Un brano musicale che incita il femminicidio

rihanna-eminem

 Negli usa fa polemiche un brano Rap che incita il femminicidio e la violenza sulle donne.

Love the way you lie” è il titolo della canzone, rappata da Eminem e Rihanna, che è stata in passato vittima di violenze da parte del fidanzato consigliandoci in un talk show di denunciare. Nonostante questo Rihanna non solo è tornata insieme al fidanzato ma nell’ultima canzone dichiara di provare piacere durante le violenze che subisce, promuovendo un messaggio pericoloso che genera pregiudizi e che alimenta la violenza di genere.

Non bastano le altissime percentuali di femminicidi che come nel nostro Paese sicuramente saranno presenti anche negli Usa  per lo stesso motivo “se mi lasci non vale“, ma ci voleva anche una canzone per banalizzare ed accettare socialmente questi vergognosi fenomeni con queste parole:

Eminem:“Se quella prova un’altra volta a lasciarmi / La lego al letto e brucio la casa”. Rihanna: “Tu stai lì e mi guardi bruciare / Ma va bene così / Mi fa male ma mi dà piacere”.

Rihanna poi non è mai stata un modello positivo per noi donne. Un prodotto commerciale, insomma. Come tale dev’essere adomesticabile,  mostrare le sue grazie e compiacersi di subire violenze dal fidanzato.

Nel video Megan Fox presta la sua immagine e si rende complice di banalizzare la violenza di genere e di alimentare il pregiudizio “se l’è cercata“. Le scene del video nonostante siano crude, violente, inaccettabili, vengono vendute ugualmente sopratutto ai minori.

Comunicare che una donna prova piacere a subire violenza non solo significa giustificare la violenza maschile e renderla accettabile ma anche  banalizzare la sessualità femminile.

Nonostante questo sta scalando lo stesso le statistiche, ma noi non lo acquisteremo.

Questo brano è un altro prodotto commerciale sessista dal quale non solo bisogna dissociarsi ma anche denunciare.

7 commenti

  • La cosa più sbagliata è che probabilmente delle ragazzine guardando questo video si convinceranno che alla fine è giusto e normale che la violenza faccia parte del rapporto di coppia, che è bello vedere il tuo ex che picchia il tuo ragazzo, e che, sebbene la violenza possa sembrare un problema in realtà non lo è perchè vivrete felici e contenti andando a dormire abbracciati teneramente, dopo essere state picchiate.

    E si Mary hai ragione anche quando dici che è una banalizzazione della sessualità femminile..in una parte del video si alternano scene di violenza a scene di sesso come se alla fine fosse la stessa cosa o dando comunque l’idea che è la violenza a rendere così eccitante il sesso..

  • Devo dissentire stavolta.
    Il brano non incita alla violenza, parla di cosa si prova durante una violenza.
    Stessa cosa accadde al brano RAPE ME dei Nirvana e al brano POLLY sempre della stessa band.
    I testi erano parole che provenivano da testimonianze dirette di alcune ragazze stuprate e dalle sensazioni e dai pensieri che avevano avuto in quei momenti. Kurt Cobain si è sempre definito femminista e per questo è stato attaccato senza pietà da Repubblicani prontissimi a fargli chiudere la bocca perchè lo stesso incitava i giovani alla ribellione borghesuccia statunitense.
    Stessa cosa qui. Per quanto siano icone pop-rap e per quanto Hollywoodiano e patinato sia il video, la reazione è stata diversa per molte persone: moltissime persone che hanno vissuto storie simili hanno apprezzato molto video e canzone, non si parla di vivere lo stesso, si parla in prima persona.
    Stessa cosa, stessa censura per “There she goes” dei La-la’s che parla dell’effetto disastroso dell’eroina, spiegata da un tossicodipendente, oppure ” Golden Brown”, per non parlare di canzoni provocatorie femministe come ” Handsome and Gretel” delle Babes in Toyland cito ” So che ti sei sentita male brutta troia / mi hai scombussalto la mente/ ” e così via.
    Ma ad ogni modo…ognuno la vede come vuole.
    E resto sempre vostra grande ammiratrice e non per indorare la pillola eh.

    • potrei essere d’accordo con te walai se il video andasse a finire in un altro modo.. però così a me sembra un giustificare il tutto..

    • e quindi il significato della canzone sarebbe? ‘mi piace il modo in cui fa male, è giusto perché mi piace…’ ? sono versi della canzone… dovrei capire che in realtà tutte quelle donne vittime di violenza godono quando soffrono, e quindi è inutile aiutarle perchè adulte e capaci di scegliere per sè? già peccato che la maggior parte non scelgono mica di essere picchiate o tenute in scacco da meccanismi psicologici sfruttati dai loro aguzzini… ci si ritrovano in mezzo e vorrebbero uscirne, ma non c’è nessuno che gli faccia capire che può esserci di meglio, non tutti hanno la fortuna di incontrare brave persone che li autino… Guarda rihanna, prima picchiata dal fidanzato, poi ci è tornata insieme… Il classico stereotipo della ragazza-crecerossina brava e buona che aiuta l’uomo bisognoso… peccato che ho smesso di credere alle favole tanto tempo fa

    • Non confondiamo la cioccolata con la merda.
      Ovvero Cobain con Eminem e Rihanna.

  • Ascoltala meglio questa canzone, non mi pare che tu abbia compreso il messaggio.