agito sicuramente perchè legittimata dal clima che si respira

    • danzatriceorientale says:

      Sì, purtroppo questa gente priva di coscienza prende atto della gravità di certi fatti solo quando viene colpita nel portafoglio.

      Anzi, le pagine facebook stanno anche organizzando un mail bombing a tutta la catena, se dovesse interesarvi, vi incollo qui il testo da spedire a info@tezenis.it:

      Spett.le sezione TeZenis di Calzedonia spa,
      Sono venuta a conoscenza, attraverso la rete, del caso di Sara, pestata a sangue dalla titolare del negozio TeZenis di Porta di Roma nella quale lavorava.
      So che non ci sono responsabilità attribuibili alla vs azienda, ma vorrei comunicarvi che questo comportamento inaudito avrà ripercussioni sulle mie abitudini di acquisto e che farò in modo, nel mio piccolo, di spargere la voce.
      Come cliente e come cittadino, mi rifiuterò di comprare ancora prodotti della corporate Calzedonia spa, fino a che tutti i vostri franchise concessi in gestione alla signora Emilio non saranno ritirati o affidati a terzi che nulla abbiano a che spartire con la suddetta.
      Ringrazio per la cortese attenzione

  4. Ieri ho cambiato tabaccaio…. quando sono entrata ho trovato una fila di accendini del duce, sono rimasta allibita…. Ci sono rimasta talmente male che stavo perdendo 20 euro a terra!
    mmmm il reato di apologia del fascismo non è stato tolto, ma mi sembra he nessuno ci faccia molto caso, le persone sembrano completamente indifferenti. E fa decisamente paura….

    • danzatriceorientale says:

      Tempo fa ero iscritta nel blog di ebay e c’era gente che, oltre a usare il duce come avatar, si salutava scrivendo:

      “Camerata, A NOI !!!”

      • ma sai… la cosa è che questi episodi mi lasciano sempre senza parole. Quando ero al liceo avevo molti compagni di classe che si dichiaravano fascisti. Uno durante un’assemblea di classe si alzò e fece il saluto romano prima di parlare. Non mi dimenticherò mai quella scena.Il clima che si respira ora sembra troppo assurdo e sono convinta che per questa idea non valga la libertà di pensiero. Bisogna assolutamente che questo clima cambi, altrimenti non si farà altro che tornare indietro. Su troppe questioni.

Si informano gli utenti che alcune immagini presenti su questo blog sono state trovate su internet e liberamente riprodotte. Chiunque voglia rivalerne la paternità/maternità, può inviare un' email a: comunicazionedigenere@email.it
Le immagini verranno immediatamente tolte dal blog. Legge nr. 62 DEL 07.03.2001


Ogni commento postato in questo blog è soggetto a moderazione prima della sua pubblicazione.
"Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001"

copyright

Creative Commons License
Questo opera di http://comunicazionedigenere.wordpress.com/ è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia. Questo blog è l'originale, nato nel 2009, diffidate dalle imitazioni e sopratutto da blog che presentano le url http://comunicazionedigenere.net e http://comunicazionedigenere.com che sono CLONI e non appartengono a noi poiche' riportano tematiche antifemministe e sono stati creati a nostro danno.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: